23-11-2021

I finalisti del RIBA International Prize 2021

David Chipperfield Architects, WilkinsonEyre,

Berlino, Germania, Bangladesh, Copenhagen, Danimarca,

Ospedali, Gallery, Ponti,

RIBA International Prize,

Il prestigioso premio biennale che il Royal Institute of British Architects riserva alle architetture realizzate in ogni parte del mondo entra nel vivo, il 16 novembre sono stati annunciati i tre finalisti dell'edizione 2021. I progetti che si contenderanno il RIBA International Prize 2021 sono: il Friendship Hospital a Satkhira, Bangladesh, di Kashef Chowdhury/URBANA; la James-Simon-Galerie a Berlino, Germania, di David Chipperfield Architects Berlin; il ponte ciclistico-pedonale Lille Langebro a Copenhagen, Danimarca, di WilkinsonEyre e Urban Agency.



I finalisti del RIBA International Prize 2021

Tre progetti molto diversi e distanti, per funzione, luogo e materiali sono stati selezionati come finalisti del RIBA International Prize 2021. Il prestigioso premio biennale riservato dal Royal Institute of British Architects ad architetture realizzate in ogni parte del mondo che si siano distinte per l'eccellenza del progetto e per l'impatto sociale sulle comunità di riferimento. Caratteristiche che si riscontrano puntualmente nei tre finalisti dell'edizione 2021, annunciati il 16 novembre dal presidente del RIBA, Simon Allford, al termine di un rigoroso processo di valutazione e selezione da una lista di 16 progetti eccezionali realizzati in 11 paesi del mondo.

Scopriamo i tre progetti elencandoli in ordine alfabetico.
Il Friendship Hospital realizzato a Satkhira, un'area rurale del Bangladesh sud-occidentale, e progettato dall'architetto Kashef Chowdhury/URBANA. È un ospedale costruito per curare la comunità locale che vive in un territorio difficile e fragile, dove l'architettura deve resistere alle devastazioni provocate dal cambiamento climatico. L'architetto Kashef Chowdhury e il suo studio URBANA hanno realizzato un edificio a basso costo ricorrendo a materiali locali e di facile reperibilità, come il mattone. Il Friendship Hospital è un'architettura che si integra nel paesaggio e resiste all'innalzamento del livello dell'acqua. L'organizzazione planimetrica dell'edificio, con la distribuzione degli ambienti intorno ai cortili interni, permette di portare luce e ventilazione naturale in ogni spazio. Il canale che attraversa tutto il sito dell'ospedale, divide gli spazi riservati ai degenti dagli ambulatori e recupera una risorsa preziosa e importante per il territorio come l'acqua piovana.

In uno dei siti culturali più significativi del mondo è stato realizzato un altro finalista del RIBA International Prize 2021. Si tratta della James Simon Galerie progettata dallo studio David Chipperfield Architects a Berlino. Un edificio che ha richiesto ben venti anni di lavoro e che ospita il nuovo centro visitatori ed edificio di ingresso all'isola dei Musei della città tedesca. Un nuovo spazio pubblico di ispirazione classica per un sito culturale riconosciuto come patrimonio mondiale dell'umanità e iscritto nella lista UNESCO.

Terzo e ultimo finalista, in ordine alfabetico, è il nuovo ponte ciclistico e pedonale Lille Langebro progettato dagli studi WilkinsonEyre e Urban Agency a Copenhagen, Danimarca. Una struttura innovativa che affianca il trafficatissimo ponte Langebro e che con eleganza si inserisce nel contesto disegnando una leggera curva. Il nuovo ponte rivitalizza il porto di Copenhagen, Danimarca, e offre un attraversamento sicuro per cittadini e turisti che ogni giorno attraversano il canale di collegamento tra il centro città e lo storico quartiere di Christianshavn.
Il vincitore del RIBA International Prize 2021 sarà annunciato all'inizio del 2022 insieme al vincitore del RIBA International Emerging Architect Prize, il premio dedicato a un futuro talento dell'architettura. A decretarlo sarà una giuria speciale presieduta dall'architetta Odile Decq e composta da: Es Devlin OBE, artista e designer britannica, Jeanne Gang, architetta americana e fondatrice di Studio Gang, Rossana Hu, architetta e socia fondatrice dello studio Neri&Hu, e dall'architetto brasiliano Gustavo Utrabo, vincitore del RIBA International Prize 2018 e Emerging Architect Prize.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of RIBA and architects

Project Name: Friendship Hospital
Location: Satkhira, Bangladesh,
Architects: Kashef Chowdhury/URBANA
Photos: Asif Salman Courtesy of URBANA (01-10)

Project Name: James Simon Galerie
Location: Berlin, Germany
Architects: David Chipperfield Architects Berlin
Photos: Simon Menges (11-13), Ute Zscharnt (14-20)

Project Name: Lille Langebro
Location: Copenhagen, Denmark
Architects: WilkinsonEyre and Urban Agency
Photos: Rasmus Hjortshøj (21-30)


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature