17-09-2021

LuzInterruptus The Plastic We Live With alla Jelsa Art Biennial

Luzinterruptus,

LuzInterruptus - Jelsa Art Biennial,

Installazione,

Plastica,

Il collettivo artistico LuzInterruptus ha realizzato un’interessate installazione in occasione della Jelsa Art Biennial, un festival di arte contemporanea sull’isola di Hvar in Croazia. L’opera The Plastic We Live With si inserisce in un edificio abbandonato e mostra l’onnipresenza della plastica nella nostra vita, e lo fa con un grande impatto visivo.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. LuzInterruptus The Plastic We Live With alla Jelsa Art Biennial

LuzInterruptus The Plastic We Live With alla Jelsa Art Biennial Viviamo con la plastica da molti anni e non possiamo eliminarla facilmente dai nostri gesti quotidiani. Siamo consapevoli dell’impatto ambientale, dalle grandi “garbage patch areas”, presenti negli oceani, come dei sacchetti che troviamo durante le nostre passeggiate nei boschi. Un materiale pratico, eppure dannoso per l’ambiente e la nostra stessa salute. Un tema che il collettivo artistico LuzInterruptus sta affrontando da tempo e che quest’estate ha riproposto nell’ambito della Jelsa Art Biennial, un festival di arte contemporanea sull’isola di Hvar in Croazia. 
The Plastic We Live With è un’installazione realizzata coinvolgendo un edificio abbandonato, affacciato sulla marina lungo il mare Adriatico, che è stato parte del resort turistico Hotel Jadran. Come accaduto anche a Bordeaux nel 2018, i membri del collettivo, per realizzare l’opera, sono intervenuti sulle finestre della struttura, più di 40. Con queste parole raccontano il perché, in qualche modo, hanno riciclato una loro idea:C’è sembrato giusto farlo di nuovo, perché l’installazione rappresenta, in modo grafico comprensibile, il surplus di plastica che infesta il nostro ambiente. Questo tema è abbastanza ricorrente nel nostro lavoro. È un riflesso della vita, dato che tutto ciò che consumiamo è praticamente fatto di plastica - o avvolto in essa o nel nostro cibo trasformato in minuscole particelle.” Nel contesto dell'isola di Hvar, inoltre è in corso un progetto per costruire un impianto di riciclaggio della plastica, il cui progresso però sta incontrando diversi ostacoli burocratici.
Tornando al lavoro di LuzInterruptus, per realizzare l'opera gli organizzatori della Biennale hanno invitato i residenti a scambiare i loro sacchetti di plastica usa e getta con altri in di tessuto, realizzati appositamente per l’evento. In questo modo sono stati raccolti 4.000 sacchetti, a loro volta riempiti con della plastica trasparente per l’imballaggio raccolta dai volontari presso aziende e negozi locali. Infine, gli artisti hanno completamente coperto le porte e le finestre della struttura abbandonata, creando l'illusione che l'edificio fosse stracolmo di plastica.
Fedele al modus operandi di LuzInterruptus, “usiamo la luce come materia prima e la notte come tela”, l’installazione ha mostrato due facce, trasformandosi di notte in uno spettacolo luminoso, in quanto i sacchi sono stati illuminati dall'interno dell'edificio. Quest’ultimo ha così assunto anche un ruolo di landmark notturno e i sacchetti di plastica, con i loghi delle aziende più popolari della zona, hanno creato un effetto lanterna dal grande impatto visivo, com’è visibile in questo video: <iframe title="vimeo-player" src="https://player.vimeo.com/video/599142939?h=97aee2a6b9" width="640" height="360" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>.
Ovviamente, come di consuetudine di LuzInterruptus, dopo la mostra la plastica è stata meticolosamente riciclata e l'edificio è tornato al suo aspetto abituale. 
In definitiva, la speranza degli artisti e degli organizzatori della Biennale è che l’installazione contribuisca all'apertura dell'impianto di riciclaggio, in modo che possa aiutare a mantenere le riserve naturali dell’isola prive di plastica.
The Plastic We Live With è stata aperta ai visitatori in agosto e per tutta la durata della Jelsa Art Biennial.

Christiane Bürklein

Project: LuzInterruptus
Location: Hvar, Croatia
Year: August 2021
Images: Montaña Pulido

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature