24-11-2016

The Japanese House Architettura e vita dal 1945 a oggi

Toyo Ito, Shigeru Ban, Kazuyo Sejima,

Londra, Roma,

Appartamenti, Bar, Residenze,

Mostra,

The Japanese House Architettura e vita dal 1945 a oggi, la mostra inaugurata l'8 novembre al MAXXI di Roma condurrà i visitatori in un viaggio di scoperta della cultura giapponese attraverso l'architettura della casa e l'interpretazione che ne danno oltre 50 architetti del Sol Levante.



The Japanese House Architettura e vita dal 1945 a oggi

Le architetture residenziali di riconosciuti maestri dell'architettura giapponese come Kenzo Tange, Toyo Ito, Kazuyo Sejima e Shigeru Ban, così come di importanti architetti e giovani professionisti del Sol Levante sono presentate nella mostra The Japanese House in corso al Maxxi di Roma e co-prodotta con Japan Foundation, Barbican Centre di Londra e Museum of Modern Art Tokyo, in un allestimento progettato dall'Atelier Bow-Wow e articolato in quattordici aree tematiche.
A partire dalle costruzioni realizzate all'indomani della Seconda Guerra Mondiale fino agli esempi più recenti, la casa unifamiliare è presentata e indagata quale elemento centrale nell'architettura e nella cultura giapponese attraverso le opere di tre generazioni di architetti. I caratteri essenziali dell'abitare in Giappone sono sintetizzati da alcuni frammenti posti in sequenza all'inizio della mostra tra cui il video dell’artista Kogonada sulle opere del regista giapponese Yasujiro Ozu, relativo al rapporto non facile tra tradizione e modernità, o il dipinto seicentesco di Morikage Kusumi che pone l'accento sul tema della continuità tra lo spazio della casa e il paesaggio circostante per estendersi ai diversi campi della cultura giapponese fino al rapporto tra diverse generazioni di architetti.
Dopo l'esperienza romana la mostra The Japanese House sarà allestita al Barbican Centre Londra dal 23 Marzo al 25 Giugno 2017 e nell'estate 2017 al Museum of Modern Art di Tokyo.

(Agnese Bifulco)

Titolo: The Japanese House Architettura e vita dal 1945 a oggi
Date: dal 9 novembre 2016 al 26 Febbraio 2017
Curatori: Pippo Ciorra (Maxxi, Roma) con Kenjiro Hosaka (National Museum of Modern Art, Tokyo), Florence Ostende (Barbican Centre, London) e la consulenza di Yoshiharu Tsukamoto (Atelier Bow-Wow / Tokyo Institute of Technology),
da una idea di Kenjiro Hosaka e Yoshiharu Tsukamoto.
Luogo: MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Roma - Italia

www.fondazionemaxxi.it


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×