06-08-2021

Facciata a doppio strato di alluminio microforato per la Casa verde di LDA.iMDA

LDA.iMdA architetti ,

MEDULLA Studio, Simone Bossi,

San Miniato- Pisa Italy,

Ristrutturazione, Ospedali,

Verde, Metallo,

Recupero,

Un edificio ideato pensando alla leggerezza al preciso scopo di preservare la stabilità della collina su cui è stato costruito



Facciata a doppio strato di alluminio microforato per la Casa verde di LDA.iMDA Sorge su un pendio delle colline di San Miniato la Casa verde, un ampliamento ultraleggero dalla facciata in alluminio microforato a doppio strato utilizzato appositamente per contenere i carichi.
Il crinale di una collina su cui sorgeva un antico orfanotrofio è stato oggetto di un attento studio geologico, al punto che quando questo è stato riconvertito in clinica per ragazze affette da patologie di carattere neuropsichiatrico e quindi oggetto di ampliamento, i progettisti hanno dovuto tenere presente la delicatezza della situazione in cui si trovavano.
Il lotto, infatti, era ubicato a ridosso di un borgo medievale e l’intervento doveva essere tale da garantire il consolidamento della collina su cui sorgeva, ottenendo così un basso impatto paesaggistico. Perciò i progettisti hanno limitato gli sbancamenti, seminterrato le centrali termiche e sfruttato il piazzale antistante come parcheggio all’aperto. Il tutto attraverso un abbassamento minimo del terreno al piano di campagna, ovvero la base di lavoro per creare un fronte di terre armate sul pendio a sostegno dell’intera operazione.
Ma la miglior scelta statica operata dai progettisti è stata quella di creare una facciata ventilata ultraleggera, in doppio strato di alluminio microforato, del tipo Knauf Acquapanel, il cui scopo è stato quello di ottenere due obiettivi: il primo, realizzare uno sgravio dei carichi alla sommità del crinale, preservando così lo sforzo del terreno nel sopportare i pesi statici; il secondo, raggiungere la migliore performance energetica, sia nei mesi estivi che in quelli invernali.
Dal punto di vista architettonico invece con questa scelta l’edificio da lontano appare massiccio e da vicino leggero. Un effetto ottenuto anche grazie alle strombature sulle finestre accentuate da un diverso tono cromatico di verde, il quale ha pure il pregio di mimetizzarsi con l’intorno e di apparire moderno come rassicurante.



Fabrizio Orsini



PROJECT TITLE: Casa Verde young women's care home for mental health problems
OFFICE NAME: LDA.iMdA architetti associati
Function: young women's care home for mental health problems
Site area (plottage): 3800 sqm
Building area (covered area) : 1060 sqm
Total floor area (gross area) : 2530 sqm
Structure: Metal / Concrete
Finish: Perforated Metal sheet / Plaster /Glass
Project location: Via Aldo Moro 18, San Miniato, Pisa, Italy
Client: IRCCS Stella Maris Foundation
Costs: 3.925.787 euro
Photograpeher: MEDULLA studio, Simone bossi photographer
Design team: LDA.iMdA architetti associati (Paolo Posarelli, Gianni Bellucci, Stefania Catastini, Massimiliano Settimelli, Alberto Canzoniero, Elena D'Andrea, Cristina Toni, Matteo Gallerini)


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature