13-03-2020

The Link di Make Architects, placemaking a Melbourne

Make Architects,

Melbourne, Australia,

Legno,

Recupero,

I progettisti di Make Architects hanno realizzato a Melbourne un intervento che mescola placemaking, infrastrutture e innovazione. The Link è un passaggio pedonale coperto che connette il famoso centro commerciale Chadstone a un nuovo albergo.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. The Link di Make Architects, placemaking a Melbourne

The Link di Make Architects, placemaking a Melbourne
Il Chadstone Shopping Centre, inaugurato nel 1960, è un centro commerciale regionale situato nel sobborgo sud-orientale di Malvern East, Victoria, nella città di Melbourne, Australia. Si tratta del più grande centro commerciale dell'Australia e si vanta di essere il più grande dell'emisfero australe, con oltre 24 milioni di visitatori all’anno. Un contesto molto particolare quindi in cui si inserisce l’ultimo lavoro dello studio di architettura Make Architects, con sede a Londra. Si chiama The Link ed è una passerelle pedonale coperta che collega il centro commerciale Chadstone al nuovo Hotel Chadstone Melbourne, MGallery by Sofitel. 
Il team di progettazione di Make ha proposto un’elemento che si basa sul know-how artigianale, in una combinazione unica tra maestranze provenienti dall’Europa ed esperti e ingegneri australiani.
Il risultato è una copertura di un percorso lungo 110 metri, dell’altezza di 15 metri, con scale mobili. Un elemento che confonde il confine tra i diversi usi del centro, ma anche tra interno ed esterno.
Ispirato al tetto di vetro ad arco, elemento caratterizzante del Chadstone Shopping Centre, The Link presenta una struttura curva in legno lamellare, rivestita con un tessuto in PTFE traslucido e semi-traslucido teso per proteggere clienti, ospiti e visitatori dalle intemperie, lasciando comunque aperto al dialogo con il contesto. La semplicità dei suoi materiali smentisce la complessità della struttura in legno di larice italiano. Ogni elemento tiene l'altro in posizione e viene sostenuto da fondamenta in acciaio nascoste. 
Tutte le caratteristiche all'interno dello spazio sono pensate per portare l’esperienza degli utenti a un livello superiore. Oltre ad abbellire e migliorare l’accesso al grande centro commerciale, la nuova struttura offre spazi flessibili e accattivanti, dove le persone possano sostare in un ambiente curato e accogliente. In effetti, The Link dispone di ampie zone verdi, aree di sosta e di relax, così come di un nuovo ristorante e aree flessibili per eventi e utilizzi pop-up. La scelta della vegetazione all’interno di The Link, è strettamente collegata a una strategia progettuale che prevede oltre l’utilizzo delle specie anche piante rampicanti sempreverdi, come l'edera di Boston e il gelsomino profumato, per fornire un'esperienza sensoriale più ampia.
Il design proposto da Make Architects è una risposta sostenibile perché fa uso di una risorsa rinnovabile come il legno e la struttura è aperta ai lati per fornire una ventilazione incrociata ed eliminare la necessità di aria condizionata. L'illuminazione artificiale è minima, utilizzata principalmente per illuminare la struttura di notte, trasformandola in una lanterna, un landmark luminoso.
Spiega Jacob Alsop, partner di Make Architects: "The Link è stato progettato pensando al clima locale. Fornisce ombra, ma è una struttura aperta e rappresenta un gradito cambiamento rispetto ai molti edifici ermetici con aria condizionata che dominano le città australiane. La sua forma è intrinsecamente urbana, ricorda i passaggi coperti e rafforza quindi l'idea di The Link come strada e anche come spazio pubblico e civico”.

Chistiane Bürklein

Project: Make Architects
Location: Melbourne, Australia
Year: 2019
Images courtesy of Make Architects

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature