27-10-2020

Seventyonepercent: la sala da bagno dal design autentico e distintivo

Housing, Salute & Benessere,

Design,

Vetro, Gres Porcellanato, Ottone, Legno, Metallo,

Top bagno, Iris Ceramica Group, Seventyonepercent, Interviste,

Una nuova visione dell'arredo bagno contemporaneo prende vita col brand Seventyonepercent di Iris Ceramica Group firmato da Paolo Castelli S.p.A nella sua collezione di lancio. 
Presentato a Milano nel nuovo flagship store della holding, Seventyonepercent racconta la nuova identità della sala da bagno contemporanea, in cui la ceramica tecnica offre esperienze estetiche uniche e rigeneranti, all'insegna di valori quali l'integrazione, l'equilibrio e l'armonia tra gli elementi.
Per raccontare nel dettaglio le 4 linee Globe, Inspiration, Suite e Thirties, Floornature ha incontrato il designer Paolo Castelli



Seventyonepercent: la sala da bagno dal design autentico e distintivo
Tra le principali novità di design di questi mesi si distingue nel panorama del Made in Italy l'accattivante e raffinato progetto Seventyonepercent, rivolto ai settori dell'arredo wellness & bathroom.
Lanciato dalla holding Iris Ceramica Group, leader mondiale nella produzione di ceramica tecnica, il nuovo brand vede la firma di Paolo Castelli per la sua prestigiosa collezione di lancio, costituita dalle quattro linee: Globe, Inspiration, Suite e Thirties.
Seventyonepercent si presenta come “una nuova visione dell'arredo bagno”, in grado di unire valori di grande attualità, come la sensibilità verso l’ambiente, la ricerca di originali soluzioni d’arredo, l'accurata selezione e la forza dei materiali esclusivi.
Seventyonepercent deve il suo nome alla percentuale di superficie terrestre occupata dall’acqua, appunto il 71%. Nel progetto, l'acqua è una musa ispiratrice, simbolo di vita, benessere e sostenibilità, tema centrale sia nel presente che nel prossimo futuro.
Le 4 iniziali linee di prodotto del nuovo brand sono state recentemente presentate nel centro storico di Milano in un'affascinante location, che accoglie il nuovo flagship store di Iris Ceramica Group, tra il Duomo e Piazza Cordusio.
 
Le ispirazioni e i concetti alla base del nuovo brand accomunano la visione progettuale di Iris Ceramica Group e Paolo Castelli S.p.A.
Col suo decennale know how nel settore dei rivestimenti in gres porcellanato di alta gamma, dal 1961 Iris Ceramica Group si è ritagliata un ruolo principale nel panorama mondiale del design, grazie all'apporto di celebri marchi quali Ariostea, FMG Fabbrica Marmi e Graniti, Fiandre Architectural Surfaces, Iris Ceramica, Porcelaingres, Stonepeak e SapienStone.
 
Erede di una tradizione di artigiani bolognesi, iniziata nel 1887, Paolo Castelli S.p.A. è oggi una realtà leader nel settore del Global contracting, con sedi anche a Milano, Carrara, Parigi e Londra.
Grazie alla sua capacità di anticipare il mercato e a una visione flessibile e dinamica, Paolo Castelli S.p.A. fornisce un'ampia gamma di prodotti e servizi nei campi dell’interior e nel contract, spaziando dall’hotellerie haut de gamme al luxury retail, dagli hotel extralusso alle grandi navi.
 
Per approfondire le tematiche dell'arredo bagno Seventyonepercent, del suo processo produttivo e presentarci le collezioni, abbiamo incontrato il designer Paolo Castelli che ci racconta come è nata la collaborazione tra i due grandi brand del Made in Italy.
 
Seventyonepercent appare fin dal primo sguardo come un brand dal design autentico e dal forte appeal, che amplifica le potenzialità degli ambienti bagno e wellness. Quali sono stati i punti di partenza e quali obiettivi vi siete posti, nella fase iniziale del progetto, assieme a Iris Ceramica Group?
 
Da parte mia certamente la voglia di lavorare con un prodotto più sostenibile come la ceramica e di dare una nuova dimensione a un materiale solitamente usato come rivestimento.
Il “buon” design è diventato quindi il fattore che ha facilitato la traduzione di questo potenziale in forme utili al mercato e in grado di anticipare nuovi codici stilistici.
Fin da subito l’ho ritenuta una sfida affascinante e la possibilità di creare una filiera tutta emiliana, che coinvolgesse altre eccellenze e artigiani locali, ha rappresentato per me un valore differenziante.
 
Nella filosofia del nuovo brand sono centrali i concetti di integrazione, equilibrio, armonia. Come sono stati tradotti in concreto questi concept di fondo?
 
