11-12-2013

Koponen: casa sul lago Saimaa in Finlandia

Olavi Koponen,

Jussi Tiainen,

Finlandia,

Paesaggio, Ville,

Pietra, Legno,

La nuova architettura residenziale di Olavi Koponen sorge sulle rive del lago Saimaa in Finlandia, con un design che ricerca la comprensione del luogo. La forma dell’opera non segue rigidi percorsi o schemi abitativi, ma prende spunto dal gesto di peregrinare nelle foreste. L’uso dei materiali strutturali e di rivestimento è un segno della poetica dell’architetto finlandese.



Koponen: casa sul lago Saimaa in Finlandia

Olavi Koponen completa un’altra architettura residenziale profondamente segnata dall’impiego dei materiali locali e dalla relazione tra costruito e naturale. Il sito su cui si erge l’abitazione progettata dall’architetto finlandese, particolarmente attento alle questioni della sostenibilità, si affaccia sul più grande lago nazionale, il lago Saimaa, nella regione di sud-est della Finlandia. L’architettura risulta già a prima vista parte nella foresta e grazie alla pianta irregolare, dove gli spazi si aprono gli uni sugli altri e alla vista della natura circostante. Nonostante il clima rigido della regione, non c’è intento di chiusura nei confronti dell’ambiente esterno, ma il progetto volge alla contemplazione del paesaggio.

Poggiata su un’ampia pedana esterna, l’abitazione è composta da due volumi asimmetrici disegnati dall’accostamento libero di più ambienti. La pianta lascia spazio all’utilizzo di questa terrazza a livello del terreno, creando una promenade intorno alle stanze e ai giardini, cui sono stati ricavati precisi spazi geometrici nella pavimentazione. Al piano terra, il volume a est ospita la sauna e alcuni ambienti accessori, mentre quello a ovest accoglie le funzioni principali, la cucina, il soggiorno e le camere da letto. Il primo livello è invece un ampio e articolato belvedere, una terrazza coperta arredata solo da poltrone e divani che creano piccoli angoli per la contemplazione.

Un’unica grande copertura in legno lamellare con travi in metallo protegge gli ambienti interni e crea confini non netti ma percepiti, parzialmente protetti e parzialmente all’aperto. Questo tipo di soluzione abitativa crea quella continuità tra spazi differenti che induce alla libera fruizione, non solo degli spazi costruiti ma anche di quelli naturali, in cui l’abitazione è immersa. Più che lo scopo di frazionare lo spazio, creando separazione, la passerella posta al centro ha la funzione di luogo di interfaccia. Ogni ambiente infatti dialoga con quello contiguo mediante uno scorcio, un’apertura, una facciata vetrata a tutta altezza: la continuità visiva è fondamentale nella ricerca di comunione tra le funzioni.

La passerella che si allunga verso nord oltre l’ampiezza della pedana, conduce al cuore della casa, un patio con camino rivestito in pietra e circondato da un divano circolare a quota più bassa rispetto al piano di calpestio: una sorta di stanza senza pareti che fa da luogo di ritrovo.


L’architettura è interamente realizzata in loco: le travi sono prefabbricate e posate in opera da esperti carpentieri guidati da Oskari Laukkanen, l’ingegnere con cui ha sempre collaborato Olavi Koponen. Questa, insieme all’uso delle tavole di larice siberiano per tutte le superfici laterali, si può definire la firma dell’architetto finlandese.

Mara Corradi

Progetto: Olavi Koponen
Collaboratori: architect SAFA, Professor of Arts
Committente: Pirjo e Ilpo Karhu
Luogo: Kylaniemi, Taipalsaari (Finlandia)
Progetto delle strutture: Oskari Laukkanen
Superficie utile lorda: 170 mq
Inizio Progetto: 2010
Fine lavori: 2012
Artigiani: Risto Karjalainen, Jyri Liukkonen
Serramenti e scale in legno
Copertura in legno lamellare e travi in metallo
Pavimento del piano terra in ceramica
Pavimento del primo piano rivestito con tappeti
Pavimento esterno in larice siberiano
Struttura in legno lamellare e travi CLT di Kerto®
Fotografie: © Jussi Tiainen

www.r2k-architecte.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×