13-10-2021

Evento The Sun Machine is Coming Down nell’ICC Berlino

Ralf Schüler, Ursulina Schüler-Witte,

Eike Walkenhorst,

Berlino, Germania,

Mostre,

Mostra, Evento, Recupero,

Grazie a un evento, The Sun Machine is Coming Down, l'International Congress Centrum Berlin (ICC), chiuso da anni, viene riportato al centro dell’interesse pubblico ospitando performance, arte, musica, film e installazioni. L’iniziativa, voluta dai Berliner Festspiele per il loro 70° anniversario, prosegue fino al 17 ottobre e offre la possibilità di esplorare un'icona architettonica il cui destino è tuttora incerto.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Evento The Sun Machine is Coming Down nell’ICC Berlino

Evento The Sun Machine is Coming Down nell’ICC Berlino L'International Congress Centrum a Berlino (ICC) alle sue spalle ha una storia movimentata. Nasce da un concorso, indetto nel 1965, per costruire una sala multifunzionale sul terreno della fiera di Berlino Ovest, vinto nel 1965 dalla giovane coppia di architetti Ralf Schüler e Ursulina Schüler-Witte. In corso d’opera, le specifiche cambiarono diverse volte e quando i lavori iniziarono, dieci anni dopo nel 1975, la semplice sala era diventata il più grande e costoso progetto edilizio tedesco dalla Seconda guerra mondiale. Ma al tempo stesso, ancora oggi, è anche considerato il prototipo di un moderno centro congressi dall’importante impatto visivo, questo poiché ubicato su di uno spartitraffico tra l'autostrada Messedamm e Kantstraße. Un sito che ha dato ai progettisti l'idea di creare un edificio, lungo 320 metri e largo 80, simile a una nave con diversi ponti, come ben si nota nella facciata principale caratterizzata da un ponte vetrato. In pratica si tratta del centro congressi più grande d'Europa, con due grandi sale e circa 80 più piccole. Eppure, oggi è considerato troppo piccolo, troppo antieconomico in termini di disposizione delle sale, troppo costoso in termini di costi operativi, e non solo è pure contaminato dall'amianto.
Dopo lunghe discussioni in merito alla sua possibile demolizione e nuova costruzione, nel 2019 l'ICC doveva essere completamente rinnovato e bonificato dall’amianto. Da allora, essendo stato catalogato da settembre 2019 come monumento architettonico, l’ICC attende l'inizio della sua ristrutturazione e una decisione sul futuro uso.
Nel frattempo, i Berliner Festspiele, per festeggiare i loro primi 70 anni come istituzione culturale, hanno trasformato, seppure per un periodo breve, ovvero dal 7 al 17 ottobre, questa architettura iconica in una destinazione artistica. 
Dove con la presenza dell'edificio oggi domina la decadenza, corpi, piante, suono, discorsi e movimenti stanno tornando per promettere luce, spazio e trasformazione attraverso un progetto che prende il nome da un verso di una canzone di David Bowie "Memory Of A Free Festival" (1969). Raccontano gli organizzatori in proposito: “All’inizio, c'era il desiderio di rendere l'astronave ICC, bloccata nello spazio e fluttuante nel tempo con energia di emergenza, un trasportatore di altri mondi e specie.”
Come David Bowie, che all’epoca della costruzione dell’ICC viveva a Berlino, l’iniziativa celebra l'arte della trasformazione. Inoltre, al momento dell'inaugurazione, nel 1979, dai versi “The Sun Machine is coming down. And we’re gonna have a party" erano già decorsi dieci anni. Ma oggi, questi stessi versi, dopo 20 mesi di pandemia, hanno un significato particolare, sia per lo sperato ritorno alla vicinanza fisica, sia per il futuro dell’edificio.
Mentre attendiamo le decisioni in merito a quale sarà il futuro dell’ICC, possiamo goderci liberamente questa imponente architettura. Come dicono gli organizzatori, una visita a “The Sun Machine is Coming Down” dura circa 3 ore e mezzo e permette non solo di esplorare la struttura futuristica del 1979, ma anche tantissimi eventi temporanei come performance, concerti, proiezioni di film e conferenze, così come opere permanenti, installazioni e proiezioni che possono essere viste nel Loop. Ulteriori dettagli sulle opere e gli artisti coinvolti si trovano sul sito dedicato.

Christiane Bürklein

“The Sun Machine is Coming Down”
presso ICC, Berlino, Germania
Iniziato da Thomas Oberender
Direttore del programma: Anja Predeick
Team curatoriale: Thilo Fischer, Wolfgang Hoffmann, Martin Hossbach, Thomas Oberender, Fondazione Julia Stoschek, Jeroen Versteele
Programma completo: https://www.berlinerfestspiele.de/de/berliner-festspiele/programm/the-sun-machine-is-coming-down/start.html
Immagini: courtesy of Berliner Festspiele, fotografo Eike Walkenhorst

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature