15-01-2016

MoMA mostra A Japanese Constellation: Toyo Ito, SANAA, and Beyond

Kazuyo Sejima, Toyo Ito, Sou Fujimoto,

USA, Lisbona,

Sport & Wellness, Musei,

contemporaneo,

Arte, Mostra, Premio,

Il MoMA di New York ha annunciato a fine 2015 il calendario di mostre per il 2016, da marzo a luglio ospiterà una interessante esposizione per esplorare l'architettura giapponese incentrata su due importanti esponenti: Toyo Ito e SANAA.



MoMA mostra A Japanese Constellation: Toyo Ito, SANAA, and Beyond

Dal 13 marzo 2016 il MoMA di New York ospiterà una mostra dedicata all'architettura giapponese presentando tra gli altri i lavori di due vincitori del Premio Pritzker l'architetto Toyo Ito e lo studio SANAA fondato da Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa.
Partendo da un'ampia panoramica dedicata alle architetture e alla carriera dell'architetto Toyo Ito, la mostra ne racconta le influenze sulle nuove generazioni di architetti giapponesi mettendo a confronto le opere recenti di tre generazioni di progettisti tra cui gli architetti: Kazuyo Sejima, Ryue Nishizawa, Sou Fujimoto, Akihisa Hirata, e Junya Ishigami.
Il curatore Pedro Gadanho, direttore del MAAT (Museo di Arte, Architettura e Tecnologia di Lisbona), ha scelto di presentare le architetture giapponesi che realizzate all'inizio del XXI secolo hanno avuto maggior influenza nel panorama internazionale della disciplina.
In contrapposizione alla figura dell'archistar, l'esempio giapponese offre un panorama di architetti affermati e non, che condividono temi fondamentali dell'architettura in cui si riconosce una forte identità nella pratica regionale trasversale alle generazioni di progettisti.

La mostra si occuperà anche di affrontare il ruolo contemporaneo dell'architettura che nella pratica quotidiana è sempre più limitata da considerazioni di tipo giuridico, funzionale e economico.

(Agnese Bifulco)

Titolo: A Japanese Constellation: Toyo Ito, SANAA, and Beyond
Curatore: Pedro Gadanho & Phoebe Springstubb
Date: 13 marzo 2016 – 4 luglio 2016
Luogo: MoMA New York USA

Images courtesy of MoMA

www.moma.org


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×