19-09-2018

Mostra Material of the Year alla London Design Fair

Ioanna Lupascu, Ortie Studio,

Londra,

Mostre,

Plastica,

Evento, London Design Festival,

Parte l’annuale London Design Festival, in programma a settembre 2018, e la London Design Fair lancia la seconda edizione della mostra Material of the Year.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. Mostra Material of the Year alla London Design Fair

Mostra Material of the Year alla London Design Fair Parte l’annuale London Design Festival, in programma a settembre 2018, e la London Design Fair lancia la seconda edizione della mostra Material of the Year. Quest’anno il tema è la plastica che pare abbia i giorni contati, ma potrebbe anche offrire nuove opportunità.


Tra pochi giorni inizia il London Design Festival che accoglie tantissime iniziative, tra cui la London Design Fair lanciata nel 2007 e ambientata a Shoreditch, il cuore creativo di Londra. Il London Design Fair è un evento di quattro giorni  che riunisce 500 espositori provenienti da 28 paesi, tra cui designer indipendenti, marchi affermati, padiglioni nazionali e internazionali, nonché svariate mostre. 
In questo contesto si inserisce la seconda edizione della mostra Material of the Year (dopo la celebrazione di Jesmonite™ lo scorso anno). Questa volta la London Design Fair, con il titolo Plastic. Beyond the Chipper, ha puntato i riflettori sul materiale più controverso della produzione contemporanea: la plastica. Ovvero la “bestia nera” dei materiali nel mondo moderno. Allora un modo per affrontare il problema è quello di ridurre l'uso della plastica nel design, ma un altro molto più creativo e interessante è quello di reinventarla.
Così sono stati selezionati quattro studi di design per creare e presentare lavori all'avanguardia in merito all'innovazione della plastica, al fine di mostrare nuove tecniche, processi, tecnologie e composizioni di materiali in grado di ridurre o eliminare l'impatto ambientale negativo di questo materiale. 
Partendo dalla plastica riciclata i progettisti qui non si limitano a fare qualcosa di nuovo, ma si avventurano "oltre la cippatrice" e gli interventi di riciclo convenzionali, allo scopo di creare ed esplorare nuove soluzioni. Da Kodai Iwamoto di Tokyo, che trasforma le tubazioni dell’acqua in eleganti vasi scultorei, a Weez & Merl di Brighton, che ha sviluppato un metodo per trasformare sacchi dell’immondizia in superfici per tavoli dal design accattivante, fino a Charlotte Kidger e Dirk Vander Kooij, ciascuno designer sta attingendo ai flussi di rifiuti risultanti dalla produzione massiccia di plastica per introdurre valore e significato alla sostanza più vituperata del momento.
La mostra Material of the Year, allestita nel padiglione 13 della London Design Fair dell'Old Truman Brewery, è stata progettata dall'artista e designer Ioanna Lupascu di Ortie Studio, la quale ovviamente usa per l’allestimento un esempio innovativo di plastica sostenibile.
Si tratta quindi di una mostra dove il problema della plastica viene trattato come nuova opportunità, al fine di riscoprire il materiale e sviluppare processi ecologicamente sostenibili, nonché tecnologie, in modo tale da re-immaginare la plastica per il mondo moderno.

Christiane Bürklein

Mostra Material of the Year. Beyond the Chipper
dal 20 al 23 settembre 2018
Old Truman Brewery, Londra, UK
Immagini: vedi leggende
00_ZETTELR_London Design Fair_Material of the Year_exhibition designed by%C2%A0Ioanna Lupascu of Ortie Studio.jpg
01_ZETTELER_London Design Fair_Material of the Year_Weez & Merl_2 lifestyle of coasters.JPG
ZETTELER_London Design Fair_Material of the Year_Charlotte Kidger_Pot_01.jpg
ZETTELER_London Design Fair_Material of the Year_Dirk Vander Kooij_Buitenhuis chandelier.jpg
ZETTELER_London Design Fair_Material of the Year_Dirk Vander Kooij_PORTRAIT_credit Lisa Klappe.jpg
ZETTELER_London Design Fair_Material of the Year_Kodai Iwamoto_Vessel_07.jpg
Ulteriori informazioni:
https://www.londondesignfair.co.uk/
https://www.londondesignfestival.com/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×