05-12-2018

BIG Bjarke Ingels Group: Homes for all a Copenaghen

BIG – Bjarke Ingels Group,

Rasmus Hjortshoij,

Copenaghen, Danimarca,

Housing, Condomini,

Legno, Vetro,

L'associazione non-profit Lejerbo commissiona a BIG Bjarke Ingels Group la progettazione del complesso residenziale "Homes for All”, 66 appartamenti a basso costo ma di alta qualità abitativa nella zona nord-occidentale di Copenaghen.



BIG Bjarke Ingels Group: Homes for all a Copenaghen La dichiarazione di Jan Hyttel, Presidente di Lejerbo Copenhagen a proposito del nuovo progetto “Homes for all” di BIG Bjarke Ingels Group lascia spazio all’immaginazione e contiene una grandissima fiducia nella disciplina dell’architettura. 
“Our ambition was to create affordable apartments by the world’s leading architects. Together with BIG, we have succeeded in creating sustainable, safe and functional homes that see eye to eye with the people who live in them.” 
Così si potrebbe dire inizia nel 2013 la collaborazione tra quello che oggi è forse il più noto studio di progettazione del mondo intero, BIG Bjarke Ingels Group, e l’associazione non-profit danese Lejerbo. Fondata nel 1944 con lo scopo di offrire case a basso costo, ma con alto valore aggiunto nella qualità abitativa, Lejerbo si ispira alle teorie dell’architetto Jan Gehl, che lotta da sempre per lo sviluppo delle città in funzione di percorsi pedonali e ciclistici. I 66 appartamenti per un totale di 6800 metri quadrati di superficie a nord-ovest di Copenaghen sono stati progettati e poi costruiti seguendo una strategia elaborata da Jan Gehl che pone al centro la socialità, la vita pubblica dei residenti. 
Un concetto estremamente stimolante per BIG che ha già realizzato complessi residenziali liberi basati su questi principi fondativi, come per esempio il celeberrimo 8 house, ancora a Copenaghen, in cui, dicono proprio i residenti, per la sua organizzazione spaziale l’edificio favorisce il senso di comunità, di sicurezza, di collaborazione.
Altro principio alla base dell’edificio Dortheavej 2A, che prende questo nome dal suo indirizzo, è la ricerca di qualità, materica e costruttiva oltre che spaziale, al di là del budget a disposizione. In questo l’esperienza di BIG nella progettazione di edifici residenziali avanguardisti nel panorama architettonico degli ultimi vent’anni è stata fondamentale. Tuttavia sentire parlare Bjarke Ingels di questo progetto fa comprendere come sia stato complesso ancora una volta lavorare per il massimo obiettivo abitativo con poca spesa. La soluzione è stata rintracciata nel modulo, un unico modulo prefabbricato a base rettangolare, ripetuto e impilato in modo che alternativamente gli spazi così configurati potessero guadagnare un metro di sviluppo verticale, arrivando alla considerevole altezza di 3 metri e mezzo. In tali moduli più ampi BIG ha organizzato le zone cucina e soggiorno, cosicché la sensazione degli ambienti semipubblici fosse di maggiore respiro visivo, anche in relazione alle stanze attigue più basse a cui si accede superando un paio di gradini.
Particolarmente attenta è stata la progettazione dei layout mentre si è operata una scelta di riduzione della spesa lasciando a vista, per esempio, la soletta sui soffitti, limitando così i costi generali di rivestimento.
Guardando il social housing nell’insieme, esso si trova a chiusura di un’area verde posta a nord e si affaccia sulla strada prospiciente. Il disegno planimetrico a onda, di ispirazione aaltiana, fa sì che ogni appartamento goda di un punto di vista leggermente diverso rispetto agli altri, caratterizzandosi. La curva assunta dall’edificio rispetto alla linea retta della strada apre uno spazio semipubblico anteriore, una sorta di piazza degli incontri e della sosta, che sarà piantumata con alberi di ciliegio e adibita al parcheggio delle biciclette, ancora il modo migliore per spostarsi in città dice Bjarke Ingels. Attraversando tale piazza, e passando sotto l’edificio, si giunge a una seconda area, una corte più grande, verde e più privata. Il caratteristico motivo a scacchi, accentuato dai tamponamenti vetrati a tutta altezza dei moduli sui lati corti, stabilisce non solo l’identità visiva del complesso, rendendolo riconoscibile, ma offre anche quella permeabilità dei fronti che ne abbatte percettivamente l’idea di confine, di vincolo e di barriera urbana.
La limitazione a soli cinque livelli in altezza e la palette cromatica di materiali a vista come cemento e legno favoriscono l’inclusione dell’edificio in quel particolare contesto periferico, storicamente caratterizzato da officine meccaniche, magazzini ed edifici industriali degli anni '30 -'50.
Le ampie vetrate a tutta altezza degli appartamenti consentono l’ingresso di una grande quantità di luce naturale, offrendo altresì ampie prospettive sul cortile o sul quartiere circostante. Come è proprio della cultura danese, l’idea è che dall’interno sia sempre possibile stabilire un dialogo con l’esterno ma anche che dall’esterno sia possibile vedere il fermento all’interno delle abitazioni, senza giudizio e senza pudori.

Mara Corradi

Architects: BIG Bjarke Ingels Group
Partners-in-Charge: Bjarke Ingels, Finn Nørkjær 
Project Managers: Ole Elkjær-Larsen, Per Bo Madsen 
Team: David Zahle, Alberte Danvig, Alejandro Mata Gonzales, Alina Tamosiunaite, Birgitte Villadsen, Cat Huang, Claudio Moretti, Dag Præstegaard, Daruisz Duong Vu Hong, Enea Michelesio, Esben Christoffersen, Ewelina Moszczynska, Frederik Lyng, Henrik Kania, Høgni Laksáfoss, Jakob Andreassen, Jonas Aarsø Larsen, Karl Aarso Larsen, Katerina Joannides, Krista Meskanen, Laura Wätte, Lucas Torres Aguero, Maciej Jakub Zawaszki, Maria Teresa Fernandez Rojo, Michael Schønemann Jensen, Mikkel Marcker Stubgaard, Nigel Jooren, Rasmus Pedersen, Robinson Neuville, Sergiu Calacean, Taylor McNally-Anderson, Terrence Chew, Tobias Hjortdal, Tobias Vallø Sørensen
Client: Lejerbo
Collaborators: MOE
Location: Copenhagen, Denmark
Size: 6,800 sqm
Budget: 9.8 million USD or approximately 1,539 USD/sqm
Lille Arne award 2018 from the Danish Architect Association

Photos by © Rasmus Hjortshoj

https://big.dk
https://gehlpeople.com/
www.lejerbo.dk

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×