18-09-2018

EXTRAVAGANZA, Festival Images Vevey

Vevey, Svizzera,

Mostre, Piazze, Tempo Libero,

Mostra, Fotografia,

Fino al 30 settembre 2018 la città svizzera di Vevey sul lago di Ginevra è sede di Festival Images, la più importante biennale delle arti visive in Svizzera.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. EXTRAVAGANZA, Festival Images Vevey

EXTRAVAGANZA, Festival Images Vevey Fino al 30 settembre 2018 la città svizzera di Vevey sul lago di Ginevra è sede di Festival Images, la più importante biennale delle arti visive in Svizzera. Mostre fotografiche nelle strade e parchi di Vevey, ma anche in interni particolari. Il tutto all’insegna del tema della stravaganza.


Vevey, cittadina sul lago di Ginevra nel cantone Vaud, è stata per 25 anni la terra d'adozione di Charlie Chaplin fino alla sua morte nel 1977 e ospita l'École de Photographie, inaugurata nel 1945, una delle più antiche scuole di fotografia d'Europa. È la città in cui è nato il Museo svizzero della macchina fotografica e il suo museo d'arte ospita la rinomata Fondazione Oskar Kokoschka. Una città che, dopo una profonda crisi economica alla fine del XX secolo, ha raccolto la sfida del futuro e si è dichiarata città dell'immagine. Tanta energia creativa vale la pena di essere messa in mostra con l’edizione 2018 del Festival Images dedicato al tema della stravaganza. 
Così dall’8 al 30 settembre Vevey si trasforma di nuovo in una vera città delle immagini con 61 progetti creativi realizzati da 58 artisti, affermati e giovani talenti, provenienti da 19 paesi.
La mostra gira attorno al motto EXTRAVAGANZA. Tutto fuorché l’ordinario che con opere, che spaziano dal formato piccolo a quello monumentale tra cui quelle realizzate nell'ambito del Grand Prix Image Vevey 2017/2018 vinto dall'ungherese Peter Pulkus, trasformano strade, parchi e luoghi insoliti di una della perle della riviera svizzera in museo a cielo aperto. Bar, musei, librerie, ma anche l'ex prigione, una cabina telefonica abbandonata e il lago di Ginevra stesso sono luoghi che accolgono e trasfigurano i progetti di grandi fotografi e giovani promesse. Il tutto grazie al loro inserimento nel contesto urbano.
Il festival fotografico di quest'anno è infatti "straordinario", sia per la scelta delle immagini che per l'originalità della presentazione, grazie a installazioni e allestimenti fuori dal comune, in risposta appunto al tema. I progetti esposti invitano tutti i visitatori a vivere le immagini in modo insolito e sorprendente, a iniziare a pensare che un’immagine è qualcosa di molto più complesso, tanto quanto un libro, e con molte chiavi di lettura.
Stravaganza, così spiega Stefano Stoll direttore della Biennale nella sua introduzione, è una parola festosa e piacevole che evoca associazioni con la fantasia, l'umorismo e l'assurdo, "Può essere sorprendente o spaventoso. Ha la capacità di tirarci fuori dalla monotonia della vita di tutti i giorni”. Un filo conduttore che viene ribadito anche dall’aforisma di Charles Baudelaire “Il bello é sempre bizzarro”, che introduce al catalogo.
Essendo la stravaganza un’attitudine molto personale non resta che andarci di persona a Vevey per farsi un giro a uno degli eventi d’arte più importanti della Svizzera. La splendida Salle del Castillo è il punto di partenza di ogni visita al festival: oltre alle mostre, vi si trovano il centro di accoglienza, il bookstore, il negozio del festival e un insolito bar. Inoltre in occasione del Festival Images è stata rinnovata e intensificata la collaborazione con musei, scuole, gallerie e collettivi d'artisti locali. Una visita da godersi con una certa calma, in risposta al suggerimento dato da Philippe Durand con la sua fotografia lunga 4 metri che, allestita sul lago, "infiamma” il lago stesso in un sottile riferimento al detto "y a pas l'feu au lac" (in italiano: il lago non brucia, ovvero non c'è bisogno di affrettarsi). Una delle installazioni che ci è piaciuta di più, in quanto gioca con vari strati di immagini e informazioni e si trasforma a seconda della velocità con la quale si muove l’osservatore, dando l'impressione di essere un fuoco vero.

Christiane Bürklein

Festival Images  Vevey. Biennale di Arti Visive.
EXTRAVAGANZA. Tutto fuorché l’ordinario
dall’8 al 30 settembre 2018
a Vevey (VD), Svizzera
Immagini: vedi leggende
00_PhilippeuDurand_FeuuAuuLac_QuaiMariaBelgia_FIV18_DianaMartin.jpg
01_DaidouMoriyama_AutaleuofuIIuCitiesu4uParisu1989_FaáadeuAndritzuHydro_FIV18_MathildaOlmi.jpg
02_SusanuBarnett_NotuInuYouruFace_QuaiuRoussy_FIV18_JulienuGremaud.jpg
04_Giona_BierensudeuHaan_CARuAMuBAR_BasudeulauGrandeuPlace_FIV18_MathildaOlmi.jpg
12_MarcosuChaves_SugaruLoafer_JardinuduuRivage_FIV18_JulienuGremaud.jpg
13_XiaoyiuChen_PlaceuScanavin_FIV18uJulienGremaud.jpg
27_FumikouImano_WeuOui_QuaiPerdonnet_FIV18_DianaMartin_full.jpg
39_DaidouMoriyama_PLATFORMu1977_GareVoie1_FIV18_JulienGremaud.jpg
40_FredericuNauczyciel_FirefliesuBaltimore_QuaiPerdonnet_FIV18uDianaMartin.jpg
43_CyriluPorchet_Reina_FacadeAnciennePrison_FIV18_JulienGremaud.jpg
46_PhilippeuRamette_PromenadeuIrrationnelle_FaáadeuHoldigaz_FIV18_OlmiMathilda.jpg
48_JonouRotman_Mongrelism_Grenette_FIVu18_DianaMartin.jpg
50_PachiuSantiago_CopyinguClaudia_ParcuPanorama_FIV18_JulienGremaud.jpg
57_LorenzouVitturi_Caminantes_DebarcadereuCGN_FIV18_JulienGremaud.jpg
Ulteriori informazioni: https://www.images.ch/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×