26-04-2017

mostra Project Vitra – Design, Architecture, Communications (1950–2017)

Herzog & de Meuron, Sanaa, Renzo Piano, Frank Gehry, Alvaro Siza, Tadao Ando,

Weil am Rhein, Germania,

Fire Station, Università,

Design,

Mostra,

Il 25 marzo 2017 è stata inaugurata la mostra che racconta oltre sessantanni della storia di Vitra, produttore di arredi e oggetti iconici, ma anche promotore di iniziative culturali e committente di architetti di fama internazionale per il Vitra Campus di Weil am Rhein.



mostra Project Vitra – Design, Architecture, Communications (1950–2017)

Ampliando l'esposizione tenutasi al Philadelphia Museum of Art nel 2014, il Vitra Campus di Weil am Rhein propone, fino al 3 settembre 2017, una rassegna completa su oltre sessant'anni di storia aziendale. Una mostra che non resta confinata nei limiti della propria "autocelebrazione" e della propria storia commerciale, ma diventa una panoramica sulle attività culturali di questo noto produttore di mobili svizzeri, che inevitabilmente si intreccia con la storia dell'architettura e con alcuni dei suoi principali protagonisti.

Da un lato la produzione di mobili e oggetti, dove il nome di Vitra si lega ad importanti esponenti del design internazionale. Seguendo un ordine cronologico dai primi anni dell’impresa a conduzione familiare e dall'incontro nel 1957 tra i fondatori Willi ed Erika Fehlbaum con i designer Charles e Ray Eames, fino alle recenti collaborazioni con designer come: Antonio Citterio, Jasper Morrison, Hella Jongerius, i fratelli Ronan ed Erwan Bouroullec.
Dall'altra il processo concettuale che ha portato alla realizzazione del Vitra Campus, luogo di sperimentazione per alcuni importanti esponenti dell'architettura mondiale. Basti pensare ad esempio che nel 1989 con il Vitra Design Museum, Frank Gehry realizza il suo primo progetto al di fuori degli Stati Uniti. Analogamente Tadao Ando, non aveva mai lavorato fuori dal Giappone quando nel 1993 progetta il Conference Pavilion. In tema di opere prime, non si può dimenticare che la sede della mostra, la Fire Station, è la prima opera dell'architetto Zaha Hadid. Tra gli architetti che hanno lavorato al Vitra Campus si possono citare anche: Herzog & de Meuron, Jasper Morrison, Renzo Piano, Sanaa, Alvaro Siza. Il campus contiene inoltre opere di Richard Buckminster Fuller e Jean Prouvé.

(Agnese Bifulco)

Titolo: Project Vitra – Design, Architecture, Communications (1950–2017)
Date: 25 marzo – 3 settembre 2017
Orari di apertura: Da lunedi a domenica 10.00 – 18.00
Luogo: Fire Station, Vitra Campus, Ingresso Sud
Charles-Eames-Strasse 2
D-79576 Weil am Rhein

Images courtesy of Vitra

www.vitra.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×