26-11-2018

Il nuovo polo finanziario e commerciale di Shanghai progettato da Ennead Architects

Ennead Architects,

Shanghai,

Co-Working, Centri Commerciali, Uffici,

Recupero, Iris Ceramica Group, SpazioFMGperl'Architettura,

Un recente progetto dello studio Ennead Architects protagonista del quinto appuntamento di The Architects Series la serie di docu-film dedicata agli studi di architettura e progettazione realizzata, in collaborazione con il magazine The Plan, da SpazioFMGperl'Architettura la galleria espositiva di Iris Ceramica Group.



Il nuovo polo finanziario e commerciale di Shanghai progettato da Ennead Architects

Il Jing’An Innovation Galaxy International Cultural & Creative Park, di cui è stata completata la prima fase a Shanghai, è un recente progetto dello studio Ennead Architects. In particolare si tratta di un progetto urbano seguito dalla sede operativa che lo studio ha aperto nella grande metropoli cinese.
Ennead Architects è il protagonista del quinto appuntamento di The Architects Series. La serie realizzata, in collaborazione con il magazine The Plan, da SpazioFMGperl'Architettura galleria espositiva e showroom di Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti, brand di Iris Ceramica Group.
The Architects Series - A Documentary on: Ennead, il docu-film che porta gli spettatori nel backstage dello studio di New York di Ennead Architects, è visibile presso SpazioFMGperl'Architettura fino al 6 dicembre 2018 in via Bergognone 27, Milano.

Il progetto Jing’An Innovation Galaxy International Cultural & Creative Park, realizzato dalla sede di Shanghai di Ennead Architects, riguarda il recupero di edifici esistenti e la riattivazione una parte di città che è stata trasformata in un nuovo polo finanziario e commerciale della metropoli cinese. Il sito è un quartiere a nord di Shanghai, attraversato dalla Wanrong Road. Il progetto ha riguardato sia il recupero di edifici esistenti sia nuovi interventi, per dotare l'area di attività commerciali e finanziarie in modo da attrarre nuovi imprenditori e start-up. Il masterplan dell'area è teso a realizzare uno spazio urbano a scala umana e a prevalente circolazione pedonale, un parco accogliente in cui siano inseriti gli edifici recuperati e quelli di nuova costruzione. Il recupero del preesistente, oltre essere improntato a una scelta di sostenibilità per il risparmio energetico e di materiale, conferisce all'area anche un carattere eclettico.

La prima fase del progetto ha riguardato la realizzazione di costruzioni di diverse tipologie e dimensioni: un grande edificio che sarà allo stesso tempo il punto di ingresso sul lato ovest del sito e di collegamento con il resto della città; una serie di piccoli edifici che come in un piccolo villaggio fiancheggeranno il bordo del nuovo asse viario urbano e infine la costruzione di due edifici particolari. Si tratta di due costruzioni che gli stessi architetti di Ennead hanno definito "speciali". Il primo, la "Treehouse", sarà un edificio di piccole dimensioni per contenere sia un ristorante che la sede centrale di un'azienda. La seconda costruzione sarà invece un teatro flessibile con 280 posti a sedere e spazio eventi.
Il progetto di questi due edifici è stato assegnato a due differenti studi d'architettura per aggiungere nuove voci al masterplan generale del quartiere.
Punto di forza del progetto di Ennead Architects per il Jing’An Innovation Galaxy International Cultural & Creative Park è l'essere riusciti a recuperare e riattivare un pezzo di storia della città di Shanghai per arricchire il futuro imprenditoriale della città.

(Agnese Bifulco)

Jing’An Innovation Galaxy International Cultural and Creative Park
Location: Shanghai, China
Project: Ennead Architects www.ennead.com
Design Partners: Richard Olcott FAIA, Peter Schubert FAIA, Thomas Wong AIA
Management Partner: Kevin McClurkan AIA, LEED AP
Project Designer: Andrew Burdick
Project Manager: Steven Peppas, David Yu
Project Architect: Neil Yuan
Project Manager / Project Architect: Wenny Hsu
Team Members: Dianora Biagioni, Laura Buck, Cheng Gong, Edward Kim, Lingxiao Xie, Xiaoyun Mao, Miya Ruan, Margaret Tyrpa
Master Plan and Adaptive Reuse: Studio Shanghai


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×