04-11-2019

Visual Display rivisita Baita Pié Tofana a Cortina d’Ampezzo

VisualDisplay,

Alessandro Paderni / Studio Eye,

Cortina d'Ampezzo,

Tempo Libero, Ristoranti,

Recupero,

Visual Display, azienda creativa specializzata in progetti di branding e interior design fondata da Giorgio di Bernardo, ha portato a un rinnovato splendore la famosa Baita Pié Tofana di Cortina d’Ampezzo. Ora è pronta per accogliere le gare sciistiche dei Campionati del Mondo 2021, in attesa dei Giochi Olimpici Invernali del 2026.



  1. Blog
  2. News
  3. Visual Display rivisita Baita Pié Tofana a Cortina d’Ampezzo

Visual Display rivisita Baita Pié Tofana a Cortina d’Ampezzo Situata ai piedi delle Tofane di Cortina d’Ampezzo, una struttura nata come baita per ospitare i cronometristi durante le Olimpiadi Invernali del 1956 e successivamente usata come baita tradizionale, in vista dei grandi eventi sportivi dei prossimi anni, Baita Pié Tofana è stata oggetto di un intervento di rinnovamento e re-branding a opera dell’azienda creativa Visual Display.
Un compito davvero delicato, in quanto la baita, non solo per il suo passato olimpico, è entrata a far parte dell’immaginario collettivo quale luogo emblematico di una serie di film italiani, a sfondo natalizio, dei fratelli Vanzina. Per Giorgio di Bernardo e il suo team si è trattato quindi di valorizzare, da un lato gli aspetti di storicità e le caratteristiche di riconoscibilità della baita e dall’altro i concetti di ricercatezza e autenticità, valori alla base della nuova gestione della struttura da parte di Michel Oberhammer. 
Punto di partenza, nonché fulcro per il re-branding e rilancio della baita, è stata la conferma della vecchia targa-insegna, affissa sulla facciata dalle sue origini, e ora vero e proprio marchio della struttura, ma con l’aggiunta del pay-off:“authentic food and fine bottles”. Questa spicca sull’esterno, dove le facciate sono state ripulite da una patina di vernice scura, al fine di recuperare il larice naturale e permetterne il suo invecchiamento. Il tutto per una maggior integrazione nel contesto naturale della Dolomiti ampezzane patrimonio dell’UNESCO.
Il progetto di Visual Display ha previsto un totale rifacimento degli interni che ha portato, grazie alle sapienti mani degli artigiani locali, anche al consolidamento dell’architettura originale. Le pareti interne e il soffitto sono state interamente sostituite da una nuova pannellatura in vecchie assi di abete trattate a cera. Gli eleganti abbinamenti di tessuti, scelti per le panche, nei toni del tortora e verde petrolio, i tendaggi in lino chiari e le lampade in rame dal vetro ambrato, creano un’atmosfera accogliente e raffinata, aggiungendo un tocco di glamour a questa location così tradizionale e contemporanea allo stesso tempo.
Sono tutti riferimenti alla cultura vernacolare, frutto di ricerche diventate ispirazioni ed emozioni autentiche, per poi traslarsi sui materiali, colori, forme, texture, luce e segni. Una tale filosofia progettuale si manifesta molto chiaramente in una delle stanze, dove il vecchio caminetto è stato sostituito da un nuovo tecnologicamente più avanzato, il quale non solo permette ai clienti di mangiare intorno al fuoco godendone appieno, ma ha anche il pregio di essere più sostenibile, in quanto consuma meno legna.
Il risultato dell’intervento di Visual Display è un locale chic, elegante e accogliente che, pur essendo molto diverso dal precedente, mantiene l’atmosfera magica e calda che da sempre caratterizza questa location. Un luogo di grande classe, intimamente legato con il territorio, in grado di creare un dialogo con lo splendido scenario delle Dolomiti ampezzane, palcoscenico dei grandi eventi sportivi internazionali dei prossimi anni.

Christiane Bürklein

Progetto: Visual Display
Luogo: Cortina d'Ampezzo, Italia
Anno: 2019
Immagini: Alessandro Paderni / Eye Studio

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×