12-06-2020

Padiglione in acciaio con travi vierendel a Tilburg di CIVIC

Civic Architects,

Stijn Bollaert,

Tilburg, Paesi Bassi,

Ristoranti, Padiglioni,

Legno, Metallo,

Un padiglione in acciaio e legno, progettato da CIVIC architects, è situato sul vecchio molo del grano di Tilburg in Olanda



Padiglione in acciaio con travi vierendel a Tilburg di CIVIC A Tilburg in Olanda è stato realizzato un padiglione in acciaio e legno da CIVIC architects, le cui travi vierendel sono la caratteristica architettonica più interessante.
L’obiettivo degli architetti era quello di progettare un luogo di attrazione per il vecchio molo della città, in modo da farlo diventare un importante punto iconico. Così, per consentire l’arrivo e la permanenza delle persone, nel padiglione è stato inserito un luogo di ristoro che funge anche da piacevole area di sosta. In aggiunta gli architetti hanno realizzato una terrazza panoramica sul tetto, un insolito punto di vista sul molo comodamente raggiungibile attraverso una scala larga e ariosa. Insomma, questo singolare padiglione offre interessanti vedute e non solo, in quanto è possibile trovarvi riparo, sotto alla sua tettoia, durante le frequenti giornate di pioggia.
Per raggiungere un tale risultato architettonico lo studio CIVIC ha puntato strutturalmente sull’acciaio, al fine di ottenere allo stesso tempo leggerezza e performance. In effetti i punti di appoggio a terra sono ridotti al minimo, potendo di conseguenza accentuare l’ardito sviluppo orizzontale della struttura di copertura.
Staticamente l’idea di progetto si concretizza in otto pilastri d’acciaio, inglobati nel piccolo volume di vetro che ospita il ristorante lungo un lato del molo, e un nono posizionato nell’angolo della terrazza che guarda il mare. Oltre a questi il decimo, ben mimetizzato, è stato posto sul primo gradino dell’attacco a terra della scala, lasciando così l’ultimo angolo della copertura libero di svettare con leggiadra impertinenza. Tutto ciò consente a chi si avvicina al padiglione di coglierne tutta la forza progettuale.
Un gioco di leggerezza visiva che è stato reso possibile dall’uso di travi realizzate da due piatti orizzontali uniti da un’anima verticale, a sua volta irrigidita verticalmente da una serie di profilati a “L” saldati a 45°. Questi ultimi, essendo proprio sull’anima della struttura, danno vita a un sistema statico simile a una trave vierendel. D’altra parte, però, dal punto di vista architettonico, potrebbero apparire come classiche metope alternate da triglifi.
Il tutto è infine coperto da un tavolato di assi in legno, quale ricordo delle navi che un tempo attraccavano proprio in quel punto per commerciare il grano, mentre ora vi arrivano solo le imbarcazioni da diporto.




Fabrizio Orsini




Client: Literary funds the Nederlands and Flanders
Project details:
Surface: 2.300 m2
Name: Piushaven Harbour Pavilion
Program: literary salon, theatre 100p, book expo, virtual reality pavilion, bookshop, café
Location: Hopliedenkade, Tilburg (NL)
Program: Restaurant, Elevated public deck, terras, boat jetty
Design & cošrdination: CIVIC & MATTERS, The Cloud Collective
FloorSize: 260 m2
Design team: Gert Kwekkeboom, Joris Lipsch, Sem Holweg, Floriane Pic, Angela Solis,
Commission: Full Commission: SD, DD, CDs, CA
Fernanda Romeu, Joeri Sowka, Camillo Oliveira
Period: November 2015 - December 2017
Guest in design team: Thorsten Schneider
Client: Orion Projectontwikkeling, The City of Tilburg
Advisers: Arup, Electronica, Fiction Factory
Contractor: Uniplan gmbh
Team:
Bright urban Futures: Gerjan Streng
Drawings: Civic Architects
Team Architects: Jan Lebbink, Rick ten Doeschate, Ingrid van der Heijden, Gert Kwekkeboom, Fernanda Romeu, Angela Solis, Niels Boswinkel, Helena Moreno.

Partners: Archimedes Bouwadvies, BAM Bouw en Techniek
Photography: Stijn Bollaert

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature