17-09-2018

Una casa tra museo e cucina di Jesús Aparicio

Jesús Aparicio Guisado,

Montse Zamorano,

Madrid,

Housing, Appartamenti,

Cemento, Vetro, Mattoni,

Recupero,

L’architetto spagnolo Jesús Aparicio ha realizzato una casa nel centro storico di Madrid che nasce da una preesistenza e dalla vista privilegiata sulla galleria d'arte più importante dal XVIII secolo: il Prado.



  1. Blog
  2. News
  3. Una casa tra museo e cucina di Jesús Aparicio

Una casa tra museo e cucina di Jesús Aparicio L’architetto spagnolo Jesús Aparicio ha realizzato una casa nel centro storico di Madrid che nasce da una preesistenza e dalla vista privilegiata sulla galleria d'arte più importante dal XVIII secolo: il Prado. 


Non ci stanchiamo mai di ripetere che una ristrutturazione o un recupero sono sempre progetti particolarmente interessanti, in quanto costringono l’architetto a fare i conti con il contesto e a mostrare la sua abilità nel reagire alle restrizioni. 
Quando poi ci si mette un grande maestro dell’architettura spagnola come Jesús Aparicio, che nella sua carriera unisce la riflessione, l'insegnamento e la costruzione, possiamo essere certi di trovarci di fronte a un risultato davvero rimarchevole. 
Aparicio, dopo lo studio della pianta dell’appartamento esistente, ha deciso di sottolineare la sua divisione in due aree principali: servizio e servite. Nella parte posteriore della casa, ovvero quella che sfrutta l’illuminazione e la ventilazione dei patios interni, posiziona le aree di servizio con le camere da letto, bagno e la grande cucina. Quest’ultima deve la sua particolare luminosità a un grande lucernario esistente che l’architetto ha saputo sfruttare al meglio.
La parte pubblica, cioè la zona servita della casa, si sviluppa invece lungo la facciata principale dell’edificio. Si tratta di un grande open space le cui suddivisioni sembrano nascere dall’ambiente stesso. Qui il vero fiore all’occhiello è la vista davvero unica che si gode, sapientemente messa in scena da Jésus Aparicio attraverso grandi finestre che permettono anche l’accesso al balcone. Perché qui ci troviamo esattamente di fronte alla galleria d'arte più importante dal XVIII secolo a Madrid, cioè il Prado, ed è da qui che l’opera prende il suo nome: una casa tra museo e cucina.
L'intervento di Aparicio è riuscito a  valorizzare i molti elementi positivi preesistenti nell'appartamento: il grande spazio principale, l'altezza libera importante e la struttura in cemento armato di cui, dove possibile, le travi e colonne sono state messe a vista e in dialogo con le pareti intonacate di bianco, nonché con alcune pareti in mattoni a vista. Un interior design che ricorda non poco una galleria d’arte, impressione ulteriormente sottolineata dalla scelta del pavimento in legno di quercia bianca che si estende per tutta la casa, superando quindi la suddivisione zonale.
L’atmosfera particolare di questa casa, che vive tanto nella zona pubblica quanto in quella privata di un dialogo con il contesto, la facciata del museo da un lato il patio interno dall’altro, è raccontata con grande eleganza dalla fotografa Montse Zamorano. Fotografie che rimandano ai render prodotti dallo studio di Aparicio, proprio attraverso la figura della ragazza che ricorre nei progetti, come è visibile anche nel video che mostra brevemente il suo modus operandi: 


Christiane Bürklein

Architect: Jesús Aparicio Guisado http://www.jesusaparicio.net/
Location: Los Jerónimos, Madrid, Spain
Year: 2017
Collaborators:
Eduardo Blanes Pérez
Carlos Izquierdo García
Juan Carlos Bragado Peña (student)
Photographs: Montse Zamorano - http://www.montsezamorano.com/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×