30-09-2020

Nieto Sobejano Arquitectos Cité du Théâtre Parigi

Nieto Sobejano Arquitectos,

Diego Hernández,

Parigi,

Academy, Teatri, Tempo Libero,

Il progetto degli studi d'architettura Nieto Sobejano Arquitectos e Marin + Trottin Architectes è stato designato vincitore del concorso per la realizzazione de "La Cité du Théâtre", uno dei progetti più importanti del Grand Paris che sarà realizzato negli Ateliers Berthier costruiti nel 1895 da Charles Garnier, il celebre architetto dell'Opéra di Parigi. Il progetto riunirà tre famose istituzioni francesi del mondo della cultura: il Conservatoire National Supérieur d'Art Dramatique (CNSAD), il Théâtre National de I'Odéon- Théâtre de l'Europe e la Comédie-Française.



Nieto Sobejano Arquitectos Cité du Théâtre Parigi

La Cité du Théâtre di Parigi, è certamente uno dei progetti più importanti del Grand Paris, il programma che mira a trasformare Parigi e i suoi dintorni in una grande metropoli mondiale del XXI secolo. Il progetto di questo polo culturale è stato annunciato ufficialmente nel 2018 con un concorso internazionale di progettazione, vinto nell'autunno 2019 dalla proposta degli studi d'architettura Nieto Sobejano Arquitectos e Marin + Trottin Architectes. Per la realizzazione della Cité du Théâtre il sito individuato è nel XVII° arrondissement della città, si tratta degli Ateliers Berthier costruiti nel 1895 da Charles Garnier, il celebre architetto dell'Opéra di Parigi.
Un sito artistico importante in un quartiere in rapida evoluzione per un progetto dedicato alla formazione e all'inserimento professionale in ambito artistico e che allo stesso tempo permetterà a un pubblico più ampio di accedere a grandi opere teatrali, portando iniziative culturali anche verso la periferia della città. Un programma affascinante e ambizioso per un progetto dal forte carattere collettivo, La Cité du Théâtre riunirà infatti tre importanti istituzioni francesi del mondo della cultura. Qui sarà realizzata la nuova sede del Conservatoire National Supérieur d'Art Dramatique (CNSAD), le nuove sale spettacoli del Théâtre National de I'Odéon- Théâtre de l'Europe e due sale per le rappresentazioni del repertorio contemporaneo della Comédie-Française, oltre a una serie di risorse condivise tra professionisti e grande pubblico come la biblioteca e il centro documentazione. Intervendo in un'area urbana densa di storia e di memorie, gli studi d'architettura Nieto Sobejano Arquitectos e Marin + Trottin Architectes hanno prima di tutto creato una continuità visiva con il vicino Parco Martin Luther King, situato sul Boulevard Berthier, attraverso il progetto di un grande giardino sopraelevato. Il giardino è concepito come un ambiente urbano e valorizza anche gli edifici preesistenti progettati da Charles Garnier, che a loro volta saranno oggetto di un attento restauro, rispettoso della loro struttura e matericità. L'intento dichiarato dagli architetti è quello di realizzare un complesso culturale che sia una metafora a scala urbana dell'arte del teatro, un luogo di incontro per artisti, studenti, visitatori e spettatori trasformando anche gli Ateliers Berthier preesistenti in uno spazio pubblico dinamico e vivace aperto alla città. La Cité si svilupperà su una superficie di circa 22.000 m² suddivisa tra le diverse funzioni, con sale modulari per le rappresentazioni delle tre istituzioni: la Comédie-Française (da 250 e 600 spettatori), il Théâtre National de l'Odéon-Théâtre de l'Europe (da 250 e 500 spettatori) e il Conservatoire National Supérieur d'Art Dramatique (2 sale per 100 e 200 spettatori), e poi ancora laboratori, aule e uffici, oltre a spazi comuni come ristorante, biblioteca, centro documentazione e locali tecnici. Centro del progetto sarà il grande edificio alto che riprenderà il tracciato della cinta muraria di Thiers costruita nel 1841 abbracciando e unificando tutto il complesso con la sua facciata verde lunga più di 200 metri.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Nieto Sobejano Arquitectos

Location: Paris, France
Client: Ministry of Culture, Comédie-Française, National Conservatory of Dramatic Art (CNSAD), National Theater of the Odéon-Theater of Europe, represented by the public interest group Cité du théâtre
Lead architects: Nieto Sobejano Arquitectos. Madrid, Berlin
Associate architects: Marin + Trottin Architectes. Paris
Program: Refurbishment of Ateliers Berthier in Cité du théâtre.
Total floor area: 22.000 m²
NSA Office Director: Alexandra Sobral
Project architect: Simone Lorenzon (Nieto Sobejano Arquitectos)
Charlotte Lefebvre (Périphériques Marin + Trottin Architectes)
Project team:
Maria Pérez, Valeria Polato, Adrián Rodríguez
Adeline Biabaut, Anaëlle Cattet, Carol Reed
Competition team:
Carlos Ballesteros, Simone Lorenzon, Adrián Rodríguez, Valeria Polato, José Romera, Selina Feduchi, Antonio Jiménez, Marta Moreno, Ignacio García, Juan Pérez, Greta Allegretti, Carmen Bistuer,
Ciryil Nottelet, Yue Wu
Charlotte Lefebvre, Carol Reed, Corinne Takahashi, Pauline Tassan, Noé Teboul
Landscape consultant: D'ici là paysages et territoires
Scenography: Labeyrie & Associés, Juliette Pierangelo
Structural engineer: Terrell
Thermal, energy and environmental Engineering (Fluids and HQE): Espace Temps, Arqbag
Acoustic consultant: Acoustique & Conseil
Cost adviser: Mazet & associés
Administrative support: Visionlab
Lighting consultant: 8’18”
Signage: Franck Tallon
Infrastructure Engineering: Techni'cité
Fire protection consultant: Casso
Civil protection consultant: Cronos
Models: Nieto Sobejano Arquitectos, METRICAminima S.L.L.
Photographs: Diego Hernández (models), Luc Boegly (site)
Visualization: RSI Studio


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature