02-09-2021

Liquid Landscape di Studio Roosegaarde ad Arte Sella

Daan Roosegaarde – Studio Roosegaarde,

Roberto Conte,

Borgo Valsugana,

Tempo Libero, Paesaggio,

Paesaggio,

Da qualche giorno anche l’Italia può vantare un’installazione dell’artista e innovatore olandese Daan Roosegaarde. Al museo contemporaneo all'aperto Arte Sella, presso l’area di Malga Costa a Borgo Valsugana in Trentino-Alto Adige, si trova Liquid Landscape, un’opera d’arte tutta da sperimentare.



  1. Blog
  2. Landscaping
  3. Liquid Landscape di Studio Roosegaarde ad Arte Sella

Liquid Landscape di Studio Roosegaarde ad Arte Sella Dopo il progetto Urban Sun, che offre una soluzione tecnologica e iconica per contrastare l’isolamento sociale delle persone a causa della pandemia (https://www.floornature.it/blog/urban-sun-di-daan-roosegaarde-creativita-contro-il-covid-19-16143/), ideato dal team di Daan Roosegaarde insieme a esperti esterni e scienziati provenienti da Paesi Bassi, Stati Uniti, Giappone e Italia, ecco una nuova installazione. Si tratta della prima opera che l’artista e innovatore realizza in Italia. 
Liquid Landscape si inserisce nel contesto di Arte Sella. The contemporary mountain, un museo di arte contemporanea in Trentino-Alto Adige, più precisamente nel giardino di Villa Strobele in Val di Sella. Arte Sella è nata in forma sperimentale nel 1986, quando un gruppo di amici residenti a Borgo Valsugana volle creare una realtà che coniugasse arte contemporanea e natura. Il tutto con l’obiettivo di proteggere e reinterpretare la natura. E come scrivono i fondatori darle un ruolo di interprete principale, in quanto: “l’artista non è protagonista assoluto dell’opera d’arte ma accetta che sia la natura a completare il proprio lavoro”.
Anche l’opera di Daan Roosegaarde Liquid Landscape rispetta tali linee guida, in particolare per il fatto che in questo contesto le opere, costruite preferibilmente con materiali naturali, “escono dal paesaggio, per poi far ritorno alla natura.”  In effetti, all’artista olandese è stato chiesto di “creare qualcosa con una struttura impegnativa: nessun uso di elettricità, nessun uso di luce artificiale, bassa manutenzione, robusto per decenni, ma interattivo per le persone.”
Il suo intervento a prima vista appare come una piccola duna o una diga olandese, ma tutto cambia nel momento in cui vi si mette piede: il prato si trasforma in un paesaggio liquido, la superficie inizia a muoversi e si formano delle leggere increspature nell’erba. Estesa per 50 m2 questa opera d’arte è composta come un collage accuratamente progettato di suolo locale e acqua, inseriti nel terreno e coperti da un personalizzato contenitore flessibile di nutrienti ed erba. Man mano che più visitatori percorrono o calpestano l'opera d'arte le increspature diventano sempre più vibranti, quasi a simboleggiare l'impronta ecologica.
Come di sua consuetudine, anche in questo caso, Daan Roosegaarde ha proposto un approccio ludico a una delle sfide più importanti della nostra era: la crisi climatica. Infatti, proprio nel contesto della montagna, solida e rassicurante, dove il susseguirsi delle stagioni detta il ritmo della vita, Liquid Landscape presenta una cesura e, nonostante il suo aspetto statico, nasconde un’anima in continuo cambiamento. Tutto ciò è percepibile unicamente calpestandola, facendo esperienza diretta dell’inaspettato movimento fluido, quasi surreale, del paesaggio erboso. Insomma, per capire cosa nasconda questa opera il coinvolgimento dei visitatori diviene fondamentale e l’interazione d’obbligo, ovvero senza un atto consapevole non si riesce ad apprezzare il paesaggio liquido di Roosegaarde, in quanto diventa tale solo nel momento in cui lo si vive, come spiega Emanuele Montibeller curatore di Arte Sella. Così l’analogia con il cambiamento climatico si fa evidente e, come una chiamata all'azione, Liquid Landscape ispira a rileggere il rapporto che abbiamo con la natura. E non solo, aiuta anche a comprendere meglio il nostro impatto sulla Terra, com’è ben documentato dal video dell’installazione ripreso nel bellissimo contesto naturale della Val di Sella.

Christiane Bürklein

Project: Studio Roosegaarde
Commissioner: Arte Sella
Location: Borgo Valsugana, Italy
Year: 21 August 2021
Images: Roberto Conte
Special thanks to the Embassy of the Netherlands, the consulate-general of the Netherlands in Italy, the team of Studio Roosegaarde with all suppliers and technical consultants, and with all respect to artist Zoro Feigl who developed a similar work of art called Floating Fields in 2013, based on the same phenomenon whereby water accumulates in nature under a lawn.

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature