01-06-2018

Mostra fotografica urbEXPO alla settima edizione.

Olaf Rauch, Frederik Schildberg,

Bochum, Germania,

Mostre, Expo,

Mostra, Evento, Fotografia,

Dal 2012 urbEXPO si tiene una volta all'anno in una località di importanza storica nel centro di Bochum, Germania.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Mostra fotografica urbEXPO alla settima edizione.

Mostra fotografica urbEXPO alla settima edizione. Dal 2012 urbEXPO si tiene una volta all'anno in una località di importanza storica nel centro di Bochum, Germania. Si tratta di una delle più grandi mostre di fotografia sui luoghi abbandonati e l’estetica del degrado nel mondo germanofono.


Si avvicina l’appuntamento con urbEXPO che festeggia la sua settima edizione con una mostra negli spazi del vecchio birrificio Schlegel-Brauerei nel centro di Bochum, città del bacino della Ruhr particolarmente toccata dal cambiamento strutturale della zona.
Qui i luoghi abbandonati e l’estetica del degrado non sono mai lontani dalla vita quotidiana, dopo importanti cesure come la chiusura delle miniere di carbone, delle acciaierie e delle fabbriche automobilistiche che hanno fatto la storia industriale e sociale della città. 
Seguendo il percorso iniziato lo scorso anno, l’organizzatore e curatore Olaf Rauch ha chiesto ai partecipanti di presentare una serie di immagini per far apprezzare meglio l’estro creativo dei singoli artisti, grazie a un filo conduttore. Per urbEXPO 2018 ci sono 19 partecipanti i cui scatti però non si limitano a realtà tedesche, ma indagano luoghi abbandonati in tutto il mondo.
Così troviamo per esempio la serie Presidio Modelo, realizzata da Andrea Bienert a Cuba. Si tratta di una prigione in servizio dal 1931 al 1967, dove sono stati detenuti anche Fidel e Raul Castro. Altro luogo abbandonato di grande impatto, non solo visivo e ritratto da Sebastian Klaffka, si trova vicino a Cernobyl. Qui sono ammassati i veicoli di soccorso usati durante la catastrofe nucleare. 
Un tema più prettamente architettonico, ma per questo non meno scottante, è trattato da Rainer Moor. Sotto il titolo Remains of the 2004 Olympics in Athens il fotografo ha immortalato le grandi strutture sportive costruite in occasione dei Giochi Olimpici 2004 ad Atene e ora completamente abbandonate a loro stesse. 
Ben due partecipanti hanno scelto luoghi in Italia: Christian Schmöger ha indagato con Textile Factory il degrado di una fabbrica tessile, mentre Nicole Staniewski ha fotografato un vecchio manicomio, entrambi localizzati nell’Italia settentrionale. The Asylum di Kathrin Broden è un gioiello dell’architettura brutalista francese, una casa di cura per malattie alle vie respiratorie tutelata dalla sovrintendenza dal 1999.
Molto green invece le serie di Oliver Engel, Outside In che documenta la rivincita della natura sull’architettura, come anche Zurück zur Natur (Back to nature) di Kristina Salm. Lost in the Woods di Thomas Gerwet mostra invece oggetti nel bosco, mentre Grenzkonflikte (Conflitti di frontiera) di Frederik Schildberg ritrae mezzi militari abbandonati nella campagna vicino Acquisgrana, il famoso triangolo dei tre paesi Germania, Olanda e Belgio. Una vera chicca è Lightpainting meets Lost Places di Katharina Haney. Per la prima volta urbEXPO mostra un lavoro del genere lightpainting. Qui grazie a diverse fonti luminosi e tempi lunghi di apertura del diaframma si creano degli oggetti luminosi nel buio dei luoghi abbandonati.
Non mancano ovviamente i temi più prettamente industriali, in linea con la location della mostra che apre l’8 giugno 2018.

Christiane Bürklein

Mostra: urbEXPO 7, Lost Places, Beauty of Decay
dal 8 al 24 giugno 2018
Schlegel-Haus, Bochum
Curatori: Olaf Rauch, Roswitha Schmid
Partecipanti: Andrea Bienert, Berlin |  Kathrin Broden, Hennef | Oliver-Parviz Engel, Krefeld |  Thomas Gerwert, Meerbusch | Katharina Haney, Regensburg | Marion Kehren, Viersen | Sebastian Klaffka, Bad Oldesloe | Rainer Moor, Hamm | Mona Moraht, Berlin | Erik Oettinghaus, Wetter | Jens Perkiewicz, Brüggen | Olaf Rauch, Bochum | Kristina Salm, Frechen | Frederik Schildberg, Recklinghausen | Christian Schmöger, Kitzingen | Frank Schreier, Gera | Ivo Stalder, Baden [SUI] | Nicole Staniewski, Uedem | Iris Wieschermann, Hattingen.
Immagini: Courtesy of urbEXPO, rights of the authors
Ulteriori informazioni: http://www.urbexpo.eu/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×