24-04-2020

Gli interni della biblioteca locHal meccanica di Mecanoo

Mecanoo,

Ossip van Duivenbode,

Tilburg, Paesi Bassi,

Architettura e Cultura, Community Center, Biblioteche,

Metallo, Legno,

Recupero,

Gli interni della biblioteca locHal di Mecanoo sono un insieme di laboratori dall’alto valore creativo, concepiti per sviluppare la creatività culturale della città.



Gli interni della biblioteca locHal meccanica di Mecanoo Gli interni della biblioteca locHal di Tilburg sono stati progettati da Mecanoo e, con un gioco di parole, potremmo definirla una biblioteca meccanica, proprio grazie alla sua flessibilità.
Questo grande edificio è stato ristrutturato al fine di trasformarlo in un luogo di aggregazione e trasformazione sociale. Infatti la vecchia sala delle locomotive della città, è stata recuperata per diventare lo spazio culturalmente trainante del territorio, in quanto vi sono racchiuse aree biblioteca di diverso livello, improntate in particolare sulla flessibilità dei mobili e degli ambienti che le contengono.
Anche la biblioteca di Mecanoo, in linea con le tendenze globali, non è lasciata sola nella sua vocazione sociale, in quanto dentro sono racchiusi uffici gestionali, per il co-working, dedicati a professionisti, e soprattutto una numerosa varietà di laboratori che spaziano dal digitale (con stampanti 3D) al culturale. Accanto a questi si trovano pure i Gamelab per il gioco da tavolo, cui si aggiungono i Futurlab dedicati ai pensatori del futuro e aule di diversa dimensione, per svolgere seminari, lezioni e ricerche. Invece, per lo studio della lingua nazionale e quelle straniere la tipologia è completata dai Wordlab, mentre per la conversazione troviamo i Dialoguelab. Inoltre, l’originale Timelab consente di fare un’immersione nel passato della città attraverso oggetti e libri. A questo fa eco il Learninglab, realizzato con una tribuna fatta di libri e assi legno assemblati e viene usato per accogliere dibattiti, presentazioni e lezioni mirate, grazie anche alla possibilità di adattare ambienti e arredi alle necessità. Infine, troviamo il sorprendente Mobile Foodlab, si tratta di una cucina in acciaio e legno, ma con le ruote. Una scelta progettuale che gli consente di essere impiegata per corsi, sperimentazioni ed eventi, non solo in luoghi delimitati, ma in varie parti dell’edificio. Ovviamente in linea con essa troviamo i tavoli montati su ruote ferroviarie che si possono spostare lungo i binari preesistenti e ristrutturati. Insomma, osservandone la poliedricità, chiamare questo edificio semplicemente biblioteca è del tutto riduttivo.


Fabrizio Orsini


Client: Bibliotheek Midden-Brabant and Kunstloc Brabant
Programme: Mecanoo was responsible for the interior design of the Bibliotheek Midden-Brabant, Kunstloc Brabant and Brabant C in a former locomotive hall of the Dutch National Railways. The interior design comprises 7,000 m2 including 1,300 m2 of offices.
Architect: CIVIC architects
Interior design: Mecanoo architecten
Restoration architect: Braaksma & Roos architectenbureau
Interior concept and textiles: Inside Outside and TextielMuseum
Design: 2016-2018
Realisation: 2018
Structural / mechanical / acoustic / lighting consultant: Arup, Amsterdam

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature