10-03-2020

Nuove date per Mostra Internazionale Architettura 2020 Biennale Venezia

Hashim Sarkis,

Francesco Galli, Giulio Squillacciotti, Andrea Avezzù, Jacopo Salvi,

Venezia, Italia,

Mostre,

Biennale di Venezia,

Dal 29 agosto al 29 novembre queste sono le nuove date, comunicate dalla Biennale di Venezia, per la 17. Mostra Internazionale di Architettura "How will we live together?" curata dall'architetto Hashim Sarkis. Un cambiamento necessario per permettere a tutte le istituzioni e agli architetti, provenienti da oltre 60 paesi del mondo, di poter procedere all'allestimento dei padiglioni e della mostra internazionale.



Nuove date per Mostra Internazionale Architettura 2020 Biennale Venezia

La Biennale di Venezia ha posticipato l'apertura della 17. Mostra Internazionale di Architettura "How will we live together?" curata dall'architetto Hashim Sarkis. L'inaugurazione non si svolgerà più a fine maggio come da tradizione, ma il 29 agosto (con pre-apertura il 27 e 28 agosto) e proseguirà fino al 29 novembre. Un cambiamento dettato dalla necessità di consentire a tutte le istituzioni e agli architetti coinvolti, sia nei padiglioni nazionali che nella mostra internazionale, di poter procedere all'allestimento degli stessi. Le recenti misure precauzionali adottate dai vari stati e le limitazione ai voli, avrebbero avuto inevitabilmente ripercussioni sulla mobilità di persone e di opere e di conseguenza sugli allestimenti. Da qui la decisione di procrastinare la data di apertura di ben tre mesi, un tempo giudicato conveniente perché una macchina organizzativa complessa quale quella della Biennale di Architettura sia completa e pronta ad accogliere il suo pubblico.

Tra partecipazioni nazionali e alla Mostra Internazionale di Architettura "How will we live together?", sono molti i paesi del mondo coinvolti con propri architetti e istituzioni nella Biennale Architettura 2020. Andando nello specifico sono 63 i paesi che partecipano con un proprio allestimento negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. Per la prima volta saranno presenti alla Biennale Architettura: Grenada, Iraq e Uzbekistan. Il Padiglione Italia, nella sua storica sede alle Tese delle Vergini in Arsenale, sarà curato dall'architetto Alessandro Melis.
La Mostra Internazionale di Architettura, invece, prevede 114 partecipanti in concorso provenienti da 46 paesi del mondo e si articolerà tra il Padiglione Centrale ai Giardini, l’Arsenale e Forte Marghera. Come sottolineato dal curatore tra i partecipanti in concorso c'è, rispetto al passato, una maggior rappresentanza di donne e in generale di partecipanti provenienti da Africa, America Latina e Asia. Fuori concorso, sugli stessi temi della Mostra saranno presentate anche le Stations + Cohabitats, “stazioni di ricerca” sviluppate dai ricercatori di università di tutto il mondo. Negli spazi esterni dell’Arsenale e dei Giardini saranno presentate le grandi installazioni che saranno collegate a ognuna delle cinque scale in cui è organizzata la Mostra "How will we live together?". Le scale sono progetti che vanno dall'analitico al concettuale, dallo sperimentale al collaudato e ampiamente diffuso. Le cinque scale sono così suddivise: tre saranno in Arsenale (Among Diverse Beings, As New Households e As Emerging Communities) e due al Padiglione Centrale (Across Borders e As One Planet). A Forte Marghera sarà invece "How will we play together?", si tratta di un progetto dedicato al gioco che riprende il titolo della mostra stessa e sarà sviluppato da cinque architetti e da un fotografo di architettura.
British Mosques è il Progetto Speciale al Padiglione delle Arti Applicate, presso la Sale d’Armi dell'Arsenale, presentato da La Biennale di Venezia e il Victoria and Albert Museum di Londra. In collaborazione con l’architetto Shahed Saleem saranno mostrati tre casi di studio che rappresentano luoghi non nati come moschee, ma che attraverso il mondo del “fai da te” sono stati adattati a questo uso.
I Weekends on Architecture, sei appuntamenti che si svolgeranno tra ottobre e novembre 2020, la Biennale Sessions, dedicata alle Università e agli Istituti di Formazione Superiore, ed Educational, il programma di attività dedicato alle scuole, completano l'offerta della 17ma Mostra Internazionale di Architettura.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of La Biennale di Venezia, photo by Andrea Avezzù, Francesco Galli, Jacopo Salvi, Giulio Squillacciotti


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature