07-05-2012

Moshe Safdie, Marina Bay Sands Hotel

Moshe Safdie,

Singapore,

Hotel, Teatri, Ristoranti, Store, Sport & Wellness,

Tre torri collegate da un'ampia terrazza posta a 191 metri di altezza, è la prima immagine che colpisce del Marina Bay Sands, l'avveniristico hotel progettato da Moshe Safdie a Singapore.



Moshe Safdie, Marina Bay Sands Hotel Il Marina Bay Sands è stato definito dallo stesso Moshe Safdie un microcosmo, per l'architetto si è trattato di realizzare un intervento a scala urbana che fosse allo stesso tempo un luogo ospitale e accogliente alla scala umana.

Ispirandosi ai tracciati delle città antiche, che si sviluppavano intorno ad una arteria di collegamento, Moshe Safdie ha scelto di organizzare la distribuzione planimetrica del complesso intorno ai due assi stradali principali che attraversano il quartiere e che consentono ai pedoni di orientarsi.


Il Marina Bay Sands Hotel è costituito da tre torri di 55 piani che ospitano, oltre alle 2.560 camere, ristoranti, negozi, un casinò e due teatri. Le torri sono collegate da un'ampia terrazza posta a 191 metri di altezza e lunga 340 metri, lo Sky Park.
La terrazza è dotata di un ponte di osservazione che permette ai visitatori delle viste mozzafiato su Singapore, comprende una grande piscina "Infinity" costituita da tre vasche interconnesse per una lunghezza complessiva di 151 metri e un giardino con oltre 250 alberi e piante.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Moshe Safdie Architects, (interior) Hirsch Bedner Associates - HBA
Luogo: Singapore
Immagini: Tim Hursley, courtesy of Moshe Safdie  Architects

www.msafdie.com
www.hba.com

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature