22-05-2020

Addio a Nanda Vigo designer e artista della luce

Nanda Vigo,

Milano,

Iris Ceramica Group, Iris Ceramica, FMG Fabbrica Marmi e Graniti, SpazioFMGperl'Architettura,

Nanda Vigo, architetto e designer milanese, è scomparsa il 16 maggio all'età di 83 anni. A lei personaggio importante della ricerca artistica italiana degli anni 60-70 che aveva collaborato con architetti come Giò Ponti e artisti come Lucio Fontana, SpazioFMGperl'architettura la galleria showroom di Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti, brand di Iris Ceramica Group, aveva dedicato una retrospettiva nel 2015-2016 con la curatela di Luca Molinari intitolata: opere abitate da opere 1959 – 1972".



Addio a Nanda Vigo designer e artista della luce

Nanda Vigo e la luce, è questo l'elemento che più ricorre nei titoli associato all'architetto, designer e artista milanese, scomparsa recentemente dopo un breve ricovero. Per quel conflitto/armonia tra luce e spazio che è sempre stato il tema essenziale della sua arte come delle sue opere di architettura o design. Nanda Vigo è stata un personaggio importante della ricerca artistica italiana degli anni 60-70, aveva collaborato con architetti come Giò Ponti e artisti come Lucio Fontana. A lei SpazioFMGperl'architettura, la galleria showroom milanese di Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti, brand di Iris Ceramica Group, aveva dedicato una retrospettiva nel 2015-2016 con la curatela di Luca Molinari intitolata: “opere abitate da opere 1959 – 1972".
Ora spetta all'Archivio Nanda Vigo, da lei stessa fondato nel 2013, continuare nell'opera di promozione e di tutela del lavoro svolto in sessantanni di attività dall'artista e designer. Come in “Light project 2020”, la mostra che dopo il fermo imposto per l'emergenza pandemica da covid-19, riapre e prosegue fino al 13 settembre 2020 al MACTE Museo di Arte Contemporanea di Termoli.

Nanda Vigo era nata a Milano nel 1936 e qui, dopo la laurea all'Institut Polytechnique di Lausanne e uno stage a San Francisco, aveva aperto il suo studio nel 1959. Dal 1959 frequenta lo studio di Lucio Fontana e poi artisti come Piero Manzoni ed Enrico Castellani. Sono anni di intensi viaggi all'estero per mostre collettive e personali, conosce gli artisti e i luoghi del movimento ZERO e sempre nel 1959 inizia la progettazione della ZERO house. La mostra "Opere abitate da opere" 1959-1972, a cura di Luca Molinari e Alessandro Benetti, che SpazioFMGperl'Architettura aveva presentato dal 17 dicembre 2015 al 12 febbraio 2016, verteva su sei interni progettati dall'architetto e artista tra gli anni '60 e '70, tra cui la “ZERO House” (1959-62), ma anche la Casa “Scarabeo sotto la foglia” (1965-68) – progettata da Giò Ponti per cui Nanda Vigo disegna gli interni – e la “Casa Nera” (1970). Gli interni erano raccontati attraverso una serie di fotografie d'epoca, più oggetti e arredi originali provenienti dall'Archivio Nanda Vigo come: la lampada “Golden Gate” per Arredoluce (1969-70) per cui nel 1971 riceve il New York Award for Industrial Design, il divano “Top” per Fai International (1970) e la sedia “Due Più” per More Coffee (1971). Più Deep Space, un totem luminoso progettato da Nanda Vigo proprio nel 2015, un oggetto di dimensioni importanti 200x60x40 cm, composto da una base parallelepipeda in legno sovrastata da un struttura piramidale in vetro specchiato con all’interno la fonte luminosa in neon.

Molte mostre importanti hanno celebrato e dato visibilità alle opere di Nanda Vigo tra cui retrospettive dedicate al movimento ZERO, come quelle tra il 2014/2015 al Guggenheim Museum di New York, al Martin-Gropius-Bau di Berlino e allo Stedelijk Museum di Amsterdam, e mostre personali come tra le ultime in ordine di tempo nel 2019, “Nanda Vigo - Light Projectt” al Palazzo Reale di Milano, e “Light project 2020” ora in corso al MACTE di Termoli, dove per lo spazio del museo l'artista ha progettato una grande installazione luminosa.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Archivio Nanda Vigo


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature