11-03-2020

Mostra Kiruna Forever ArkDes Stoccolma

Erik Lefvander, Lennart Durehed, Hufton+Crow, Jessica Nildén,

Kiruna, Sweden,

Mostre, Urban Architecture,

Mostra, Paesaggio,

La mostra Kiruna Forever, prodotta da ArkDes, Centro svedese per l'architettura e il design di Stoccolma, esamina l'attuale trasferimento della città Kiruna, situata nell’estremo nord della Svezia, causa attività mineraria. Come si sposta una città e cosa significa per gli abitanti?



  1. Blog
  2. News
  3. Mostra Kiruna Forever ArkDes Stoccolma

Mostra Kiruna Forever ArkDes Stoccolma Kiruna, la città più settentrionale della Svezia si trova nel subartico, nella zona di Malmfälten. La città, di quasi 23mila abitanti, è costruita intorno alla più grande miniera sotterranea di minerale di ferro del mondo ed è una delle numerose città minerarie del nord con un futuro prospero, ma incerto. Questo perché nel 2004 la società mineraria LKAB ha informato il comune che il centro della città era a rischio di crepe e crolli per via, appunto, dell’attività mineraria. 
Un'opzione era quindi quella di chiudere semplicemente la miniera in attività da 120 anni, ma i 4.000 cittadini che vi lavorano avrebbero perso il lavoro. La società LKAB ha invece raggiunto un accordo con il comune per trasferire le 6.000 persone che, secondo le proiezioni, vivono in zone dove nei prossimi due decenni si formeranno delle crepe. Così, invece di spostare la miniera, le autorità hanno deciso di demolire il centro di Kiruna, nonché di ricostruirlo a 3 km a est della sua attuale posizione. Da una tale decisione è nato uno dei più grandi progetti di trasformazione urbana della storia recente in cui: un terzo della popolazione della città deve trasferirsi, i quartieri residenziali e gli edifici storici sono demoliti o spostati, e una nuova città sta prendendo forma. 
Un ingente lavoro infrastrutturale e logistico che porta alla domanda: come si sposta una città? 
La mostra Kiruna Forever esamina quindi l'attuale trasferimento, esponendo oltre 100 opere di architetti, urbanisti e artisti che hanno trasformato la comunità, affrontando le sfide che hanno plasmato la regione dal primo sviluppo industriale a oggi, fino al futuro.
Inserendo il trasferimento di Kiruna in un contesto storico e geografico, la mostra riflette quindi sulle grandi questioni provocate da un progetto così complesso, rispondendo a diverse domande come: Qual è il limite delle nostre risorse naturali? Cosa succede all'identità e alla sicurezza dei residenti quando le loro case vengono demolite?  Come si decide se il patrimonio culturale deve essere conservato o sacrificato? Come influisce il trasferimento sulla vita della popolazione indigena, i Sámi? Quanto sono permanenti le città in cui viviamo?
In risposta la mostra, prodotta da ArkDes il Centro svedese per l'architettura e il design, nella prima parte espone cinque opere d'arte contemporanea create appositamente per l’occasione. Queste saranno presenti in contemporanea sia presso il Konstmuseet i Norr di Kiruna che all'ArkDes. La seconda parte è invece dedicata alla storia della città, alle visioni del futuro che sono rimaste sulla carta, alla memoria e ai sogni degli abitanti di Kiruna. In questo contesto va ricordato che la sfida forse più delicata che i funzionari della città devono affrontare è lo spostamento di alcuni edifici legati all'identità della città e di valore storico.
La mostra presenta anche interviste ai residenti di Kiruna, una replica in scala 1:1 del municipio, recentemente demolito, e disegni e modelli originali provenienti dalle collezioni ArkDes. Tra gli architetti e gli artisti esposti troviamo: Iwan Baan, Anne Dessing e Michiel van Iersel; Design Earth, Henning Larsen, Ingela Johansson, Britta Marakatt-Labba, Joar Nango, New Mineral Collective, Outi Pieski, Sandellsandberg Architects, Studio Folder, Territorial Agency, Anja Örn, Tomas Örn e Fanny Carinasdotter; Liselotte Wajstedt, White Architects con Ghilardi+Hellsten, a cui si aggiungono altri che presentano la loro interpretazione in merito a come spostare una città, nonché quale possa essere il risultato.

Christiane Bürklein

Mostra: Kiruna forever, dal 24 Aprile al 31 Agosto 2020
presso ArkDes, Stoccolma e Konstmuseet i Norr, Kiruna
Curator: Carlos Mínguez Carrasco
Assistant Curator: Sujy Lee
Exhibition Producer: Johanna Fogel
Exhibition Design: Pernilla Ohrstedt
Graphic Design: Magdalena Czarnecki
Immagini: vedi leggende
01_Cred_ Jessica Nildén, The pic was taken on 2017-08-31 when the house was moved. Building_ Ingenjörsvillan
02_Lennart Durehed Kiirunavaara, 2019
03_Erik Lefvander. Kiruna City Hall, 2018
04_Erik Lefvander. Kiruna City Hall, 2018
05_Fanny Carinasdotter, Anja Örn, Tomas Örn  A place disappearance, 2020
06_Girjegumpi - The Sámi Architectural Library is a mobile resource bank and a social platform that aims to shed light on indigenous architecture and colonial history in relation to architecture
07_The new city hall pulls the next phases of Kiruna’s bold move eastwards as if by a magnet ph. Hufton+Crow
08_Henning Larsen. Kiruna City Hall Sweden ph. Hufton+Crow

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature