27-07-2016

Arte da vivere a Expowall Gallery.

Milano,

Gallery, Expo,

Arte, Mostra,

La mostra “E se una notte un cantastorie” di Francesca Maria Cabrini alla galleria Expowall di Milano esplora il potenziale dell'arte nella sua trasformazione da monumento a evento volto all'interazione reale con lo spettatore.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Arte da vivere a Expowall Gallery.

Arte da vivere a Expowall Gallery. La mostra “E se una notte un cantastorie” di Francesca Maria Cabrini alla galleria Expowall di Milano esplora il potenziale dell'arte nella sua trasformazione da monumento a evento volto all'interazione reale con lo spettatore.



Expowall Gallery, la galleria di fotografia di architettura in Via Curtatone a Milano, propone la mostra personale dell'artista scultrice Francesca Maria Cabrini “E se una notta un cantastorie”. Una ricerca a 360 gradi sull'arte che si è trasformata da qualcosa di statico e unilaterale, un monumento, in evento.





Un passo enorme che cambia il ruolo dello spettatore da comparsa e fruitore passivo dell'arte nelle sue varie accezioni in protagonista, poichè a lui viene demandata l'interazione, lo stabilire dei contatti, sia con le opere esposte che con gli altri visitatori.





Nello spazio Expowall, gestito da Pamela Campaner e Alberto Meomartini, Francesca Maria Cabrini propone un'installazione che sapientemente mescola le varie discipline artistiche dalla fotografia, rappresentando i suoi appunti di viaggio visivi il cui effetto straniante è dovuto alla scelta di stampare il tutto su carta fatta a mano, a tele dipinte, fino a un libro da leggere con calma e il mobile archivio con i suoi cassetti pieni di storie: il vero fulcro della mostra premiata con l'Arte Laguna Prize 2015.



Lontana dalla retorica frenetica dei nostri tempi, dove tutto si consuma in fretta e si dimentica ancora prima di aver assimilato ciò che si ha visto, Francesca Maria Cabrini a Expowall ci regala una piccola oasi di pace nella calura milanese. Un luogo dove le opere esposte stimolano la fantasia dello spettatore senza bisogno di magie tecnologiche, andando oltre l'interazione fittizia attraverso un touch screen, al fine di toccare con mano e sentire la superficie materiale delle opere in un atto creativo post-web.

Christiane Bürklein

Mostra: “E se una notte un cantastorie” di Francesca Maria Cabrini
dal 14 al 30 luglio 2016
Luogo: Expowall Gallery, Via Curtatone 4, Milano 
Francesca Cabrini http://www.francescacabrini.com/
Immagini: courtesy dell'artista

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature