26-11-2021

Expo Dubai 2020, Padiglione del Lussemburgo di Metaform Architects

Metaform architects,

Steve Troes Fotodesign,

Dubai,

Expo, Padiglioni,

Lo studio multidisciplinare lussemburghese Metaform Architects ha progettato il Padiglione del Lussemburgo presso Expo Dubai 2020. Nella sua progettazione ha dedicato una particolare attenzione all’esperienza del visitatore, dalla fila all’ingresso al percorso. In più, grazie ai materiali impiegati, il progetto è riciclabile al 70%.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Expo Dubai 2020, Padiglione del Lussemburgo di Metaform Architects

Expo Dubai 2020, Padiglione del Lussemburgo di Metaform Architects Expo Dubai 2020 si presenta, almeno dal punto di vista architettonico, come un laboratorio di idee dedicate alla responsabilità ambientale, in cui dominano, per limitare l’impatto di queste costruzioni temporanee, i principi dell’economia circolare. Così è anche per il padiglione del Gran Ducato del Lussemburgo. 
Realizzato su progetto dello studio Metaform Architects, questa l’architettura a detta dei progettisti vuole: “trasmettere un vero riflesso del passato, del presente e del futuro del Lussemburgo, presentando anche i valori del paese: piccolo ma ambizioso, intrigante ma rassicurante, e soprattutto generoso e aperto. Quale migliore ispirazione di un nastro di Möbius, un loop, un'unica superficie attorcigliata senza inizio né fine, che simboleggia l'infinito e, soprattutto, l'economia circolare e la diversità unite in una sola.”
Nella sua progettazione quindi, trattandosi di una struttura vissuta in un lasso di tempo piuttosto breve, ovvero la durata della visita, è stato posto il focus su ogni aspetto della permanenza e del percorso. Per questo motivo lo studio Metaform Architects ha disegnato la rampa d’accesso come un tappeto rosso che accoglie i curiosi. In seguito, una volta entrati, il percorso di visita si snoda in modo continuo dal basso verso l'alto attraverso una rampa, offrendo così plurime e sempre nuove prospettive dedicate al suo contenuto.
Dal punto di vista distributivo al piano terra si trovano gli uffici, l’area ristoro, lo shop, una VIP Lounge, i servizi e gli ambienti di stoccaggio. Al primo piano invece si apre uno spazio multifunzionale che può ospitare concerti, ricevimenti e conferenze, mentre il secondo piano, il punto più alto da raggiungere, è dedicato alla mostra sul Lussemburgo. Qui la visita al padiglione, volendo, si conclude attraverso uno scivolo che porta nel bel patio verde ubicato al piano terra. 
Dal punto di vista allestitivo, invece, una particolare attenzione è stata dedicata alla cura della scenografia e dell’architettura, in quanto per formare dei ricordi ai visitatori l’esperienza spaziale gioca un ruolo fondamentale. Un esempio è il percorso tra le pelli protettive interne ed esterne che crea la sensazione di essere fuori e dentro al tempo stesso. E non solo, la proporzione dello spazio cambia costantemente, susseguendosi molteplici e parallele connessioni visive su diversi livelli spaziali. Un espediente visivo in grado di far cambiare quasi istantaneamente le atmosfere e gli stati d'animo delle persone, stuzzicandone la curiosità verso questo piccolo paese strategicamente posizionato in Europa e crocevia logistico e imprenditoriale.
Infine, trattandosi di una costruzione pensata per la durata dei Expo Dubai 2020, uno dei requisiti è stato quello di costruire il padiglione utilizzando il 70% di materiali riutilizzati o riciclati. Una sfida affrontata dallo studio Metaform Architects optando per la costruzione in acciaio. Invece, anche se la membrana in fibra di vetro che riveste la struttura è difficilmente riciclabile, in questo preciso caso il produttore si è dichiarato disponibile a ritirarla. Così facendo l’idea del nastro di Möbius, alla base dell’architettura del padiglione del Lussemburgo, viene traslata dalla forma ai materiali, seguendo i principi dell’economia circolare, al fine di offrire una visione olistica del paese. In definitiva per la progettazione di questo padiglione ogni elemento è stato attentamente studiato, al preciso scopo di regalare ai visitatori un’esperienza piacevole e sostenibile.

Christiane Bürklein

Project: Metaform Architects
Location: Dubai
Year: 2021
Images: Steve Troes Fotodesign, Metaform Architects

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature