03-01-2020

Le nomination dell'European Museum of the Year Awards

Nieto Sobejano Arquitectos, Sauerbruch Hutton, Kengo Kuma, Dorte Mandrup Arkitekter,

Adam Mørk, Alessandra Chemollo, Roland Halbe, Hufton+Crow,

Mestre, Italia, Graz, Austria, Dundee, Scozia, UK, Ribe, Danimarca,

Musei,

Award,

All'European Museum of the Year Awards, premio annuale assegnato dal Consiglio d'Europa, concorrono musei di recente apertura o che sono stati ampliati / ristrutturati negli ultimi due anni. Il vincitore sarà rivelato nella primavera 2020, ma scorrendo la lista dei musei selezionati scopriamo alcune architetture presentate nelle pagine di Floornature, come il Wadden Sea Centre in Danimarca, il M9 Museum in Italia, il V&A Dundee in Scozia.



Le nomination dell'European Museum of the Year Awards

M9, il museo del Novecento realizzato a Mestre in Italia dallo studio Sauerbruch Hutton, ma anche il Wadden Sea Centre presso Ribe, in Danimarca, progettato da Dorte Mandrup, o ancora il V&A Dundee progettato da Kengo Kuma, sono alcuni dei musei selezionati per la 43ma edizione dell'EMYA, European Museum of the Year Awards. Un premio annuale che su indicazione della giuria designata dall'European Museum Forum, viene assegnato dalla commissione per la cultura, la scienza e l'istruzione del Consiglio d'Europa.
Il premio fu istituito nel 1977 dal giornalista Kenneth Hudson e da Richard Hoggart, sotto gli auspici del Consiglio d'Europa, per incoraggiare e promuovere l'eccellenza nel settore museale europeo ricorrendo a pratiche innovative nell'esposizione e nell'offerta museale, a prescindere dalla materia trattata e dalla nazionalità del museo. I progetti selezionati per il premio sono musei di recente apertura o che sono stati ampliati / ristrutturati negli ultimi due anni, valutati in base ad alcuni principi cardine come: innovazione, qualità e accessibilità. Nella conferenza e cerimonia di premiazione i candidati sono invitati a presentare i propri musei, al vincitore viene assegnato il trofeo: The Egg, una scultura realizzata dall'artista Henry Moore che il museo dotrà custodire per un anno.
I vincitori dell'European Museum of the Year Awards 2020 e dei premi collegati saranno annunciati nel corso della Conferenza annuale del Forum dei Musei Europei, che si svolgerà presso il Museo Nazionale di Cardiff il 2 maggio 2020. Dalla lista dei musei selezionati siamo andati a riscoprire alcune interessanti architetture come il Wadden Sea Centre in Danimarca, il M9 Museum in Italia, il V&A Dundee in Scozia, l’ampliamento del Landesmuseum di Zurigo, il Museo MO di Vilnius, l’Open Air museum di Arnhem, il Joanneumsviertel di Graz.

L'architetto Dorte Mandrup ha firmato il progetto di trasformazione del Wadden Sea Centre presso Ribe, Danimarca. Il nuovo museo racconta la vita del Mare di Wadden e il ciclo degli uccelli migratori, ma non si ferma qui perchè pone attenzione anche all'azione degli uomini sul territorio. L'architettura progettata da Dorte Mandrup, infatti, valorizza i materiali da costruzione locali e le tecniche tradizionali.

Il V&A Dundee progettato da Kengo Kuma è il primo museo della storia del design scozzese. La sua struttura aspra evoca le forti scogliere della costa nord orientale della Scozia scolpite dall'azione degli elementi, ma nei fatti il museo si presenta come un luogo aperto e un nuovo salotto per la città. A un anno dall'inaugurazione il museo ha registrato importanti risultati sia in termini di visitatori che di incremento del turismo della città scozzese.

M9, il museo multimediale del 900, progettato dallo studio Sauerbruch Hutton a Mestre, non è solo un museo ma un progetto di rigenerazione urbana. Il museo crea, infatti, un ponte con il passato della città recuperando due preesistenze: un ex convento tardo cinquecentesco e un edificio direzionale degli anni Settanta, e diventando l'elemento principale del rinnovamento del tessuto urbano.

Sempre a scala urbana è il Joanneumsviertel progettato dallo studio Nieto Sobejano Arquitectos a Graz. Il museo è un edificio ipogeo che collega due monumenti storici, la Biblioteca regionale della Stiria e la Kunsthaus, diventando allo stesso tempo una piazza per la città.

(Agnese Bifulco)

Credits:

Wadden Sea Centre, Ribe Denmark
Architects: Dorte Mandrup Arkitekter www.dortemandrup.dk
Photographs: Adam Mørk

V&A Dundee, Scotland UK
Architects: Kengo Kuma & Associates kkaa.co.jp
Photographs: Hufton+Crow

M9 Museo multimediale del 900, Mestre - Italy
Architects: Sauerbruch Hutton www.sauerbruchhutton.de
Photographs: Alessandra Chemollo © Polymnia Venezia

Joanneumsviertel, Graz - Austria
Architects: Nieto Sobejano Arquitectos www.nietosobejano.com
Photographs: Roland Halbe

 


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature