16-05-2012

Fügenschuh: Nuova scuola a Rattenberg

Daniel Fügenschuh,

© Christian Flatscher,

Austria,

Scuola, Edifici Pubblici,

Cemento, Rame,

Chiamato a realizzare l’ampliamento della scuola superiore, situata in un edificio del centro storico di Rattennberg, in Austria, l’architetto Daniel Fügenschuh ha vinto il concorso per la realizzazione di una nuova ala e i relativi collegamenti con un progetto in continuità con l’architettura esistente, dalla quale si discosta invece per ragioni linguistiche.



Fügenschuh: Nuova scuola a Rattenberg E’ sottile il filo su cui cammina quel progettista che deve inserirsi in un contesto di interesse storico e di forte impatto, volendo disegnare un’architettura del proprio tempo; tanto più se il nuovo fabbricato nasce come estensione di uno esistente, aggiunto per necessità di nuovi spazi funzionali. Queste invece le premesse da cui Daniel Fügenschuh ha generato un progetto che è stato in grado di discostarsi creativamente dall’esistente nei rispetti del carattere del paesaggio urbano.
Con i suoi 400 abitanti, il borgo tirolese di Rattenberg è noto per il suo pregevole nucleo urbano di origine medievale nel quale si inserisce anche il complesso scolastico oggetto dell’ampliamento. Rileggendone la sensibilità cromatica, l’uso dei materiali e i ritmi delle facciate, Fügenschuh progetta un nuovo corpo edilizio nella corte principale che dà sulla strada, parallelo al lato più corto del palazzo e ad esso collegato da un volume di distribuzione che presenta facciate di testa e copertura in vetro. La nuova manica si protende così verso il centro urbano in una posizione di preminenza, diventando il punto di fuga della prospettiva stradale senza timore reverenziale nei confronti di un intorno cui allude nelle scelte estetiche, ma da cui si discosta come soluzione funzionale.

Il corpo a pianta rettangolare su tre livelli è infatti rivestito di grandi lastre di cemento dalla finitura talora liscia e talora grezza, come da impronta delle casseforme, alludendo all’intonaco bianco dei muri del complesso esistente; il ritmo delle finestre ricerca un dialogo con le facciate circostanti, la cui scansione regolare delle aperture è in parte ripresa nella facciata rivolta verso l’interno della corte e completamente stravolta nelle altre, dove le finestre variano anche di dimensione, fino ad arrivare all’unica presente sul prospetto nord che, come un grande occhio rivolto alla strada, segna la facciata principale. Unica tra tutte, questa vetrata quadrata emerge dal muro di lastre anche grazie alla cornice in rame, a filo della superficie muraria, che allude a quelle intonacate bianche che segnano le finestre delle facciate antiche del borgo.
Simboli di modernità, rame e vetro sono anche materiali ampiamente presenti nel borgo: di rame sono tutte le coperture più antiche nel centro storico di Rattenberg, mentre è fiorente ancora oggi l’artigianato locale del vetro.


Elemento strutturale del corpo di distribuzione tra il vecchio complesso e la nuova costruzione, il vetro è la lingua in cui si esprime il progetto di Fügenschuh, erede di quell’architettura alpina più recente che, superato ampiamente il suo passato, si affaccia alla contemporaneità senza concessioni all’architettura vernacolare.

Mara Corradi

Progetto: Daniel Fügenschuh
Committente: Rattenberger Immobilien GmbH
Luogo: Rattenberg (Austria)
Progetto delle strutture: Ingena
Superficie utile lorda: 2300 mq (nuova costruzione) e 4125 mq (rinnovamento esistente)
Area del lotto: 110 mq
Inizio Progetto: 2010
Fine lavori: 2011
Facciate in cemento
Pavimenti: linoleum
Fotografie: © Christian Flatscher

www.fuegenschuh.at


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×