23-09-2020

Heatherwick Studio ha realizzato il nuovo centro di Maggie's a Leeds

Heatherwick Studio,

Leeds, UK,

Ospedali,

Maggie's è una fondazione che dal 1996 dà sostegno ai malati di cancro in tutto il Regno Unito. Il 2020 ha visto l'inaugurazione del ventiseiesimo centro a Leeds, che porta la firma di Heatherwick Studio, architetti di fama mondiale. Nel lavoro svolto per Maggie's Heatherwick ha seguito il tema progettuale della biofilia: l'idea di base è che materiali "sani" e naturali possano influire sulle capacità di guarigione e il recupero degli ospiti del centro. Anche per questo motivo la struttura è stata interamente ricoperta di fiori e piante, con un progetto firmato dal blasonato studio di landscape Balston Agius.



Heatherwick Studio ha realizzato il nuovo centro di Maggie's a Leeds

Porta la firma di Heatherwick Studio l'ultimo centro Maggie's inaugurato a giugno di quest'anno a Leeds nel Regno Unito. Maggie's è la principale fondazione benefica a offrire supporto pratico e psicologico alle persone malate di cancro. Nata nel 1996 per volere di Maggie Keswick Jencks, la fondazione conta ventisei centri di accoglienza in tutta la Gran Bretagna, ma anche a Hong Kong, Singapore e Barcellona.

I centri di Maggie's hanno tutti degli elementi progettuali comuni: sorgono vicino agli ospedali dell'NHS, ma sono sempre strutture fisicamente distaccate. La clinica freddezza che si ritrova negli interni degli ospedali è bandita. Per fare stare bene una persona, infatti, l'ambiente deve essere accogliente, confortevole, realizzato con materiali sostenibili, ventilato naturalmente e possedere un’efficienza energetica invidiabile. Un approccio olistico encomiabile come quello di Maggie's è stato accolto con grande favore da Heaterwick, che ha realizzato centinaia di modellini prima di individuare la forma perfetta per Maggie's Leeds.

La struttura è costituita da tre volumi principali sostenuti da listelli in abete rosso sagomati su forme organiche, le cui sezioni si espandono al crescere dell'altezza. All'interno, tre spazi per il counseling sono il punto nodale dell'attività della fondazione. Grandissime vetrate a tutta altezza amalgamano gli ambienti in una prospettiva visuale aperta, lasciando fluire tutta la luce naturale che si possa desiderare. Alle intersezioni tra i volumi si trovano le altre importanti parti del centro: la cucina, aree per attività di gruppo e una palestra.

L'edificio sorge negli spazi del St. James University Hospital a Leeds, al centro di un appezzamento scosceso, inscritto in un raccordo stradale interno al campus universitario. Un punto di partenza non facile, ma dal grande potenziale, come ha saputo dimostrare Heatherwick Studio. Racconta infatti a tal proposito Thomas Heatherwick:
“Progettare il Maggie’s Centre a Leeds è stata una fantastica esperienza e un grande onore. Il nostro scopo era realizzare per le persone malate di cancro una casa che fosse accogliente e ricca di espressività, a differenza dei tipici ambienti ospedalieri. Utilizzando esclusivamente materiali naturali e sostenibili e immergendo l'edificio in mezzo a migliaia di piante, siamo riusciti a realizzare un ambiente straordinario in grado di trasmettere ai visitatori un sentimento di speranza e perseveranza nei loro difficili viaggi di cura."

La sede di Maggie's a Leeds è stata pensata considerando tutte le migliori pratiche di efficientamento energetico, dai materiali alle forme. Il legname proviene da fonti certificate, mentre l'uso di materiali porosi, come l'intonaco di calce, aiuta a mantenere costante l'umidità negli ambienti. Questi sono tra l'altro ventilati naturalmente grazie allo studio delle forme e dell'orientamento.

L'idea progettuale di Heatherwick non si ferma però alla sostenibilità energetica e dei materiali. Lo studio infatti parla di una vera e propria biofilia, riferendosi alla necessità intrinseca di un rapporto con la natura viva nel creare benessere per i fruitori.

È anche per questo che i tre volumi principali di Maggie's Leeds sono chiamati dagli architetti "fioriere", in quanto le sommità sono visitabili e ricoperte di piante e fiori. Anche tutta la superficie non costruita del lotto è tappezzata di vegetazione rigogliosa, per un totale di 23000 bulbi e 17000 piante sapientemente selezionati dagli esperti di landscape Balston Agius. Seguendo la filosofia di Maggie's i fruitori sono chiamati a prendersi cura del verde che li circonda, creando situazioni empatiche e positive che possono aiutare nella lotta alla malattia.

Laura Lee, CEO di Maggie's ha descritto con entusiasmo il lavoro svolto con queste parole: “È fantastico portare Maggie’s a Leeds in un momento in cui le persone malate di cancro necessitano più che mai del nostro supporto. Il centro è stato progettato splendidamente su un appezzamento di terreno problematico. Siamo entusiasti del fatto che Heatherwick Studio sia stato in grado di inserire grandi spazi verdi nel progetto, in quanto sappiamo che il rapporto con la natura e un'architettura e un progetto di pregio possono influire positivamente sulla salute mentale e fisica delle persone. Ci auguriamo che coloro che visitano il centro apprezzino le piante e i giardini di Balston Agius e si sentano confortati dal design e dalla struttura del centro.”

Francesco Cibati

Project Name: Maggie’s Leeds
Location: Leeds, United Kingdom
Official completion date: June 2020
Surface: 462sqm
Designed by Heatherwick Studio
Design Director: Thomas Heatherwick
Group Leader: Mat Cash
Project Leader: Neil Hubbard, Rebeca Ramos, Angel Tenorio
Project team: Peter Ayres, Alyaa Azhar, Mark Bagguely, Einar Blixhavn, Charlotte Bovis, Erich Breuer, Mark Burrows, Darragh Casey, Francesco Cavaliere, Michael Chomette, Ben Dudek, Antoine van Erp, Alex Flood, Matthew Gilbert, Andrew Green, Hayley Henry, James Hepper, Etain Ho, Kong Hoang, Catherine Jones, Peter King, Nilufer Kocabas, Gergely Kovacs, Hyein Lee, Nick Ling, Freddie Lomas, John Minford, Sayaka Namba, Charmaine Ng, Juan Oyarbide, Monika Patel, Hannah Parker, Tayra Pinto, Luke Plumbley, Gabriel Piovanetti, Ivan Ucros Polley, Enrique Pujana, Manuel Ramos, Silvia Rueda, Deyan Saev, Luis Samanez, Gabriel Sanchiz, Ahira Sanjeet, Wendy Smith, Skye Sun, Cliff Tan, Ruth Vatcher, Brandon Whitwell-Mak, Meera Yadave, Aysha Zahid, Artur Zakrzewski, Pablo Zamorano, Chen Zhan
Client: Maggie’s
Construction Manager: Sir Robert McAlpine
Structural Engineer: AKT II
Landscape Architect: Balston Agius
MEP Consultant: Max Fordham Consulting

heatherwick.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature