25-08-2021

Welfare Architecture for all, C.F. Møller Architects

C.F. Møller,

Adam Mørk,

Aarhus, Danimarca,

Salute & Benessere,

Libro,

C.F. Møller Architects è uno dei principali studi di architettura della Scandinavia, con oltre 90 anni di lavori premiati sia nella regione nordica che nel mondo. Ora una monografia, pubblicata da Arvinius + Orfeus di Stoccolma e curata da Francesca Perry, presenta l’approccio progettuale di questo studio che integra, in modo unico, la pianificazione urbana, il paesaggio e l’architettura.



  1. Blog
  2. News
  3. Welfare Architecture for all, C.F. Møller Architects

Welfare Architecture for all, C.F. Møller Architects Anche se il periodo delle vacanze almeno per molti sta finendo e con questo diminuisce il tempo a disposizione per la lettura, segnaliamo comunque un libro che abbiamo trovato stimolante: Welfare Architecture for all. C.F. Møller Architects. È dedicato allo studio fondato da Christian Frederik Møller a Copenhagen nel 1924, trasferitosi nel 1932 ad Aarhus, nonché uno degli studi di architettura più noti anche al di fuori della Scandinavia. La sede principale è tuttora ad Aarhus anche se nel frattempo ha raggiunto gli oltre 300 dipendenti e vanta filiali a Copenhagen, Aalborg, Oslo, Stoccolma, Malmö, Berlino e Londra. 
Il libro, come si evince dal titolo, parte dall’idea che l’architettura influisca profondamente sulle nostre vite. Architettura in questo particolare caso intesa non solo come edifici, ma anche quale pratica dell’urbanistica e del landscaping. 
”Il tessuto costruito della vita quotidiana ha il potere di aiutare a migliorare quella vita, a condizione che le persone e il loro benessere siano posti al centro del processo di progettazione. Questo è ciò che fa C.F. Møller Architects,”, scrive la curatrice del libro Francesca Perry, editor e brand director della rivista internazionale di architettura e design contemporaneo ICON. Mentre il lavoro di C.F. Møller viene contestualizzato dall'introduzione di Kent Martinussen, direttore del DAC, il famoso Danish Architecture Center. Questi spiega, tra l’altro, come l'architettura abbia contribuito a creare e sostenere la società del benessere in Danimarca e in tutta la Scandinavia. A tutto questo si aggiungono dei saggi scritti da una selezione di autori che esplorano, attraverso gli ambiziosi progetti dello studio, come l'architettura possa aiutarci a vivere, lavorare, imparare, guarire, spostarci meglio e ad affrontare la crisi climatica.
Sei i capitoli, in cui vengono affrontati altrettanti temi dell’architettura, questi sono: residenziale, sostenibile (anche se trasversale a tutti i progetti), lavoro, salute, educazione, urbanistica e mobilità. Gli architetti di C.F. Møller vedono in effetti l’architettura come “uno strumento sociale che può cambiare il gioco, riscrivendo le regole dentro alle quali ci muoviamo. Per quanto riguarda l’innovazione, questa parte a noi sembra molto più radicale rispetto all’espressione formale. Infatti, il successo dell’architettura è definito da quello che fa, non semplicemente dal suo aspetto”, scrive fra le pagine del libro Julian Weyer, partner e architetto dello studio C.F. Møller Architects. 
Tra i molti progetti presentati troviamo l’iconica Maersk Tower realizzata per l’Università di Copenhagen. In questo particolare caso, scegliendo la tipologia a torre si è creato uno spazio maggiore da dicare a un campus verde e urbano aperto a tutti, quindi in grado di coinvolgere attivamente anche il quartiere circostante. Come spiega Mads Mandrup Hansen, altro partner dello studio C.F. Møller Architects: “La Maersk Tower è un ottimo esempio di come l'architettura del welfare in Danimarca si stia muovendo verso una nuova fase di inclusione sociale, ma con l'adattabilità al clima incorporata.” Non manca neppure The Heart, il nuovo edificio dell’International School Ikast-Brande (https://www.floornature.it/cf-moller-architects-heart-ikast-danimarca-14169/) disegnato sempre in Danimarca da C.F. Møller.
La monografia è un’importante occasione per approfondire i diversi aspetti dei lavori e delle buone architetture dello studio C.F. Møller Architects, gli stessi che possono “plasmare un futuro migliore, sia per le persone che per il pianeta.”

Christiane Bürklein

Welfare Architecture for all, C.F. Møller Architects
Language: English
Text: Julian Weyer, Ellinor Thunberg, Debika Ray, Fiona Shipwright, Lauren Teague, Kent Martinussen, Jim McClelland
Editor: Francesca Perry
Graphic Design: WAAITT
No. of Pages 384
Format 210 × 285 mm
Binding Hard cover
Publisher: Arvinius+Orfeus
ISBN 978-91985335-1-4
Images: see captions

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature