14-09-2017

Roland Baldi architects, mensa a Bolzano

Elena Casati, Roland Baldi,

Oskar Da Riz,

Bolzano, Italia,

Auditorium, Istituti,

Lo studio Roland Baldi architects con l'architetto Elena Casati ha realizzato una mensa per la sede centrale dell'Eurac Research a Bolzano, Sudtirolo.



  1. Blog
  2. News
  3. Roland Baldi architects, mensa a Bolzano

Roland Baldi architects, mensa a Bolzano Lo studio Roland Baldi architects con l'architetto Elena Casati ha realizzato una mensa per la sede centrale dell'Eurac Research a Bolzano, Sudtirolo. Si tratta di una preesistenza razionalista sotto la tutela dei beni culturali rimodernata negli anni '90.


Bolzano, capoluogo della Provincia Alto Adige, ha un vastissimo patrimonio di architettura razionalista (link mostra), in quanto negli anni '30 del secolo scorso la città è stata oggetto di ingenti interventi architettonici che, lasciando indenne il centro storico, hanno portato le tendenze stilistiche del circuito architettonico europeo nel Sudtirolo.
L'ultima opera di Roland Baldi architects con l'architetto Elena Casati si inserisce proprio in un edificio di questo periodo, progettato dagli architetti Mansutti e Miozzo e realizzato tra il 1934 e il 1936 quale sede del movimento giovanile fascista (GIL). L'architettura imponente e dalle forme geometriche, dopo la Seconda Guerra Mondiale, ha vissuto un lento degrado, ma nel 1995 è stata trasformata, in seguito a un concorso internazionale dall'architetto Klaus Kada di Graz, nella nuova sede del centro di ricerca Eurac Research.
Sotto l'auditorium originale, un cilindro su base ovoidale in color rosso pompeiano sormontato da una cupola che all'esterno poggia su un doppio colonnato, troviamo l'odierna mensa progettata da Roland Baldi e Elena Casati. Gli architetti, vincitori nel 2015 di un bando dedicato, hanno proposto un intervento davvero minimale che non altera gli equilibri dell'architettura razionalista sotto la tutela dei beni culturali, ma esalta le qualità spaziali di un luogo precedentemente inutilizzato.
La sala da pranzo si presenta in effetti come un nuovo volume tra le alte colonne che sostengono l'auditorium. Grazie all'uso di una facciata vetrata strutturale, sul filo interno della seconda linea di pilastri, la nuova mensa si mimetizza perfettamente nella preesistenza. Merito anche delle scelte progettuali degli architetti, con il pavimento in massetto e il soffitto coibentato che riprende il colore rosso originario. Inoltre l'unico arredo fisso è il bancone-buffet, un parallelepipedo in acciaio, e un canale tecnico. 
Così il nuovo volume non perde il suo carattere etereo che possiamo ammirare nelle immagini realizzate da Oskar Da Riz, fotografo di fiducia dello studio Roland Baldi architects e grande interprete visivo dei tratti salienti di questo intervento inserito in un contesto storico tutelato.

Christiane Bürklein

Progetto architettonico: Roland Baldi architects con arch. Elena Casati
Direzione Lavori: Roland Baldi architects
Progetta acustico: Arch. Christina Niederstätter
Progetto strutture: Ing. Andreas Erlacher
Progetto elettrico: Ing. Reinhard Thaler
Progetto termo-sanitario:Ing. Michele Carlini 
Sicurezza: Ing. Giovanni Carlini 
Luogo: Comune di Bolzano 
Committente: Eurac research
Anno: 2017
Immagini: © Oskar Da Riz

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×