01-03-2019

Coal Drops Yard di Heatherwick Studio

Heatherwick Studio,

Luke Hayes, Hufton+Crow,

Londra,

Centri Commerciali,

Nel cuore di King's Cross si è conclusa la costruzione del primo grande progetto che Heatherwick Studio ha realizzato a Londra. Si tratta di Coal Drops Yard, distretto commerciale e spazio pubblico realizzato proprio a fianco della sede centrale di Heatherwick.



Coal Drops Yard di Heatherwick Studio

Il 26 ottobre scorso è stato inaugurato il progetto Coal Drops Yard, realizzato da Heatherwick Studio. Si tratta di un nuovo distretto dedicato allo shopping, a King's Cross nel cuore di Londra, comprensivo di ampi spazi pubblici. Lo studio, con sede centrale proprio in questo luogo, ha reinventato due palazzi storici delle ferrovie inglesi risalenti a metà Ottocento, inserendovi circa sessanta unità immobiliari e aprendo per la prima volta il sito al pubblico.
Il progetto è la prima grande opera completata da Heatherwick Studio a Londra. La prima di una serie di importanti realizzazioni nella capitale inglese che includono anche una nuova sede per Google, sempre a King's Cross, e la trasformazione di Olympia London, centro espositivo e venue per eventi e conferenze.
La storia di Coal Drops Yard comincia nel 2014, quando la King's Cross Central Limited Partnership ha chiesto allo studio di ripensare radicalmente l'intero sito. I due edifici vittoriani in ghisa e mattoni a vista dalla forma allungata erano stati costruiti per ricevere carbone dall'Inghilterra del nord, da lì poi veniva distribuito all'intera città attraverso l'uso di chiatte e carrelli. Col passare degli anni, però, il complesso è andato degradandosi. Dopo l'impiego per l'industria leggera, per lo stoccaggio e infine come night club, i Coal Drops sono rimasti pressoché abbandonati dagli anni '90. La sfida, quindi, era riportare in vita l'intero stabilimento come un vivace distretto per la vendita, in cui il pubblico potesse incontrarsi, svagarsi e circolare. Il progetto ha voluto estendere i tetti a falde spioventi degli ex-magazzini verso il centro della piazza, collegando così i due edifici e dando maggior definizione all'intero cortile. Allo stesso tempo sono stati collegati i due viadotti adiacenti ai fabbricati, andando a formare nuovi pattern di circolazione pedonale più fluidi. "Fluente" potrebbe essere la parola migliore per descrivere il ridisegno di quest'architettura storica. Mentre la base preesistente ha una forma squadrata e rettilinea, il tetto, sinuoso, slanciato e coperto sui lati da grandi vetrate, trasporta lo stile vittoriano direttamente nel presente, dandogli freschezza e dinamismo. Le coperture dei due edifici, supportate interamente da una nuova struttura indipendente altamente tecnologica, si alzano e distendono l'una verso l'altra, fino a toccarsi, creando così un nuovo livello fluttuante al di sopra del cortile. In questo modo, spiegano gli architetti, si va a formare un fulcro visivo per l'intero sito, e nel contempo si ricava una zona coperta nello spiazzo esterno.
Ciò che Heatherwick ha voluto preservare assolutamente, invece, sono le texture e la storia degli edifici industriali vittoriani, pur andando a riempirli con oltre 9000 metri quadri di spazi commerciali, ricavandone, allo stesso tempo, vaste zone pubbliche. Le unità commerciali hanno dimensioni estremamente variabili, dai 15 ai 1900 metri quadrati, e ospiteranno un'ampia gamma di brand, sia famosi che emergenti, assieme a bar, caffè e ristoranti.
Grazie a una miriade di ingressi sparsi su Stable Street, oltre che alle due estremità del sito, Coal Drops Yard diventerà uno spazio pubblico accessibile e distintivo, contribuendo allo sviluppo di tutto King's Cross e della sua immagine, come di un quartiere vibrante e vivace, ottimo per vivere, lavorare, rilassarsi e studiare.
Thomas Heatherwick, fondatore dell'omonimo studio, si è espresso in termini entusiastici durante l'apertura del sito: "è stato un enorme privilegio lavorare a Coal Drops Yard, non solo perché è la prima costruzione di grandi dimensioni che lo studio realizza a Londra, ma anche perché si trova proprio a King's Cross, dove io e il mio studio siamo stati negli ultimi 17 anni. Queste strutture vittoriane non sono mai state concepite per essere abitate da centinaia di persone, anzi, formavano una parte dell'inaccessibile infrastruttura londinese. Dopo aver cambiato tante destinazioni d'uso nel corso degli anni, sono felice di aver avuto l'opportunità di usare il nostro design thinking per aprire il sito, creare nuovi spazi e dare a tutti la possibilità di esperire questi edifici ricchi di stile e di carattere."

Francesco Cibati

Luogo: Londra, Regno Unito
Anni costruzione: 2016-2018
Fondatore: Thomas Heatherwick
Group Leader: Lisa Finlay
Coordinatore progettuale: Tamsin Green
Team di progetto: Jordan Bailiff, Einar Blixhavn, Erich Breuer, Darragh Casey, Jennifer Chen, Dani Rossello Diez, Ben Dudek, Andrew Edwards, Alex Flood, Daniel Haigh, Phil Hall-Patch, Steven Howson, Sonila Kadillari, Michael Kloihofer, Nilufer Kocabas, Ivan Linares Quero, Elli Liverakou, Freddie Lomas, Jose Marquez, Mira Naran, Ian Ng, Hannah Parker, Monika Patel, Luke Plumbley, Jeff Powers, Thomas Randall-Page, Emmanouil Rentopolous, Angel Tenorio, Takashi Tsurumaki, Pablo Zamorano
Fotografie: dalla 1 alla 6 Copyright Hufton+Crow; dalla 7 alla 17 Copyright Luke Hayes; piante e sezioni Copyright Heatherwick Studio

www.heatherwick.com
www.kingscross.co.uk


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×