06-01-2020

Del Mar Civic Center di Miller Hull Partnership

Miller Hull Partnership,

Chipper Hatter,

Del Mar, California, USA,

Municipio, Piazze, Urban Architecture, Architettura e Cultura,

Il Del Mar Civic Center a Del Mar, California, è la quintessenza della filosofia progettuale di Miller Hull Partnership. Si tratta di un centro civico dove la sostenibilità è integrata al design attraverso soluzioni urbanistiche e che funziona, essenzialmente, in maniera autonoma, ovvero off-the-grid.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Del Mar Civic Center di Miller Hull Partnership

Del Mar Civic Center di Miller Hull Partnership Come molte istituzioni pubbliche, oltre alle biblioteche, anche i centri civici hanno cambiato il loro ruolo. Nei comuni illuminati sono diventati infatti un investimento nelle infrastrutture sociali per la comunità, dove l'identità civica si forma attraverso il rituale delle riunioni pubbliche.
Il Del Mar Civic Center a Del Mar, una cittadina nella California meridionale, realizzato su progetto dello studio Miller Hull Partnership, offre un luogo in cui le funzioni pubbliche primarie, fino a ora sparse per la città, sono raccolte in un unico luogo: il nuovo fulcro della vita comunitaria
Situato su un lotto di 6mila metri quadrati, adiacente alla Pacific Coast Highway l'arteria principale della città, il Centro Civico è articolato in un susseguirsi di strutture interconnesse, tra cui il municipio, la sala multifunzionale e gli uffici con posteggi sotterranei. Il tutto arricchito da cortili, terrazze e spazi aperti dislocati lungo il suo perimetro e conservando, al tempo stesso, una vista spettacolare sull'Oceano Pacifico. Insomma, la maggior parte dell’area è dedicata agli spazi aperti pubblici, con giardini piantumati, cortili e uno spazio dedicato al mercato degli agricoltori locali. In altre parole, nell’ideare questo del Centro Civico, gli architetti di Miller Hull Partnership si sono lasciati ispirare dal contesto locale
Non a caso, il complesso è a una scala quasi residenziale, nonché costruito con materiali caldi e naturali, come il legno e il cemento colorato, a sua volta ispirato dalle scogliere di arenaria sottostanti. Gli spazi sono fluidi, e si estendono come un insieme di cottage sulla spiaggia. 
In particolare, gli interni sfruttano la ventilazione naturale dovuta alla brezza marina, ma a sua volta controllata da un sistema di aperture laterali e sul tetto.
L’architettura del paesaggio si basa su piante autoctone, tra cui i pini di Torrey, gli stessi che hanno definito l'area per generazioni. È però interessate notare che la scelta delle piante è stata dettata dalla siccità californiana, infatti tutte le specie inserite in questo contesto sono a basso o moderato consumo d'acqua, ma anche in grado di resistere a maggiori quantità d'acqua, dovute a eccezionali eventi di pioggia. Inoltre, il progetto prevede un doppio impianto idraulico per l'espansione delle acque riciclate, attualmente in fase di installazione sulla Pacific Coast Highway, un luogo adiacente al sito del progetto. Questo, una volta collegato, fornirà il 100% del fabbisogno idrico per irrigazione e risciacquo. 
Le erbe ornamentali e le piante autoctone servono inoltre per la bonifica e la depurazione dell'acqua piovana. Mentre la pavimentazione porosa, posata nelle aree di mercato degli agricoltori, mira a ridurre il deflusso dell'acqua piovana.
Considerando i 264 giorni di sole all'anno, l'installazione di un impianto fotovoltaico (FV) da 71,6 kW (DC), posizionato sul tetto, completa le ambizioni ambientali di quest’opera architettonica. Così l’energia elettrica prodotta può fornire il 95% di quella utilizzata dall'edificio. Aspetto importante, in quanto l'edificio fungerà anche da centro operativo di emergenza in caso di crisi, evenienza in cui deve rimanere autonomo e operativo. Infatti, l'installazione di un sistema di accumulo energetico a batteria da 50 kW (ESS) garantisce un minimo di cinque ore di backup, o energia supplementare per la resilienza, ovviamente in caso di perdita dell’energia di rete. Cosa non improbabile in California quando si verificano degli incendi.
Il Del Mar Civic Center di Miller Hull Partnership è il nuovo fiore all’occhiello, nonché il cuore della vita della comunità, di Del Mar, dimostrando in maniera efficace l’uso di soluzioni architettoniche sostenibili.

Christiane Bürklein

Progetto: Miller Hull Partnership
Luogo: Del Mar, California, USA
Anno: 2019
Immagini: Chipper Hatter

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature