31-05-2018

FREESPACE, impressioni dalla Biennale 2018 - Padiglione Italia

Mario Cucinella Architects MCA,

Ken Schluchtmann,

Venezia, Italia,

Biennale di Venezia, Padiglioni,

Mostra,

In occasione della preview della 16 Mostra Internazionale di Architetture - La Biennale di Venezia, siamo stati in giro tra l’Arsenale e i Giardini per vedere i padiglioni delle partecipazioni nazionali.



  1. Blog
  2. News
  3. FREESPACE, impressioni dalla Biennale 2018 - Padiglione Italia

FREESPACE, impressioni dalla Biennale 2018 - Padiglione Italia In occasione della preview della 16 Mostra Internazionale di Architetture - La Biennale di Venezia, siamo stati in giro tra l’Arsenale e i Giardini per vedere i padiglioni delle partecipazioni nazionali. Il primo che abbiamo visitato è stato quello italiano, Arcipelago Italia, curato da Mario Cucinella e che sarà il protagonista di una serata dedicata presso FAB Berlin il 13 giugno.


Arcipelago Italia è un manifesto che indica possibili strade da percorrere per il rilancio dei territori interni, per dare nuovamente valore e importanza all’architettura e perché il lavoro degli architetti torni ad avere un ruolo di responsabilità sociale”. Con queste parole l’architetto Mario Cucinella, curatore del Padiglione Italia, introduce Arcipelago Italia.
Il padiglione, come sempre allestito nelle Tese dell’Arsenale di Venezia, presenta gli elementi chiave della ricerca proposta da Cucinella, indagando come l’architettura possa offrire un’opportunità di rinascita al Paese. Questa ricerca diventa così anche uno strumento di discussione e ausilio per le comunità e gli amministratori locali. 
Un tema concreto con risvolti concreti che dimostra una rinnovata attenzione verso i territori rurali. Una tematica che abbiamo trovato anche in altri padiglioni, come quello di irlandese o lettone.
Entrando nel padiglione Italia il motto The Future is the Product of Present Actions campeggia, come scritta luminosa, nella prima Tesa, quella dedicata agli otto itinerari ottenuti da un'approfondita ricerca, sviluppata da un team multidisciplinare istituito da Cucinella, e da nuove proposte per il territorio italiano. Tutto questo è integrato da un piccolo auditorium con proiezione del docufilm L’altro spazio prodotto da SOMEONE.
Nella tesa Maggiore troviamo invece una selezione di progetti architettonici contemporanei, modelli esposti su tavoli, la cui forma e disposizione spaziale rimanda al titolo: Arcipelago Italia. Qui l’obiettivo, come si evince dalle immagini esclusive scattate in occasione della preview,  è quello di far conoscere quella parte dell’Italia rurale meno nota, dove, nonostante le difficoltà effettive tipiche delle aree fuori dai grandi centri metropolitani, si trova molto del fermento creativo italiano. 
In questa sala, quale esempio della grande creatività e innovazione che da sempre anima il Made in Italy, le superfici di Iris Ceramica Group danno vita ad una quinta lunga 10 metri, composta da grandi lastre 300x100 cm in ceramica tecnica. La struttura è personalizzata grazie all’innovativa tecnologia di Gruppo DYS - Design Your Slabs, con un disegno, realizzato a mano dell’arch. Cucinella, che allestisce lo spazio, illustrando al pubblico il concept del progetto e le aree di intervento selezionate.
Arcipelago Italia sarà accompagnato da un fitto programma di workshop ed eventi per la durata di tutta la Biennale di Architettura, i dettagli si possono trovare sul sito dedicato al Padiglione Italia.
Il 13 giugno 2018 ci sarà un primo evento davvero speciale: negli ambienti del FAB Architectural Bureau nei Sarotti-Höfe a Kreuzberg, Berlino, è prevista una tavola rotonda sul tema della Biennale, FREESPACE, introdotta delle immagini del fotografo Ken Schluchtmann. I partecipanti sono appunto Mario Cucinella, architetto e curatore del padiglione italiano, e Lars Krückeberg dello studio di architettura GRAFT, team curatoriale del padiglione tedesco dal titolo Unbuilding Walls, oltre a Christine Edmaier, presidente dell'Ordine degli architetti di Berlino.
Un’occasione per conoscere da vicino due dei grandi protagonisti della 16a mostra internazionale dell’architettura e per approfondire le diverse declinazioni del tema FREESPACE.

Christiane Bürklein

16.Mostra Internazionale di Architettura
26 maggio - 25 novembre 2018
a cura di Yvonne Farrell e Shelley McNamara
#BiennaleArchitettura2018
Padiglione Italia - Arcipelago Italia
Curatore: Marcio Cucinella
Management e sponsorship: Giulia Floriani
Coordinatore di progetto: Irene Giglio
Ricerca e sviluppo: Valentina Porceddu, Valentina Torrente, Laura Zevi
Process development: Giuliana Maggio
Allestimento: Giovanni Sanna, Cecilia Perotti
Modelli: Yuri Costantini, Andrea Genovesi
Social Media: Alessia Ravaldi
Advisor del curatore: Mario Abis, Antonella Agnoli, Aldo Bonomi, Maurizio Carta, Luca De Biase, Roberta Franceschinelli, Alex Giordano, Ezio Micelli, Antonio Navarra, Fabio Renzi, Paolo Testa
Progetto grafico: ZUP
Comunicazione: PPAN
Ideazione e produzione video: Francesco Paolucci
Docufilm: Realizzato da Studio Nicama Prodotto da SOMEONE srl
Catalogo: Quodlibet, Annex - Viaggio in Italia, Domus
Immagini della mostra: ken schluchtmann - diephotodesigner.de
Evento 13 giugno 2018: http://www.fab-architectural.de/events/berlin/event-22-berlin/186


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×