08-06-2017

Dwarsligger di Observatorium ad Aalst, Belgio

Observatorium,

Belgio, Essen, Aalst, Belgio,

European Green Capital, Essen European Green Capital 2017,

La città di Aalst in Belgio è attraversata dal fiume Dender, ma non ha un vero rapporto con l'acqua.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Dwarsligger di Observatorium ad Aalst, Belgio

Dwarsligger di Observatorium ad Aalst, Belgio La città di Aalst in Belgio è attraversata dal fiume Dender, ma non ha un vero rapporto con l'acqua. Così è intervenuto il collettivo di artisti olandesi Observatorium con un ponte flottante che permette ai cittadini di instaurare un dialogo con il corso d'acqua.


L'arte come motore del cambiamento sociale è alla base degli interventi del collettivo artistico olandese Observatorium. Da “Aspettando il fiume”, il ponte abitabile a zig-zag ora riaperto nell'ambito di Essen European Green Capital 2017, a Zandwacht, la scultura a forma di duna dove si sta accumulando la sabbia, gli artisti intervengono sulla percezione del luogo.
Questo è anche il caso di Dwarsligger, una zattera in legno di 9 tonnellate che, se disposta trasversalmente al corso dell'acqua, diventa un ponte flottante in grado di unire le due rive del fiume Dender nella città belga di Aalst. Un lavoro realizzato da Observatorium, in collaborazione con il comune di Aalst e il centro di arte contemporanea Netwerk Dender, nell'ambito di un piano più ampio che desidera avvicinare la città e i cittadini al proprio fiume, solitamente escluso dalla vita quotidiana per le difficoltà di accesso. 
Seguendo la logica dell'arte dolce del collettivo olandese il Dwarsligger, che tradotto significa “traversina” (ma anche “bastian contrario”, come si dice lo siano gli abitanti di Aalst per natura), permette non solo di unire le due sponde del Dender in punti a ora non collegati tra loro, ma diventa, proprio per la sua caratteristica flottante, una specie di zattera sulla quale esplorare la città da un nuovo punto di vista, ovvero dall'acqua. Inoltre è abbellito da disegni dell'artista belga Rose Moens di Gent.
Andre Dekker, artista di Observatorium e il guarda-ponte, nelle prime 3 settimane del Dwarsligger, ha redatto il diario di bordo per raccontare le avventure della struttura flottante e raccogliere le esperienze degli utenti. Le reazioni della popolazione sono state oltremodo positive e ora arrivano molte richieste per un uso anche privato del Dwarsligger, ad esempio quale location per feste. 
L'intervento artistico di Observatorium ha dimostrato quanto può muovere l'arte nel contesto urbano ed urbanistico, perché conquistato il rapporto con il fiume Dender la cittadinanza non vuole più rinunciarvi, costringendo l'amministrazione locale a prendere posizione a vantaggio degli abitanti e della sostenibilità della città.

Christiane Bürklein

Progetto: Observatorium
Luogo: Aalst, Belgio
Anno: 2017
Immagini: courtesy of Observatorium

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×