27-11-2018

Il futuro dell’Arcipelago Italia - Mario Cucinella Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2018

Mario Cucinella Architects MCA,

Alessandro Guida, Urban Reports, Ken Schluchtmann,

Venezia, Italia,

Mostre, Padiglioni, Biennale di Venezia,

Iris Ceramica Group,

Nella giornata di chiusura del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia Architettura 2018 tavole rotonde e presentazioni di libri per tirare le fila e approfondire i temi emersi durante il “viaggio” attraverso le aree interne del paese.



Il futuro dell’Arcipelago Italia - Mario Cucinella Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2018

Il 21 novembre si è svolto l'evento conclusivo del Padiglione Italia curato dall'architetto Mario Cucinella per FREESPACE, XVI Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia. Nella giornata conclusiva tavole rotonde e presentazioni di libri hanno portato ancora una volta al centro dell'attenzione i territori interni dell'Italia, indagando ed approfondendo i temi emersi durante il “viaggio” attraverso la penisola. Un viaggio a cui hanno contribuito importanti realtà italiane come Iris Ceramica Group, sponsor tecnico del padiglione, che ha condiviso le finalità del progetto Arcipelago Italia dell'architetto Mario Cucinella ritrovando in esso un'affinità alla visione aziendale come ha sottolineato Federica Minozzi, CEO di Iris Ceramica Group:
La storia di Iris Ceramica Group, nello sviluppo dei diversi marchi, ha tenuto in grande attenzione, - da sempre e cioè fin dai tempi in cui questa sensibilità non era scontata-, le tematiche legate alla sostenibilità e alla tutela dell’ambiente quale cifre distintive della Holding, che, proprio nella conservazione e nella salvaguardia del territorio in cui opera, evidenzia i presupposti del proprio impegno”. A conferma dell'impegno concreto del gruppo sui temi della sostenibilità si collega anche il recente progetto Pollution Refle-Action presentato al CERSAIE 2018, realizzato in collaborazione con Mario Cucinella Architects e SOS_ School of Sustainability e rilanciato attraverso il contest internazionale Next Landmark.

Nell'allestimento del Padiglione Italia, le grandi lastre 300x100 cm in ceramica tecnica di Iris Ceramica Group hanno dato vita a una quinta lunga 10 metri e personalizzata con uno schizzo dell'architetto Mario Cucinella. Una personalizzazione resa possibile da “DYS - Design Your Slabs”, l’innovativa tecnologia messa a punto da Iris Ceramica Group.
Lo schizzo realizzato a mano dall'architetto Mario Cucinella illustra al pubblico il concept dell'allestimento e rappresenta il lungo viaggio nelle aree interne dell'Italie e i cinque progetti sperimentali presentati nel padiglione.
Un viaggio che non è assolutamente finito, come ha ribadito l'architetto Mario Cucinella nella giornata conclusiva, ma che anzi: “Comincia ora, comincia con la consapevolezza che questo Paese ha bisogno di cure e che dobbiamo lavorare sul nostro sistema urbano, unico al mondo. L’architettura può essere un decisivo strumento di rilancio dei territori interni, e deve tornare ad essere al centro della nostra cultura e del dibattito pubblico”.

Il futuro di Arcipelago Italia è stato il leit motif della giornata di chiusura del Padiglione Italia. La necessità di una progettualità partecipata è emersa nella tavola rotonda del mattino “Le aree interne nelle città metropolitane”, organizzata da Arcipelago Italia in collaborazione con Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale). L'indagine fotografica, come strumento di conoscenza di un territorio, è stata oggetto della presentazione del libro “L’altra Italia. Racconto per immagini delle aree interne del Paese” (Casa Editrice Johan & Levi) del collettivo di fotografi documentaristi Urban Reports. A conclusione della giornata l'evento “Quale futuro per Arcipelago Italia?” ha affrontato tre temi fondamentali in tre diverse sessioni di dibattiti: mobilità, cambiamento climatico, architettura. In conclusione il curatore Mario Cucinella ha sottolineato il ruolo dell'architettura: “È necessario che l’architettura torni a essere espressione dei luoghi e a rispondere all’evoluzione sociale, economica e ambientale del contesto che viviamo e che vivremo” e quindi la necessità di definire una visione, politica e architettonica, comune che possa guidare lo sviluppo futuro dei territori.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Padiglione Italia, photo by: Alessandro Guida (12-20), Urban Reports (01-08, 10-11)
Images courtesy of Iris Ceramica Group: Federica Minozzi photo by: Ken Schluchtmann (09)


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×