17-12-2018

Parviainen Architects e la Länsisalmi Power Station a Helsinki

Parviainen Architects,

Mika Huisman,

Helsinki, Finlandia,

Edifici Pubblici, Edifici Commerciali, Land Art,

Vetro, Metallo,

Lo studio Parviainen Architects ha vinto al World Architcture Festival 2018 il premio come migliore architettura nella categoria Production Energy and Recycling, secondo riconoscimento quest’anno dopo il Marigold Architecture Award.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. Parviainen Architects e la Länsisalmi Power Station a Helsinki

Parviainen Architects e la Länsisalmi Power Station a Helsinki Lo studio Parviainen Architects ha vinto al World Architcture Festival 2018 il premio come migliore architettura nella categoria Production Energy and Recycling, secondo riconoscimento quest’anno dopo il Marigold Architecture Award. Un esempio virtuoso per un’infrastruttura dal valore iconico, ovvero bella e funzionale.


Tradizionalmente l'infrastruttura antepone la funzione alla forma e spesso l'estetica non viene presa in considerazione. Ma ci sono architetti capaci di trasformare un'infrastruttura performante in landmark, facendo sì che anche una centrale elettrica possa diventare un'opera d'arte, come dimostra la Länsisalmi Power Station a Vantaa, su disegno dell'architetto Bratislav Toskovic dello studio Parviainen Architects. Dietro il bellissimo guscio e lo splendido arco si nasconde una tecnologia all'avanguardia e un'enorme capacità di potenza, la quale permette di portare energia elettrica a quasi 800.000 abitanti dell'area metropolitana di Helsinki.
Il progetto di costruzione ha riguardato l'ampliamento della capacità di trasmissione della sottostazione costruita nel 1994, allo scopo di far fronte al crescente consumo di energia elettrica della regione della capitale, la quale varia molto a seconda della stagione. La nuova sottostazione è dotata di due trasformatori da 400 kV e di linee di trasmissione da 400 kV verso le sottostazioni di Tammisto e Anttila.
Il progetto, sito in una posizione ben visibile all'angolo tra la Tangenziale III e l'autostrada di Porvoonväylä, prevedeva anche la costruzione di un nuovo centralino ed edifici, nonché di un portale paesaggistico alto 50 metri, dal quale le linee di trasmissione si collegassero alla sottostazione.
É interessante sottolineare che il concetto architettonico di questo intervento trae ispirazione dalla corrente elettrica e dalla sua manifestazione visiva: la luce.
L'accostamento dell'energia, che scorre attraverso la centrale, con il flusso di traffico veicolare, che passa a fianco al sito, ha ispirato gli architetti a creare un’architettura che lasciasse il segno. E questo lo ha fatto senza subordinare l’estetica ai requisiti funzionali, come spesso accade in questa tipologia costruttiva. 
I materiali principali della centrale, un complesso di tre edifici, sono in cemento grafico colorato e vetro per il rivestimento delle facciate. Queste ultime formate da panelli staccati di 600 mm dal volume più grande a 3 piani con struttura in cemento armato, ospitante la sala di controllo. Quando questo interstizio viene illuminato la sera, gli edifici si trasformano in lanterne, esprimendo l'energia elettrica come un fenomeno visibile. Inoltre il vetro opaco è anche un riferimento diretto agli isolatori vetrati ampiamente utilizzati nell'industria della distribuzione elettrica.
Il portale panoramico con il suo arco alto 50 metri è stato realizzato con tubi in acciaio corten del diametro di 800 mm. Il fatto che questo tipo di acciaio non necessita di manutenzione è stato un fattore importante nella scelta del materiale per questa struttura scultorea. Il colore arrugginito naturale e caldo del corten contrasta piacevolmente con gli alteri materiali, il vetro e il cemento, e crea una tensione visiva che sottolinea la ricerca estetica dell’intervento di Parviainen Architects.
Un approccio che non solo ha portato alla vincita del World Architecture Festival 2018 nella categoria Production Energy and Recycling e il Marigold Architecture Award 2018, ma anche ad un bellissimo riconoscimento da Ritva Viljanen, sindaco di Vantaa, il quale afferma: "La sottostazione Länsisalmi è un esempio di come funzioni tecniche essenziali possano essere realizzate con un'architettura di alta qualità. Il risultato finale è un piacere per i residenti della zona e per le persone di passaggio. La sottostazione di Länsisalmi è un punto di riferimento meraviglioso per Vantaa”. E una tale affermazione per un'infrastruttura tecnica è davvero rara.

Christiane Bürklein

Progetto: Parviainen Architects
Luogo: Vantaa, Finlandia
Anno: 2016-2017
Immagini: Mika Huisman

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×