11-09-2020

Mattoni armati curvi per una facciata

RDHA,

Nic Lehoux,

Ristrutturazione, Scuola, Bar,

Recupero,

Una preesistenza restaurata e ampliata con tecnologie classiche. Ora presenta una facciata in mattoni e vetro



Mattoni armati curvi per una facciata Il centro sociale di Randaberg in Norvegia è stato ristrutturato e ampliato con materiali classici, quali il vetro e i mattoni, armati con l’acciaio per ottenere una facciata a piani curvi.
L’edificio necessitava di un restauro lieve per renderlo più confacente alle esigenze del suo uso, ovvero un centro sociale. Pertanto, oltre ai necessari ridisegni degli interni, gli architetti dello studio Helen & Hard hanno ripensato la facciata del corpo prospiciente, demolendola e ricostruendola per ottenere un lieve ampliamento volumetrico.
L’obiettivo era quello di raggiungere una maggiore vivibilità interna, unita a una migliore performance energetica rispetto alla precedente, quindi hanno costruito una scacchiera verticale in rettangoli di vetro e mattoni. In particolare, quest’ultimi presentano una forma tronco conica che dona un aspetto innovativo e dalla forte espressività interna. Infatti, il disegno della struttura parte da una trave posta al centro della facciata che attraversa tutto l’impaginato architettonico e dalla quale partono le vele di mattoni armati. Ognuna di queste ha uno spessore di sole due teste ed è tenuta assieme da uno spesso strato di malta cementizia, ben visibile nelle fughe dei filari di laterizio. Il lavoro strutturale è poi migliorato attraverso l’inserimento di tondini di ripresa, posti in aggancio ai contorni verticali di ogni elemento. Questi, a loro volta, si uniscono ad altri tondini verticali, di diametro 10mm, affogati in un getto di cemento liquido inserito nei fori dei mattoni. In questo modo è stata creata un’invisibile microstruttura di cemento armato che collabora con i laterizi stessi.
L’estrema leggerezza di tutta la facciata, alta due piani, è aiutata, infine, da dei lunghi contrafforti orizzontali interni, sempre in acciaio, i quali irrigidiscono il sistema, collegando la trave al centro della facciata alla soletta del primo piano, assorbendone così le forze orizzontali e mantenendo salva la forza estetica desiderata dagli architetti.


Fabrizio Orsini


Location: Randaberg, Norway
Client: Randaberg Kommune
Area: ca 700 m2


Project-team:
Helen & Hard; Randi Augenstein, Håkon Solheim, Siv Helene Stangeland, Covadonga Toro Pascual, Ane S. Dahl


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature