26-11-2020

The Mountain View di Onexn Architects, recupero intelligente a Shenzhen

Onexn Architects,

Zhang Chao,

Shenzhen, Cina,

Ristrutturazione,

Recupero, Interior Design,

La trasformazione di una preesistenza architettonica fatiscente in una posizione strategica della metropoli di Shenzhen, a opera dello studio Onexn Architects, dimostra che il recupero creativo può portare a soluzioni progettuali convincenti, in particolare nei riguardi della loro sostenibilità e bellezza.



  1. Blog
  2. News
  3. The Mountain View di Onexn Architects, recupero intelligente a Shenzhen

The Mountain View di Onexn Architects, recupero intelligente a Shenzhen Il critico di architettura Herbert Wright nel podcast di Floornature ha definito la Cina il “paese di domani”, molto avanti non solo per quanto riguarda la tecnologia, ma anche in ambito architettonico. Questo vale in particolare per i numerosi progetti di recupero, dove spicca la volontà di minimizzare l’impatto ambientale attraverso il riuso di preesistenze, in modo da valorizzare gli edifici per adattarli alle nuove esigenze. Così è successo anche per The Mountain View a Shenzhen, una ristrutturazione a firma dallo studio cinese Onexn
Si tratta di un progetto situato all'interno di OCT LOFT, un parco creativo e culturale sotto alla montagna di Yanhan. Un’architettura di soli cinque piani in cattivo stato di manutenzione, ma in mezzo alla vegetazione, che doveva essere trasformata su volontà del committente. Un’operazione che però fosse pure in grado di enfatizzare gli spazi commerciali presenti e la natura circostante, nonché una maggiore integrazione con il contesto
Dopo un’attenta ricerca Onexn Architects ha quindi deciso di effettuare la trasformazione e la ristrutturazione sulla base di tre punti chiave: combinazione di arte e commercio, complementarità dello spazio di ristorazione e di lavoro e una distribuzione e un uso spaziale più intelligenti. Il tutto per creare un complesso culturale misto in grado di far interagire aree funzionali diversificate come un negozio, un ristorante, una galleria d'arte, un teatro, uno spazio di lavoro ecc. 
L’ intervento ora si presenta con delle nuove facciate che fanno interagire gli spazi architettonici esistenti, ma gli architetti hanno dato anche grande importanza all'esperienza dei visitatori, in particolare nei riguardi del percorso che porta all’ingresso dell'edificio e del dialogo tra esterno ed interno. Va però qui segnalato che l'ingresso originale, al primo piano, non poteva essere utilizzato come accesso principale, poiché il contratto d'affitto della mensa che vi opera non è ancora scaduto. Gli architetti hanno quindi sfruttato il dislivello del sito e posizionato l'ingresso principale accanto alla piazza ovest, a sua volta raggiungibile lungo un pendio verdeggiante. Da questa, inoltre, si gode della vista sulle facciate ovest e sud che mettono in evidenza come Onexn Architects abbia concepito l’intera architettura attraverso volumi sovrapposti protesi verso il cielo e la montagna Yanhan.
Un dettaglio compositivo di particolare rilevanza si trova nella vecchia scala che porta dal secondo al quarto piano, la quale è stata completamente rivisitata per diventare il nodo principale del traffico all'interno dello spazio architettonico. Inondata dalla luce naturale si presenta non solo come connessione tra le varie attività proposte, ma anche quale luogo di incontro e relax. In più una scala a chiocciola nera, che conduce dal quarto al quinto piano, si trova sulla terrazza sopra l'ingresso principale, diventando un segno distintivo nell’iconica facciata di The Mountain View
Si può quindi sostenere che in una megalopoli come Shenzhen il recupero architettonico eviti nuove costruzioni e preservi la natura, un bene prezioso in un contesto iperurbanizzato. Di conseguenza, attraverso un prudente intervento progettuale Onexn Architects è riuscito a stabilire un nuovo dialogo tra natura ed edificio, creando delle esperienze nuove e appaganti per gli utenti.

Christiane Bürklein

Project: Onexn Architects(http://www.onexn.com/)- Chief architects: Zhang Bo, Wang Jingjing
Location: Building 6, Xiangshan Village, Xiangshan Street Community, Shahe Sub-district, Nanshan District, Shenzhen, China
Year: 2019
Photography: Zhang Chao

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature