07-12-2016

BODW2016 Hong Kong, intervista con la designer Tina Norden

Hong Kong, Dubai, Londra,

BODW2016, Hotel,

Design,

Tina Norden,

Durante la Business of Design Week BODW 2016 a Hong Kong abbiamo avuto l'occasione di intervistare la interior designer e architetto britannica Tina Norden, conosciuta per i suoi interventi trasversali dagli alberghi alle residenze sia in Asia che in Europa.



  1. Blog
  2. Design
  3. BODW2016 Hong Kong, intervista con la designer Tina Norden

BODW2016 Hong Kong, intervista con la designer Tina Norden Durante la Business of Design Week BODW 2016 a Hong Kong abbiamo avuto l'occasione di intervistare la interior designer e architetto britannica Tina Norden, conosciuta per i suoi interventi trasversali dagli alberghi alle residenze sia in Asia che in Europa.

Tina Norden, architetto e interior designer britannica di Conran and Partners con un fitto portfolio di lavori iniziato proprio in Asia, era tra gli speaker della sessine Food&Design alla Business of Design Week di Hong Kong, conclusasi il 3 dicembre. Attualmente è impegnata con due progetti Park Hyatt Hotels, uno in Jakarta e l'altro a Auckland, a Istanbul per un boutique hotel e a Dubai per due nuovi ristoranti.
Ha risposto a due nostre domande volte a comprendere il suo approccio progettuale.

Cosa è la “bellezza atemporale” di uno spazio? Per creare esperienze lavora più con i mood o con i materiali?
Per noi interior designer i materiali sono fondamentali al fine di creare un'esperienza, possiamo definirli un po' come i colori per un pittore. Quando so quale atmosfera voglio creare allora scelgo i materiali con cura. Legni scuri o colori chiari, dipende da quello che voglio fare.

Esiste una globalizzazione del gusto? Quale importanza hanno le tradizioni e storie locali nei Suoi progetti?
Questa è una domanda molto interessante. È una combinazione delle due cose. Il gusto sta diventando decisamente più internazionale grazie ad internet, ai social network come Pinterest e Instagram. Credo che il design ci sia in tutto il mondo e le persone in tutto il mondo guardano progetti negli Stati Uniti, in Asia, in Europa, in Africa, ovunque, e tutto questo crea una grande mescolanza. Penso comunque che lo sguardo si volge al locale quando ci si riferisce alla cultura, al comportamento delle persone, alle convenzioni culturali e ha anche a che fare con la creazione di un “sense of place”. Questo perché la gente quando va a mangiare vuole sentirsi a Hong Kong e non a Londra. 
Ognuno di noi è più sofisticato in quanto a gusto per via dell'internazionalizzazione, ma certe cose sono radicate nel contesto, ovvero con chi usa uno spazio e come mangia. Per esempio i cinesi amano andare a mangiare con tutta la famiglia, una cosa che si rispecchia nell'interior design di un ristorante, mentre in Europa i tavoli sono normalmente pensati per due persone. Sono questi aspetti culturali che fanno di un ristorante il luogo che è.

Christiane Bürklein

Tina Norden - Conran and Partners
Business of Design Week Hong Kong
dal 30 novembre al 3 dicembre 2016
Convention and Exhibition Centre, Hong Kong
Immagini: courtesy of BODW
Stay connected #BODW2016
BODW 2016: http://www.bodw.com 
Facebook: https://www.facebook.com/bodwhkdc



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature