09-03-2015

Lahdelma & Mahlamäki firma il Finnish Nature Centre Haltia a Espoo

Architects Lahdelma & Mahlamäki Ltd.,

Mika Huisman,

Espoo, Finland,

Musei, Edifici Pubblici,

Legno,

Con una serie di soluzioni volte alla sostenibilità, il Finnish Nature Centre Haltia a Espoo di Lahdelma & Mahlamäki Architects vuole essere un esempio per la futura edilizia finlandese. Con il Finnish Nature Centre Haltia, Lahdelma & Mahlamäki Architects progetta un simbolo della relazione tra natura e cultura in Finlandia.



Lahdelma & Mahlamäki firma il Finnish Nature Centre Haltia a Espoo

Noti per la particolare sensibilità con cui hanno trattato il tema dell’olocausto nel Museum of the History of Polish Jews a Varsavia, gli architetti di Helsinki Lahdelma & Mahlamäki hanno di recente ultimato il Finnish Nature Centre Haltia a Espoo. Dalle fonti ufficiali, si tratta del primo edificio pubblico costruito interamente in legno massiccio, con la tecnologia del CLT cross-laminated timber. Natura e cultura finlandese si fondono in un progetto che rispecchia le caratteristiche del luogo in cui si inserisce, rispettandolo e valorizzandolo. 

L’approccio di Lahdelma & Mahlamäki è quello di disegnare un’opera a tutto tondo, differente in ogni lato a seconda del tipo di natura con cui entra in relazione. L’architettura del Finnish Nature Centre Haltia nei pressi del Nuuksio National Park sorge su un terreno degradante verso il lago Pitkäjärvi, uno dei moltissimi laghi che punteggiano la Finlandia meridionale, appoggiandosi su un terreno roccioso. La pianta dell’edificio, disegnata per linee curve, non offre fronti rettangolari perfetti, ma si traduce in superfici verticali continue, sottolineate dallo stesso rivestimento in tavole di abete rosso. Mentre il lato nord, che si aggrappa alla roccia, è compatto e protettivo, il lato sud, affacciato sul lago, offre un’estesa parete vetrata, su una terrazza aggettante che fa da scudo termico ai piani inferiori nella stagione estiva. I lati est e ovest presentano a loro volta delle particolarità: a ovest il muro perimetrale segue una grande curva che raccorda il fronte strada con quello del lago in un abbraccio simbolico. Tutto intorno la foresta si rilegge nel rivestimento di abete rosso che segna la continuità con la tradizione costruttiva del legno finlandese. A est svetta una torre, ermetica e rivestita delle stesse tavole di legno del volume più basso, che si offre come landmark a chi si avvicina dalla strada agli ingressi, posti su questo lato. In verità si tratta di un inaspettato punto di osservazione rivolto verso il lago, uno stilizzato “collo di cigno” la cui fisionomia, raccontano i progettisti, deriva dall’ispirazione al Kalevala. Nell’epopea nazionale finlandese infatti la vita sulla terra nasceva dalla storia della fanciulla Ilmatar e di un’anatra dalle cui uova nascevano gli elementi del mondo, la terra, il cielo, il sole, la luna, le stelle e le nuvole.


Coerente con la storia della cultura finlandese raccontata nel Finnish Nature Centre Haltia è l’impiego del legno come unico materiale strutturale (se si esclude il cemento per la realizzazione del piano seminterrato) e di adottare molteplici soluzioni tecnologiche e costruttive mirate al risparmio energetico e allo sfruttamento della natura circostante come bacino di risorse. Solo per citarne alcune, il complesso sfrutta l’energia geotermica a cui unisce un impianto a collettori solari per la produzione dell’acqua calda posto sul tetto. L’aspetto compatto e il basso numero di finestre in fronti diversi da quello sud ha ridotto gli scambi di calore in tutte le stagioni, limitando la necessità di climatizzare artificialmente gli ambienti interni. L’edificio si autoregola scambiando calore con la roccia, che lo riceve in estate per poi rilasciarlo all’edificio in inverno. 

Mara Corradi

Progetto: Architects Lahdelma & Mahlamäki Ltd.
Capiprogetto: Pöyry CM Oy, Juha Välikangas
Collaboratori: Jukka Savolainen, Miguel Freitas Silva, Sampsa Palva, Akseli Leinonen, Katri Rönkä, Maritta Kukkonen, Maria Jokela
Committente: Finnish Nature Centre Haltia
Luogo: Nuuksio, Espoo (Finlandia)
Progetto delle strutture: Insinööritoimisto Tanskanen Oy, Jouko Tanskanen, Jarkko Kautonen
Superficie utile lorda: 3534 mq
Fine lavori: 2013
Impresa costruttrice: YIT Rakennus Oy, YIT Kiinteistötekniikka Oy, Eridomic Oy
Struttura e copertura in legno lamellare a strati incrociati (CLT cross-laminated timber)
Pareti interne rivestite in tavole di abete
Rivestimento esterno in tavole di abete rosso
Pavimento in frassino
Fotografie: © Mika Huisman

www.arklm.fi
www.haltia.com/home/#&panel3-4


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×