30-08-2019

Zaha Hadid Architects Niederhafen River Promenade Amburgo

Zaha Hadid Architects,

Piet Niemann,

Amburgo, Germania,

Paesaggio, Parco urbano, Lungomare,

Paesaggio,

Lo studio Zaha Hadid Architects firma il nuovo lungofiume di Amburgo. Un nuovo landmark urbano, un segno importante nel disegno della città. Una passeggiata lunga 625 m con una importante funzione quella di modernizzare e rafforzare il sistema che protegge Amburgo dalle piene del fiume Elba.



Zaha Hadid Architects  Niederhafen River Promenade Amburgo

Amburgo gode di una posizione speciale, la città si sviluppa sull'estuario dell'Elba un porto naturale che attraverso il fiume la collega al mare del Nord e le ha permesso di diventare il secondo porto d'Europa. Proprio in un punto nevralgico e importante del rapporto tra città e fiume si colloca il recente progetto dello studio Zaha Hadid Architects: la “ Niederhafen River Promenade”, la nuova sistemazione del lungofiume tra St. Pauli Landungsbrücken e Baumwall a Niederhafen. Un percorso di 625 m che si impone come nuovo landmark urbano, diventa un segno importante nella città e allo stesso tempo svolge un compito fondamentale quella di modernizzare e rafforzare il sistema di protezione di Amburgo contro le piene del fiume. Il progetto è stato assegnato allo studio fondato dall'architetto Zaha Hadid e guidato da Patrik Schumacher, in seguito alla vittoria del relativo concorso di progettazione.

Il fiume storicamente non ha rappresentato per la città solo fonte di sviluppo e ricchezza. Il 16 febbraio del 1962 a causa di una forte tempesta, l'Elba ha raggiunto il suo massimo livello inondando un quinto della città, distruggendo le case di 60.000 abitanti e causando oltre 300 vittime. Per proteggersi tra il 1964 e il 1968 fu sviluppata ad Amburgo una barriera sulle rive del fiume. La barriera realizzata a Niederhafen protegge la città dalle inondazioni fino ad un'altezza di 7,20 m sul livello del mare. Le ispezioni alle strutture esistenti hanno rivelato la necessità di riforzare le fondamenta e i sostegni della barriera. Inoltre, studi più recenti con simulazioni al computer hanno analizzato e previsto con maggiore precisione le caratteristiche delle inondazioni della città, in particolare è stato calcolato che un aumento dell'altezza della barriera di 0,80 m era necessario per assicurare protezione anche da eventuali e future tempeste invernali o da maree estreme. Il progetto dello studio Zaha Hadid Architects ridisegna un punto importante della città e del suo rapporto con il fiume, la barriera incorpora infatti la rinomata passeggiata lungo il fiume, un'importante attrazione per cittadini e turisti, uno degli spazi pubblici più importanti di Amburgo.

La passeggiata si sviluppa sopra la barriera antialluvione e offre al pubblico un'impareggiabile vista sul fiume Elba e sul porto ricucendo una parte della città. Gli architetti disegnano un elemento di connesione tra il lungofiume e il tessuto urbano circostante, una passerella fluviale che crea collegamenti con i vicini quartieri della città con nuovi attraversamenti pedonali che collegano le strade alla passeggiata lungo il fiume. La larghezza massima del percorso, dieci metri, permette di viverlo come un nuovo spazio pubblico dedicato a pedoni, artisti di strada, attività sportive o bancarelle occasionali. La struttura realizzata a livello della strada con ristorante e chioschi offre anche spazi per servizi commerciali e pubblici. Lungo il percorso le scale disegnate dagli architetti, per superare i salti di quota, appaiono come piccoli anfiteatri ricavati all'interno della barriera antialluvione rivolti alternativamente verso il fiume o verso la città. Gli anfiteatri non sono progettati in modo casuale ma evidenziano le aree del percorso in cui il lungofiume incontra le strade dei quartieri adiacenti, creando importanti punti di vista sul fiume e sul porto anche dai percorsi laterali, sono evidenziati anche da un diverso colore dei materiali di rivestimento.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Zaha Hadid Architects photo by © Piet Niemann

Project Team
Client: Hamburg Road, Bridge, Waterways & Flood Protection Agency (LSBG)
Location: Hamburg, Germany
Architects: Zaha Hadid Architects (ZHA)
Design (ZHA): Zaha Hadid & Patrik Schumacher
ZHA Project Team: Jan Hübener (project leader), Niels Kespohl, Cornelius Schlotthauer, Rassul Wassa, Walentina Tradowski, Gonzalo Carbajo, Eren Ciraci
Consultants
Project & Support Structure Planning: Ingenieurbüro Grassl Gmbh
Road & Traffic Planning: Schmeck-Junker Ingenieurgesellschaft Mbh
Technical Building Services: Rmn Ingenieure
Geotechnical Consulting: Grundbauingenieure Steinfield Und Partner Gbr
Environmental Impact Assessment: Landschaft & Plan
Hamburg’s total public flood protection system Length: 103km
Dykes: 78km
Flood protection: 25 km
Structures: 77
Storm surge barriers: 6
Locks: 6
Pumping stations and tidal gates: 27
Large river gates: 38


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×