Integrazione, equilibrio, armonia sono temi cardine anche nella progettazione delle mie collezioni, a cui ho aggiunto altri due valori “assoluti”: eleganza e bellezza. Così facendo la sala da bagno, inteso come ambiente dedicato alla cura di sé, ha fin da subito assunto una nuova identità diventando espressione di un luogo di rigenerazione esclusivo e da “vivere” in maniera completamente diversa, in accordo con il resto degli ambienti domestici.
 
Nella sua ampia esperienza in molti settori del design, ci può dire una sua riflessione sulla sostenibilità e su materiali come la ceramica tecnica, realizzati con minerali naturali, in linee di produzione a impatto zero come quelle di Iris Ceramica Group?
 
Da diversi anni il mio ufficio stile dedica grande attenzione alla ricerca di materiali innovativi, sostenibili e green, tanto che a inizio 2020 ho lanciato Greenkiss, la prima collezione ecoresponsabile 100% Made in Italy.
Durante la mia prima visita alla linea di produzione di Iris Ceramica Group, mi riecheggiava in testa una domanda: “può la ceramica, prodotto di origine naturale, di cui noi italiani siamo maestri, diventare sempre più rispettosa verso l’ambiente?” La risposta che ho trovato in Iris è stata più che affermativa, grazie a prodotti attenti al bene del pianeta (e a noi) senza rinunciare al design.
 
La ceramica tecnica è un materiale che unisce resistenza, stabilità e bellezza. Quali sono state le sue impressioni nel lavorare con un materiale così versatile?
 
Ho fin da subito considerato la “modernità” della ceramica tecnica come elemento estetico, oltre che strutturale, grazie appunto alla sua capacità di trovare facile abbinamento con molti altri materiali quali il legno, l’ottone e i metalli in genere o il vetro, il che lo rende particolarmente versatile come elemento nel design di prodotto.
 
Le 4 linee di prodotto sono presentate con pay-off che evocano aspetti come la leggerezza, l'abbraccio, l'eleganza, il buongiorno... Puoi dirci quali sono i principali tratti distintivi delle varie collezioni e quali aggettivi utilizzerebbe per descriverli?
 
Globe: l’abbraccio e il calore di un nuovo giorno.
Un oggetto dal forte impatto estetico, una fonte di luce che illumina gli spazi e regala una nuova dimensione agli ambienti di cui inevitabilmente diventa protagonista.
Suite: l’eleganza della condivisione
La sapienza progettuale ed artigianale incontra la solidità dei materiali disegnando una collezione che racchiude l’essenza della sala da bagno.
Thirties: l’eleganza della leggerezza 
Il disegno lieve prende forma attraverso il calore del legno e acquista forza grazie al gres porcellanato impreziosito da inserti metallici che disegnano geometrie in contrasto con le curve della struttura.
Inspiration: la sala da bagno diventa living
Una collezione che è condivisione di spazi e di momenti, osmosi e gioco. È bellezza che va oltre i materiali e le finiture di pregio per diventare un nuovo modo di abitare la sala da bagno.
 
Nel presentare Seventyonepercent, la dott.ssa Federica Minozzi, CEO di Iris Ceramica Group, ha parlato di "equilibrio tra il sapere artigiano e innovazione tecnologica". Si tratta di aspetti fondanti sia di Iris Ceramica Group, sia di una società dalla lunga tradizione come la Paolo Castelli S.p.A. Sono ancora questi i valori da cui deve ripartire il Made in Italy nel prossimo futuro?
 
Siamo “cresciuti” grazie alla forza delle relazioni tra la nostra Azienda, la filiera artigiana e realtà imprenditoriali italiane a vocazione internazionale. Servizio, ricerca e un elevato profilo qualitativo, sono le principali qualità che ricerchiamo nei nostri partner. Sono convinto che attraverso il dialogo, la conoscenza reciproca, il confronto costante sui trend, la ricerca di tematiche odierne legate alle continue evoluzioni delle tecniche costruttive, potremo far evolvere le energie e le idee in nuove sfide e progetti di reciproca soddisfazione.
 
A supportare la produzione di Seventyonepercent troviamo una filiera artigianale, con progettazione e ingegnerizzazione 100% emiliana.
 
L’amicizia e la collaborazione tra Paolo Castelli S.p.A. e Iris Ceramica Group, oltre a mettere in evidenza le reciproche potenzialità tecnico-produttive, evidenzia un altro elemento chiave, intangibile, quello del design, fondamentale per la competitività dei prodotti, sia rispetto all'efficienza nel processo di produzione, che alla risposta del mercato. Il “buon” design diventa quindi il fattore che facilita la traduzione di questo potenziale in forme utili al mercato e in grado di anticipare nuovi codici stilistici.
Nell'industria emiliana c'è molto design, tuttavia, la percezione che ne è sempre derivata è solo un aspetto quasi esclusivamente estetico, conclusivo al ciclo di produzione. 
Iris Ceramica Group e Paolo Castelli S.p.A. capovolgono i fattori di questa equazione dimostrando come il sistema filiera sia vincente per esaltare al massimo questo knowhow.
 


Marco Privato


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature