07-11-2018

Binom Architects, una casa in larice e pero

Binom Architects,

Ioana Marinescu,

Londra,

Housing, Appartamenti,

Recupero,

Lo studio Binom Architects ha firmato un intervento a Londra che rivisita una vecchia casa bifamiliare del periodo vittoriano con un’aggiunta esterna prima e una ristrutturazione degli interni poi.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. Binom Architects, una casa in larice e pero

Binom Architects, una casa in larice e pero Lo studio Binom Architects ha firmato un intervento a Londra che rivisita una vecchia casa bifamiliare del periodo vittoriano con un’aggiunta esterna prima e una ristrutturazione degli interni poi. Due interventi caratterizzati dai materiali scelti, legno di pero e di larice.


I progettisti dello studio londinese Binom, fondato nel 2010 dagli spagnoli Marta Granda Nistal e Gonzalo Coello de Portugal, si sono confrontati con una preesistenza a De Beauvoir Town nel nord di Londra (vedi anche De Beauvoir Block di Henley Halebrown). Si tratta di una casa bifamiliare di epoca vittoriana che è stata adeguata alle nuove esigenze abitative dei committenti in due fasi. La prima fase ha riguardato l’aggiunta di due piccoli volumi, uno a lato e uno sul retro, e la ristrutturazione degli interni con particolare attenzione ai materiali utilizzati e alla massimizzazione della luce naturale. Nella seconda fase invece è stato effettuato il recupero della mansarda.
L’estensione al piano terra si articola in due elementi rivestiti in legno di larice bruciata, tecnica antica e sostenibile per trattare il legno. Il volume sul retro della casa ospita una camera da letto con bagno, mentre il volume laterale e più grande è riservato alla cucina e living. Gli architetti hanno alzato il livello del terreno del giardino su questo lato, così il davanzale del grande spazio dedicato alla convivialità si trova a filo con il prato. Una scelta progettuale che sottolinea il legame con il verde, ulteriormente rafforzato dalle grandi finestre scorrevoli pensate per avere un’abbondante illuminazione naturale.
In effetti, la luce è un'altro elemento centrale in questa casa. Spiega l’architetto Marta Grande Nistal: “Questo progetto è incentrato sulla riorganizzazione spaziale della casa in modo da massimizzare la luce naturale.  Le nuove zone giorno al piano terra hanno un rapporto diretto con il giardino per mezzo delle ampie vetrate orizzontali, l'ultimo piano ha lucernari e il resto della casa dispone di tradizionali finestre vittoriane. Questo risulta in diverse declinazioni della luce naturale che offre spunto interessanti in combinazione ai materiali e le texture da noi scelte per gli interni”.
I materiali sono il legno di larice in versione naturale per i pavimenti di casa e la leggera schermatura in aste di metallo bianco della scala di accesso all'estensione; le pareti in mattoni a vista del primo intervento e il legno di pero. Un’essenza che viene utilizzata nell’ultimo piano della casa, che Binom ha recuperato in un secondo tempo a fini abitativi, in risposta alle esigenze di una famiglia in crescita. Qui troviamo una camera da letto a doppia altezza, completamente rivestita con eleganti pannelli di pero impiallacciato, dagli armadi alle testate del letto. Persino la scala-contenitore che dalla camera conduce a un nuovo studio, creato grazie all’introduzione di un piano mezzanino, è stata ricoperta con il legno di pero. Una scelta di grande impatto visivo che regala a questo nuovo ambiente un’atmosfera ricercata e accogliente.
Con questo progetto in due fasi lo studio Binom conferma la propria attenzione al dettaglio e ai materiali, che qui come in precedenza nel ristorante Dehesa Fields o nella sede dell’Instituto Cervantes a Londra diventano l’ingrediente fondamentale per una narrazione dinamica degli spazi.

Christiane Bürklein

Architect: Binom Architects (Marta Granda Nistal, Gonzalo Coello de Portugal, Laura Cañizares)
Structural Engineer: Dan Wilkinson
Contractor: Sails and Sons; Techluk
Location: London, UK
Year: 2014, 2017
Photographer: Ioana Marinescu

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×