18-10-2018

Tavola Rotonda FREESPACE: Italia, Spagna e Messico.

Batlle i Roig, Mario Cucinella Architects MCA, Harari Landscape Architecture HLA,

Venezia, Italia,

Mostre,

Versitalia, Matimex, Biennale di Venezia, Iris Ceramica Group,

Il 19 ottobre alle 15:30 il Padiglione Italia ospiterà un incontro tra Mario Cucinella MCA, curatore del padiglione italiano, e gli studi d'architettura Batlle i Roig Arquitectes della Spagna e Harari Landscape Architecture del Messico. La tavola rotonda promossa da Iris Ceramica Group è incentrata sul tema della 16a Mostra Internazionale di Architettura - La Biennale di Venezia 2018 FREESPACE.



Tavola Rotonda FREESPACE: Italia, Spagna e Messico.

Iris Ceramica Group, con la collaborazione di Matimex e Versitalia, ha promosso una tavola rotonda incentrata sul tema FREESPACE della 16 Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia che si svolgerà il 19 ottobre alle 15:30 presso il padiglione italiano.
Mario Cucinella studio MC A, curatore del Padiglione Italia, e gli studi d'architettura Batlle i Roig Arquitectes della Spagna e Harari Landscape Architecture del Messico sono i protagonisti della Tavola Rotonda moderata dal prof. Angelo Maggi dello IUAV Venezia e organizzata da Floornature, il portale dedicato all'architettura e alla cultura del progetto di Iris Ceramica Group. All'evento prenderà parte anche il Ministro Alfredo Feria, Console Aggiunto del Consolato Messicano a Milano.

Spazio, spazio libero e spazio pubblico possono anche significare la presenza o l'assenza di architettura, se consideriamo questa come l'idea che plasma il nostro spazio vitale”. Su questo tema si confronteranno i tre studi d'architettura provenienti da tre realtà territorialmente differenti. Un'occasione per rintracciare le radici progettuali comuni, per comprendere le rispettive declinazioni del tema FREESPACE e soprattutto come le risposte progettuali adottate abbiano affrontato il tema della sostenibilità.
Quello su cui si confronteranno gli architetti è un tema molto caro a Iris Ceramica Group, impegnata a 360° nella riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti di produzione così come nel fornire al mondo dell'architettura materiali in grado di svolgere un ruolo attivo in termini di sostenibilità. Un impegno sottolineato dallo stesso architetto Mario Cucinella in occasione della presentazione della holding come sponsor tecnico del Padiglione Italia: “Con Iris Ceramica Group ci lega una profonda comune visione sulla sostenibilità. Azienda impegnata fortemente su questo tema ha una lunga storia che nasce dagli anni 70 in cui la proprietà aveva già una visione chiara sul rapporto della produzione industriale e l’inquinamento. Oggi dopo quasi 50 anni questa visione è rimasta nel DNA di quest’azienda ed ha trasformato questo problema in una opportunità non solo economica ma ambientale”.

I temi ambientali legati a una dimensione sociale ed etica sono gli elementi fondanti dei progetti esposti nel percorso del Padiglione Italia così come della recente installazione Pollution 2018 - RefleAction realizzata da SOS School of Sustainability e MC A Mario Cucinella Architects con Iris Ceramica Group in occasione del Cersaie 2018.
Alla stessa tematica sono legati i recenti progetti degli studi ospiti. In Spagna lo studio Batlle i Roig ha firmato il progetto di recupero paesaggistico della discarica del Garraf "trasformando - come nota Mara Corradi in Floornature - la sua essenza di luogo del rifiuto in luogo aperto e visitabile, ricco di valenze naturalistiche".
In Messico, lo studio Harari Landscape Architecture sotto la direzione dell’architetto Claudia Harari ha realizzato un grande intervento paesaggistico: LA PASTORA Linear Park e La Pastora Reserve Park a Guadalupe. Il progetto presentato da Christiane Bürklein in Livegreenblog, è un manifesto del modus operandi dello studio messicano. Nato proprio come compensazione ambientale alla costruzione del nuovo stadio di calcio, l’Estadio BBVA Bancomer, soprannominato El Gigante de Acero (Il Gigante di Acciaio), LA PASTORA Linear Park e La Pastora Natural Reserve Park è un progetto dove il recupero del parco e la rigenerazione del fiume si legano a una offerta di molteplici attività sportive e di svago e quindi a un concreto miglioramento della qualità della vita degli abitanti, accrescendo la ricchezza economica e culturale della comunità.

(Agnese Bifulco)

RESTAURACIÓ PAISATGÍSTICA DEL DIPÒSIT CONTROLAT DE LA VALL D’EN JOAN
Architects: Batlle i Roig (Enric Batlle, Joan Roig) www.batlleiroig.com
Photography: © Jordi Surroca

LA PASTORA linear park + La Pastora natural reserve park
Landscape architecture design: HLA Harari Landscape Architecture www.hararilandscape.mx
Images: Courtesy of HLA


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×