Tag Parco Divertimento

Pecka Playscape, imparare divertendosi all’aria aperta

19-03-2019

Pecka Playscape, imparare divertendosi all’aria aperta

Pecka Playscape è la fusione fra un parco giochi, un parco di sculture e un sentiero didattico.

Grimshaw Shanghai Disney Resort Tomorrowland

05-06-2018

Grimshaw Shanghai Disney Resort Tomorrowland

Ultima settimana per il secondo appuntamento di The Architects Series, il nuovo format culturale della galleria milanese di Iris Ceramica Group, solo fino all'8 giugno sarà possibile vedere il docu-film dedicato allo studio Grimshaw progettista anche del parco divertimenti Disney di Shanghai.

Penghu Qingwan Cactus Park, Taiwan di CCL Architects & Planners

20-11-2017

Penghu Qingwan Cactus Park, Taiwan di CCL Architects & Planners

Un progetto che riporta un tratto costiero dell'isola di Taiwan, ex area militare non accessibile, al centro di un recupero paesaggistico e architettonico.

Andrew Prokos: the Architecture of Amusement

08-09-2017

Andrew Prokos: the Architecture of Amusement

Il fotografo  Andrew Prokos ritrae i parchi divertimento americani da un’insolita prospettiva, lontana dalla scala umana e proiettata verso il cielo. Dopo aver conosciuto il progetto “Architecture of Amusement”, non guarderete mai più le montagne russe con gli stessi occhi. Se il punto di partenza è l’architettura dei parchi divertimento, il punto d’arrivo, per Prokos, va ben oltre. Il fotografo, infatti, usa il suo obiettivo fotografico come un bisturi, scomponendo le attrazioni più famose del paese e isolandone i tratti più bizzarri.  Superman, Batman, Green Lantern sono solo alcune delle rocambolesche attrazioni “scomposte” ad arte da Prokos, che fa della decostruzione la tecnica compositiva principale di questo progetto fotografico. L’anatomia di questi giganti del divertimento, vista così da vicino, non sembra essere più tanto artificiale, ma diventa pura forma astratta. Le stupefacenti strutture dai colori sgargianti, prima fatte di binari,  viti e bulloni, ora sono trasformate in figure metafisiche, brillanti contro un cielo azzurro. Con Architecture of amusement, Andrew Prokos contribuisce ad eliminare un altro stereotipo legato ai parchi divertimento: quello della folla. Se pensiamo a questi luoghi, penseremo ad una grande quantità di persone, alle grida provenienti dalle attrazioni, alle file chilometriche. In una parola, al caos. Prokos ci salva da questo clichè, e ci restituisce, con le sue fotografie, una componente magica: nelle capriole e nei volteggi di queste imponenti architetture nate per il divertimento, è possibile leggere una natura giocosa, bizzarra come i colori sgargianti che li contraddistinguono. Quasi umanizzate, queste strutture non sono più legate alla loro mera utilità. Grazie al lavoro di Andrew Prokos, diventano esse stesse, con le loro acrobazie multicolori, veicolo di emozioni per chi le osserva e manifesto del dinamico mondo dei parchi giochi.  Barbara Esposito Sito web: http://andrewprokos.com 

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature