12-03-2019

Crosstown Concourse, recupero premiato con l’AIA Awards 2019

Looney Ricks Kiss,

McGinn Photography,

Memphis, Tennessee, USA,

Galleria Commerciale, Teatri, Scuola, Store, Sport & Wellness,

Il recupero di un centro commerciale, abbandonato dai primi anni ’80 a Memphis Tennessee, a opera dello studio di architettura Looney Ricks Kiss è tra i nove vincitori degli AIA Awards 2019 dell’American Institute of Architecture.



  1. Blog
  2. News
  3. Crosstown Concourse, recupero premiato con l’AIA Awards 2019

Crosstown Concourse, recupero premiato con l’AIA Awards 2019 Il recupero di un centro commerciale, abbandonato dai primi anni ’80 a Memphis Tennessee, a opera dello studio di architettura Looney Ricks Kiss è tra i nove vincitori degli AIA Awards 2019 dell’American Institute of Architecture. Un progetto che affronta in maniera creativa il tema del declino degli Shopping Mall.


Il declino dei Shopping Mall statunitensi e con essi anche di una parte del sogno americano è il soggetto di molte documentazioni fotografiche sul web, ma  di rado si vedono delle azioni concrete per risollevare le sorti di queste architetture, spesso mastodontiche, e con esse anche quelle dei quartieri in cui sorgono.
L’intervento dello studio di architettura Looney Ricks Kiss a Memphis, Tennessee, riguarda proprio uno di questi centri commerciali: il Crosstown Concourse. Si tratta di un vero villaggio verticale di ca. 121mila metri quadrati in stato di abbandono dai primi anni ’80. Un patrimonio architettonico di grande impatto nel quartiere, la cui rinascita era tra gli obiettivi principali di questo progetto, pianificato con il coinvolgimento di vari stakeholders, dagli abitanti del quartiere, delle istituzioni e dell’amministrazione locale. 
Un processo certamente non facile che ha portato a una nuova visione del Crosstown Concourse, il quale ha aperto nell'agosto 2017, raggiungendo la piena occupazione in meno di un anno. Qui i molti servizi offerti includono una scuola superiore con 400 studenti, un centro fitness YMCA di 1.800 metri quadrati, un teatro sperimentale con 450 posti a sedere, una galleria d'arte pubblica, una stazione radio e la più grande clinica odontoiatrica privata della nazione. Inoltre quasi 300 appartamenti offrono alloggio per chi lavora nel centro.
Il progetto da 200 milioni di dollari ruota attorno ai tre atri principali della preesistenza. L'atrio centrale di 10 piani passa facilmente dalla sua spettacolarità quotidiana alla funzione di sottile sfondo per grandi e piccoli meeting. Una scala teatrale in acciaio corten, cede il passo a una sorta di palcoscenico in cemento, offrendo una piattaforma per eventi pubblici e comodi posti a sedere. 
L’atrio est invece richiama con una scala rosso fluorescente il glamour dell'edificio durante il suo periodo di massimo splendore commerciale. Ad ovest troviamo i piani residenziali dalla natura più privata, mentre i piani commerciali, sottostanti e trasparenti, sottolineano l'apertura e la collaborazione della struttura.
L’attenzione degli architetti ha incluso il recupero del garage adiacente, costruito nel 1965, nella facciata con panelli rettilinei, a testimonianza dell'estetica del design moderno della metà del secolo scorso. Inoltre questa, dopo il tramonto, si trasforma in una lanterna urbana.
Il progetto di Looney Ricks Kiss a Memphis, Tennessee, è molto di più che la rinascita di un edificio, in quanto Crosstown Concourse ha sollevato un intero quartiere, donando alla città una nuova visione per il suo futuro. E lo ha fatto costruendo sul proprio passato, qui recuperato dagli architetti con grande attenzione, ma senza indugiare nelle retorica nostalgica.

Christiane Bürklein

Progetto: Looney Ricks Kiss - http://www.lrk.com/
Luogo: Memphis, Tennessee, USA
Anno: 2017
Immagini: McGinn Photography - https://mcginnphotography.com/
AIA Awards 2019

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×