04-01-2018

Zaha Hadid Architects CityLife Shopping District Milano

Zaha Hadid Architects,

Hufton+Crow,

Milano,

Uffici, Grattacielo, Store, Centri Commerciali,

L'inaugurazione del CityLife Shopping District con la galleria commerciale progettata da Zaha Hadid Architects è un nuovo tassello aggiunto al completamento di CityLife, il progetto di riqualificazione del polo urbano della Fiera di Milano.



Zaha Hadid Architects CityLife Shopping District Milano

Il Business & Shopping District, inaugurato a fine novembre aggiunge un nuovo tassello al completamento di CityLife, il progetto di riqualificazione del polo urbano della Fiera di Milano. La parte “business” è composta dalle Tre Torri per uffici, il landmark urbano più visibile della trasformazione in atto in questo pezzo di città. Delle Tre Torri manca all'appello solo la Torre Libeskind i cui lavori inizieranno a breve, mentre sono completate la torre progettata da Arata Isozaki con Andrea Maffei e quella di Zaha Hadid Architects.

Tre sono le componenti architettoniche anche per la vasta area commerciale del masterplan, il CityLife Shopping District: la galleria commerciale progettata da Zaha Hadid Architects, la Piazza Tre Torri dello studio One Works con l'omonima fermata della metropolitana e infine la shopping street progettata dall'architetto Mauro Galantino che collega l'area con la zona residenziale di CityLife e il resto della città.
All'interno della galleria commerciale l'attenzione è subito attratta dai blocchi di bambù assemblati con resine ad alta pressione e intagliati con fresatura per generare linee geometriche morbide e avvolgenti. La geometria del progetto di Zaha Hadid Architects è generata dall'allineamento con tre assi principali che dalla città confluiscono in CityLife e poi proseguono nella Torre Generali. Gli architetti imprimono alla struttura del grattacielo una rotazione per raggiungere nei piani più alti un allineamento visivo con il monumento più celebre di Milano, il Duomo. La rotazione che caratterizza la Torre Generali o Hadid le è valso il soprannome di "lo Storto" distinguendola da "il Dritto" (Torre Isozaki) e da "il Curvo" (Torre Libeskind).

(Agnese Bifulco)

Architect: Zaha Hadid Architects (ZHA) www.zaha-hadid.com
Design: Zaha Hadid + Patrik Schumacher
ZHA Project Director: Gianluca Racana
ZHA Project Associate: Paolo Zilli
ZHA Project Architect: Andrea Balducci Caste
ZHA Site Supervision Team: Andrea Balducci Caste, Pierandrea Angius, Vincenzo Barilari, Stefano Paiocchi
ZHA Design Team: H. Goswin Rothenthal, Carles S. Martinez, Gianluca Barone, Giuseppe Morando, Letizia Simoni, Arianna Russo, Annarita Papeschi, Fulvio Wirz, Marco Amoroso, Mario Mattia, Roberto Vangeli, Luciano Letteriello, Marco Guardincerri, Marina Martinez, Alvin Triestanto, Subharthi Guha, Massimo Napoleoni, Massimiliano Piccinini, Kyle Dunnington, Luis Miguel Samanez, Santiago F. Achury, Martha Read, Peter McCarthy, Line Rahbek, Matteo Pierotti, Raquel Ordas, Alexandra Fisher, Sara Criscenti, Mattia Santi, Shahd Abdelmoneim, Cristina Capanna, Alessandra Catello, Agata Banaszek
ZHA Competition Team: Simon Kim, Yael Brosilovski, Adriano De Gioannis, Graham Modlen, Karim Muallem, Daniel Li, Yang Jingwen, Tiago Correia, Ana Cajiao, Daniel Baerlecken, Judith Reitz

Location: Milano, Italy
Images courtesy of Zaha Hadid Architects, photo © Hufton+Crow

citylifeshoppingdistrict.it


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature