05-06-2020

Living Hub di Egue y Seta

Egue y Seta,

VICUGO FOTO,

Barcellona, Spagna,

Appartamenti,

Recupero,

Egue y Seta, lo studio multidisciplinare catalano di Daniel Pérez e Felipe Araujo, ha realizzato la ristrutturazione di un appartamento a Barcellona. Una casa dall’atmosfera calda e accogliente, ideale sia per lo smart working che per la vita di famiglia.



  1. Blog
  2. Design
  3. Living Hub di Egue y Seta

Living Hub di Egue y Seta Il duo creativo Daniel Pérez e Felipe Araujo, fondatori dello studio di interior design catalano Egue y Seta, ha firmato l’interior design di un appartamento in un condominio di Barcellona. Già dal nome del progetto, Living Hub, si intuisce l’idea di base: trasformare una casa di 132 metri quadrati con un piccolo balcone, di ca.15 metri quadrati, in un luogo di vita a 360 gradi. Un contenitore accogliente che contribuisce a creare un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata. Con il senno di poi, l’intervento di Egue y Seta, commissionato in tempi non sospetti, ovvero lo scorso anno prima del lockdown, ha dato forma a un’abitazione dove risiedere e lavorare, senza compromettere la qualità di vita dei diversi membri della famiglia. Infatti, molti hanno iniziato a passare la maggior parte del tempo in casa propria solo con la pandemia. Soprattutto nelle città e negli appartamenti più piccoli questo si è rivelato un problema, poiché, ad esempio, il soggiorno è stato allo stesso tempo studio e zona relax o gioco. E spesso per più persone, grandi e piccole.
Così l’intervento Living Hub di Egue y Seta è un esempio virtuoso di come trovare soluzioni progettuali, al preciso scopo di realizzare una convivenza armonica per una famiglia con figli, in particolare in un momento storico in cui lavoro e vita privata sono diventati indistinguibili.
Senza stravolgere il layout dell’appartamento, i progettisti hanno mantenuto una divisione netta tra zona notte e giorno. L’ambiente condiviso con cucina, sala da pranzo e living ha preso la forma dell’open space, uno spazio da cui si accede al balcone lungo e stretto, esattamente come dalle due camere dei figli, ovviamente per dare loro uno sfogo all’aria aperta. Inoltre, ogni camera possiede un angolo studio per i momenti di concentrazione. Mentre lo studio vero e proprio è stato ricavato nell’ingresso. Qui una teca in vetro, una piccola serra sul lato opposto rispetto alla zona giorno, crea la divisione necessaria tra la porta d’ingresso e l’ambiente lavorativo. La presenza di piante non solo migliora il microclima dell’abitazione, ma accoglie abitanti e ospiti con un bellissimo abbraccio verde.
Egue y Seta mescola sapientemente materiali e texture diverse per una "casa ideale", ovvero un luogo da condividere con i propri cari nell’intimità che, comunque, in pochi metri quadrati riesce a integrare una serie di spazi dedicati tanto al lavoro quanto alla condivisione. Il tutto con un dialogo continuo fra interno ed esterno. Una soluzione progettuale che fa diventare parte integrante della scenografia dell’appartamento la città che si vede oltre il balcone. In poche parole, un’abitazione come ce ne sono tante nelle nostre città, dove però la creatività degli interior designer ha trasformato i limiti spaziali in un vantaggio, al preciso scopo di affrontare con serenità quella “nuova normalità” che ci vedrà, sempre più spesso, fra le quattro mura, anche quando si hanno dei figli.

Christiane Bürklein

Project: Egue y Seta (Daniel Pérez, Felipe Araujo, Covadonga Díaz, Diana García, Sarah Salas, Marta Elizagaray, Esther Goncalves, María Escobar Roquerols, Sebastian Manrique,Veronica Galli).
Location: Barcelona, Spain
Year: 2019
Images: VICUGO FOTO

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature