13-09-2021

Atelier YokYok, Station Nuage a Saint Sébastien sur Loire

Atelier YokYok,

Philippe Piron, Atelier YokYok,

Nantes, Francia,

Rifugio,

Legno, Metallo,

Recupero, Paesaggio,

Lo studio francese Atelier YokYok, che opera tra arte e architettura, a Saint-Sébastien-sur-Loire ha realizzato la riconversione di una vecchia stalla in un punto di ristoro. Situato nel parco dell'Ile Forget, l’edificio rinnovato, dal colore blu e l’iconica tettoia bianca, arricchisce l’esperienza dei visitatori in un contesto fluviale.



  1. Blog
  2. Landscaping
  3. Atelier YokYok, Station Nuage a Saint Sébastien sur Loire

Atelier YokYok, Station Nuage a Saint Sébastien sur Loire Saint-Sébastien-sur-Loire è un comune di 26mila abitanti che si trova sul lato sinistro della Loira guardando Nantes, la città capoluogo. La cittadina dispone di un bellissimo parco sull’isola Forget, una vera oasi di pace nella natura, comodamente raggiungibile dalla terraferma. Fino alla metà del secolo scorso sull’isola vi pascolavano delle mucche e a quel tempo risale la preesistenza su cui è intervenuto Atelier YokYok.
I creativi dello studio parigino sono stati chiamati da Le Voyage à Nantes, un progetto culturale incaricato di promuovere il programma culturale istituito da Nantes e, più in generale, Nantes Métropole. Nello specifico Le Voyage à Nantes promuove un "monumento diffuso" esteso per 20 chilometri, una linea verde tracciata sul terreno che accompagna turisti e residenti alla scoperta del territorio di cui fa parte anche l’Ile Forget dal passato rurale.
La vecchia costruzione oggetto di questo intervento è situata sulla riva del fiume Loira in una zona di inondazione ed è l’unico edificio dell'isola la cui funzione originaria è inscritta nella sua morfologia singolare ed archetipica. Racconta Samson Lacoste, artista, architetto e cofondatore di Atelier YokYok: "Il progetto ha posto molte sfide. Si trattava di trasformare il sito per dargli nuova vita, orientarlo per farlo interagire con il parco, unificarlo per renderlo intelligibile e visibile, e infine raccontare una storia per stimolare l'immaginazione e offrire agli escursionisti una pausa insolita nel paesaggio.”
Vediamo nel dettaglio l’intervento di Atelier YokYok, lo studio parigino noto per i suoi progetti di grande impatto visivo, spesso giocato su forme scultoree e colori, come nel caso della Station Nuage. 
Per offrire ospitalità ai visitatori dell’isola, con servizio bar e la possibilità di organizzare eventi, era prima di tutto necessario aumentare le comodità del sito. Così, dal punto di vista architettonico, la preesistenza è stata dotata di una bella terrazza con vista sul fiume, arricchita con una tettoia bianca, denominata la nuvola e dalla quale il progetto prende il nome. Si tratta di una struttura metallica bianca appoggia su tubi di metallo, sempre bianchi, la cui disposizione inclinata ricorda la dinamica della pioggia e del vento. Ed è così che gli elementi triangolari della tettoia sembrano fluttuare come una nuvola di fronte al volume. Un oggetto galleggiante che copre e ombreggia il dehors attrezzato con dei tavoli triangolari blu, sempre disegnati da Atelier YokYok. Spiega Luc Pinsard, artista, architetto e co-fondatore di Atelier YokYok le riflessioni dietro a una tale soluzione progettuale: “Con "Station Nuage" vogliamo portare un oggetto simbolico nel parco, per creare un'immagine che sia visibile da lontano e che funzioni da richiamo. La nuvola è qui un oggetto familiare rivisitato.” Un’affermazione che spiega anche l’uso del colore blu acceso utilizzato per dipingere la vecchia stalla: "Il blu è usato qui, in monocromia, per il suo potere unificante. Lenisce e contrasta con il verde del parco, mentre introduce la storia e serve da supporto alla nuvola.”
Station Nuage, un’opera di Atelier YokYok prodotta da Saint-Sébastien-sur-Loire con Le Voyage à Nantes & Nantes Métropole, è a tutti gli effetti un nuovo punto di riferimento nella regione, non solo per i turisti, ma anche per chi abita in zona, trattandosi di una destinazione raggiungibile in maniera sostenibile a piedi o in bicicletta. Insomma, non sempre bisogna andare lontano, spesso la bellezza è davanti ai nostri occhi e ci vuole solo un input creativo per capirlo.

Christiane Bürklein

Artist/Architect: YokYok
Comissioned by: Ville de Saint Sébastien sur Loire (44)
Curated by: Le Voyage à Nantes
Construction: SERMCI/LaCordeNantaise/LaMachine/CharierBTP/ Egema/Technopieux/YokYok
Engineering/BET: Milae ingénieurs
Exploitant/Operator: Paco Tyson 
Year: 2020
Images: Philippe Piron / Atelier YokYok

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature